C GOLD: CERMENATE CORSARA

La rincorsa per risalire la china si infrange contro la formazione di Cermenate, una delle squadre più in forma al momento. Sapevamo della forza, fisica e tecnica, e della completezza del roster avversario, ma il modo in cui è maturata la sconfitta, lascia dell’amaro in bocca, in virtù del fatto che sapevamo le contro misure da adottare. Ma i biancoverdi si presentano assenti mentalmente per tutto il primo quarto, nel quale lasciano nelle mani degli ospiti, punti a ripetizione in modo incontestato. Zero intensità in difesa dove dovevamo fare a “ cazzotti “ sin dal primo secondo e NOT IN MY HOUSE doveva essere il nostro grido di battaglia. Ed invece siamo scesi, sul nostro campo, con una tale sufficienza e cedevolezza che gridano vendetta nei confronti di quanto di buono e di intenso si è visto nei 30 minuti successivi. Il gap di 19 punti risulterà fatale e troppo profondo , nel corso del match, per essere riassorbito dagli Spartani. Rimane il bicchiere mezzo pieno e mezzo vuoto, con la domanda “ chi siamo ? “ Quelli dei primi dieci minuti o quelli dei tre quarti successivi ? Sicuramente sappiamo, ma non da ora, che difronte ad un campionato che regala, ogni domenica, sorprese di risultati, non possiamo permetterci il lusso di lasciare sul campo la possibilità di non lottare per 40 minuti ed il match di ieri sera lo ha confermato.

OBC 70 – Cermenate 78         (9/28, 21/21, 23/16, 17/13)

Vitelli ne, De Francesco, Cazzaniga L. 6, Fontana 2, Di Gianvittorio 13, Iurato 14, Rao, Vercesi 5, Spirolazzi 12, Chiesa, Pastori 18

 

 

Under 13 Fip: Referto rosa contro MI 3

Partita casalinga per Città di Opera contro Milano 3, da sempre la sfida è molto sentita e questa gara non fa eccezione. Nonostante un migliore avvio per Opera lo svolgimento è nervoso e non permette alle due squadre un gioco pulito e il primo quarto si conclude sul 14 a 10 per la squadra di casa. Anche con i secondi sestetti il ritmo cambia poco, tanti errori da entrambe le parti e qualche fallo evitabile fanno chiudere il primo tempo sul 26 a 18. Si riparte nel secondo tempo con le squadre più motivate, l’attenzione migliora, alcune azioni prendono forma e le formazioni si tengono testa punto su punto chiudendo il quarto con Opera sempre in vantaggio sul 44 a 35. Nel quarto periodo però Milano 3 sembra avere la meglio. Il carattere e lo spiccato spirito agonistico dei suoi giocatori fa riavvicinare pericolosamente il punteggio e il recupero appare possibile. Fortunatamente però Opera ribatte segnando una tripla propiziatoria che la porta a risanare il vantaggio, permettendole di chiudere la partita sul 57 a 49.

Settimana prossima ci sarà la settima e ultima partita del girone per designare la classifica e capire l’accesso al nuovo calendario.

SPARTANI!!! AUH!

 

C GOLD: RECUPERO AMARO

Porta un deludente referto giallo, il match disputato dagli Spartani nel recupero contro Gallarate. Con le due vittorie consecutive, sembrava che fossimo usciti dalla zona d’ombra dopo la debacle di Cislago e per tutto il primo tempo, effettivamente, pur con ancora qualche nostro limite, tutto sembrava presagire al meglio. Al rientro dal intervallo lungo, lasciamo la testa negli spogliatoi, con gli avversari che pressano ed alzano l’intensità. Al improvviso ci spegniamo mentalmente e non riusciamo a dar seguito a quanto di buono facciamo nel corso del match, spesso improvvisando e non seguendo delle linee guida. Lasciamo sul nostro campo due punti vitali per il nostro campionato, contro una squadra che era alla nostra portata e non deve essere una scusa aver avuto Spirolazzi e Vercesi malconci ( dall’altra parte mancava Bellotti ). Oggi hanno vinto gli avversari, con merito, in quanto ci hanno creduto più di noi, giocando un secondo tempo con grinta e determinazione, ciò che a noi è mancata.

OBC 71  -  Gallarate 79           (23/22 20/15 13/22 15/20)

Vitelli ne, De Francesco 3, Cazzaniga L., Fontana 8, Cazzaniga D. ne, Digianvitorio 6, Iurato 25, Rao ne, Vercesi, Spirolazzi 6, Chiesa 6, Pastori 17

Under 18 Fip: sconfitta nello scontro al vertice

San Pio X 56 – Opera Basket 53 

Gara che sappiamo da subito impegnativa in quanto si incontrano due compagini in testa al campionato. Partita molto combattuta ed in sospeso fino agli ultimi secondi.. San Pio parte forte mettendo qualche punto di divario sin dal primo periodo che si chiude 16-6. Opera non ci sta e nel secondo periodo reagisce con un parziale 7-13 che la rimette in carreggiata e si va al riposo lungo sul 23-19. Il tutto frutto di un discreto gioco corale che porta i nostri Spartani a buone percentuali da sotto, ma anche grazie ad una difesa che, a tratti, è sembrata impenetrabile.

Opera sembra rientrare bene dal riposo ed accorcia ulteriormente, ma è ancora San pio ad avere la meglio grazie ad una più elevata precisione al tiro e porta a casa il periodo 22-17 arrivando all’ultimo quarto sul 45-36… A questo punto la reazione di Opera è veemente, la difesa diventa un muro ed in attacco prendiamo più confidenza con il ferro. Prima raggiungiamo i milanesi sul 50-50, poi a 2 minuti dalla fine ci portiamo sul 51-52.. Da adesso in poi è un botta e risposta continuo senza esclusione di colpi nel quale alla fine hanno la meglio i ragazzi di coach Bonetti che portano a casa la gara con un 56-53… bella partita giocata a viso aperto che però ha evidenziato qualche sbavatura soprattutto nei primi minuti di gioco,durante i quali San Pio ha fatto il bello e cattivo tempo portando a casa quel piccolo vantaggio che alla fine è stato determinante.

Comunque bravi i nostri Spartani che hanno affrontato al meglio una gara non proprio facile!!!

UNDER 14 FIP: CONFERMA A STRADELLA

Vittoria con punteggio rotondo, 76-35, per i giovani Spartani dell’Under 14 sul campo della Pallacanestro Stradella. Nella trasferta più lunga di questo girone di qualificazione il rischio contro la squadra ultima in classifica era quello di prendere sottogamba il match. I nostri partono un po’ frenati nei primi minuti dell’incontro ma poi, complice coach Gagliano che per l’occasione sostituiva coach Pedrinelli, la partita prende subito la piega prevista. Già al primo quarto il divario appare subito evidente. Coach Gagliano ruota tutta la panchina tanto che a fine match tutti i nostri avranno la soddisfazione di andare a referto. Nella ripresa si avverte qualche momento di rilassatezza ma l’inerzia del match è segnata con alcuni sprazzi di bel gioco in attacco dove anche il discreto pubblico non può che applaudire alcune azioni corali degli Spartani che terminano con i due punti.

Opera a punteggio pieno dopo 5 giornate attende ora al Pala Dante, domenica alle 11,00 l’altra capolista, Vivisport Landriano, in quello che sarà un vero e proprio spareggio per il primo posto.

C GOLD: DUE PUNTI IMPORTANTI IN TRASFERTA

La trasferta serale ad Erba porta il secondo referto rosa nelle casse degli Spartani, pur con l’assenza di Vercesi sul campo e con Spirolazzi non al meglio della condizione. Chiamati a dar continuità alla vittoria di domenica scorsa, contro una squadra giovane che fa dell’agonismo il suo punto di forza, i biancoverdi iniziano con il freno a mano tirato, prendendo un parziale di 6 a 0. Si sciolgono in avanti i ragazzi nel corso del quarto, ma siamo poco energici nel nostro pitturato. I primi 10 minuti, così, trascorrono in modo equilibrato e solo due tiri dalla lunetta di Chiesa, ci portano sopra di due alla fine della prima parte di gioco. Riordiniamo le idee e mostriamo una difesa più tonica nei secondi 10 minuti, nei quali solo l’indiavolato Banchelli, ci crea qualche apprensione. Ma riusciamo ad essere ben sciolti in avanti, anche contro la zona avversaria e tutti i giochi sono ben costruiti, dando vita allo show di Iurato , autore di 13 punti nel quarto. Avanti di tre possessi al riposo lungo. Si ricomincia dove avevamo terminato e subito creiamo un break di 5 a 0. Erba prova a pressare alto , ma i nostri stasera hanno una marcia in più. A cominciare da Lorenzo Cazzaniga, autore di una ottima gara, tutti danno il loro contributo, portando a metà del quarto, lo scarto a + 12. Buoni in difesa ed in attacco si gioca in modo fluido con il nostro bomber Iurato che mette due triple consecutive, che annullano definitivamente le velleità dei padroni di casa. Dopo 30 minuti il tabellone segna +21 con l’ultimo quarto,nel quale fissiamo il gap nei minuti iniziali,per poi dare inizio alla danza delle rotazioni e vedere un quintetto di 98 e 00 che battaglia contro Spreafico, Colombo e Meroni negli ultimi 5 minuti. Arrivano cosi altri due importanti punti, figli di una gara in cui la nostra difesa ha mostrato, per buona parte dell’incontro, una discreta solidità.

Si arriva così a mercoledì 21 alle ore 21,00, dove in Nenni scenderà per il recupero Gallarate con l’obbiettivo di scalare la classifica.

ERBA 52  -  OBC 72         (12/14 15/22 12/24 13/12)

Vitelli 2, De Francesco 3, Cazzaniga L. 3, Fontana 5, Cazzaniga D. ne, Digianvittorio 9, Iurato 24, Rao 2, Vercesi ne, Spirolazzi 9, Chiesa 11, Pastori 4

Under 13 Fip: Vittoria allo scadere.

Partita che sappiamo difficile per i nostri Spartani contro la buona compagine di Corsico. Primo periodo in cui fatichiamo a contenere le penetrazioni del play avversario che in breve realizza un 9 su 9. Tiriamo da fuori ed evitiamo confronti uno contro uno.. purtroppo sbagliamo liberi importanti e appoggi da sotto, chiudiamo con un parziale di 14-21 recuperando punti importanti sul finire. Secondo periodo dove fatichiamo contro la fisicità avversaria, ma reagiamo bene, dopo 5 minuti ci portiamo sul 24-27, ma Corsico riprende a macinare rimettendo 6 punti tra noi e loro, si va al riposo lungo sul punteggio di 27-33.

Terzo periodo impegnativo con Corsico che prova ad allungare, ma i nostri spartani tengono, reagiscono e recuperano, continuiamo ad affidarci a tiri da fuori con poco successo nonostante quando entriamo diventiamo efficaci. Il play avversario continua con le sue scorribande nella nostra area, ma la nostra difesa c’è ed una nostra tripla ci tiene in partita. A 1 minuti e 30 secondi dalla fine del periodo i nostri U13 riprendono la china e siamo sul 47-48, finiamo il terzo periodo avanti di 1 (51-50). Riprendiamo da dove avevamo lasciato e ci portiamo sul 58-53 dopo 2 minuti, ma sbagliamo troppo da sotto, ma combattiamo da veri spartani,60-57 a 2 minuti dalla fine quando Corsico impatta con una tripla, 60-60 pari. Gli ospiti ribaltano la nostra azione di attacco e segnano, 60-62 e noi realizziamo un solo libero sui due concessi nel ribaltamento di fronte.

A due secondi dalla fine c’è una contesa a nostro favore, coach Gagliano chiama time out e disegna la rimessa, tripla a segno sulla sirena che ci porta a vincere la gara in un PalaDante che esplode di gioia!!!!

SPARTANI!!! AUH!

Prossimo impegno sabato 24-11-2018 ore 15.30 al PalaDante!

 

UNDER 18 FIP: Vittoria sul Vismara

Referto rosa per i nostri Spartani nella partita giocata contro i pari età di Vismara Milano. Inizio gara giocato non ad altissimi ritmi e tutto sommato equilibrato, anche se leggermente favorevole alla squadra di Opera che chiude il primo quarto sopra di 3 punti (14-11) . I ragazzi di coach Pozzi partono bene nel secondo quarto dove riescono a piazzare un buon parziale ed arrivare anche a più 9 (22-13); calano un po’ sul finire dello stesso anche per merito degli ospiti che riescono ad accorciare e si arriva all’intervallo lungo con il punteggio 29 – 24. Al rientro dagli spogliatoi Opera sembra avere una marcia in più, aumenta decisamente il ritmo e si porta a + 10 a fine del terzo quarto, dando sempre l’impressione di avere la gara sotto controllo. Anche l’ultimo quarto è favorevole a Opera che continua a giocare con forte aggressività, arrivando sopra di venti a 6 minuti dal termine. Nel finale Vismara prova a rientrare in partita ma recuperare il divario precedentemente accumulato diventa proibitivo.

Bravi i nostri ragazzi che con un ottima prestazione portano a casa la quarta vittoria stagionale su 5 incontri disputati.

Risultato finale: Città di Opera 54 – Vismara 43. 

Tabellino: Mariani E. 5, Di Giovanni W. 2, Baroncini P. , Ferrari L. 21, Chitti T. 8 , Allotta M. 4, Oldani F. 2, Gardiola G. 2, Serbolisca D. 5 , Broglia M. 5, Mongiusti M. , Villa M. . 

 

Promozione CDO: Amara trasferta a Broni.

Affrontiamo la lunga trasferta a Broni da primi in classifica, con la speranza di confermare la positiva prova esibita nel turno precedente sul parquet di Magenta. Conosciamo il valore dei nostri avversari e per questo coach Gagliano chiede ai nostri giocatori la massima concentrazione, affinché non si verifichino quei cali di tensione che colpiscono la nostra compagine. L’inizio della gara è la dimostrazione che il messaggio dell’allenatore è stato recepito e per tutto il primo periodo i ragazzi sono in partita e reagiscono bene al 5-0 del primo minuto, rimontano e si portano avanti fino alla prima sirena, realizzando anche due canestri dalla linea dei tre punti, in risposta ad altrettante bombe avversarie. Si subisce però la forza del loro n.1 Zandalasini, che si dimostra abile anche nel procurarsi falli che ci costano punti preziosi. Il secondo quarto è dei ragazzi di Broni che dimostrano abilità nei tiri dalla distanza e anche ne abusano sbagliando e recuperano lo svantaggio dei primi dieci minuti. Ad ogni modo gli Spartani sono presenti e non si fanno intimorire dalla grinta e anche dal pressing portato dai bianchi. All’intervallo lungo le due squadre arrivano in parità di punti.

Nel terzo periodo incomincia a subentrare un po’ d’insicurezza nei nostri ragazzi, si perdono diversi palloni per passaggi sbagliati e sotto il canestro avversario manca il coraggio di segnare. Gli avversari, tutti più maturi per età ed esperienza, ne approfittano e nella nostra area subiscono falli che portano a tiri dalla lunetta molto precisi. Finiamo il quarto sotto di sei punti. L’ultimo atto della partita è combattuto ed anche ricco di errori dovuti alla voglia di accorciare il divario nel punteggio che ci porta a sbagliare canestri come non si dovrebbe. Intanto il loro n.1 imperversa nei tiri liberi e la fortuna accompagna la palla verso il nostro canestro con realizzazione quasi impossibili. I nostri non demordono e non demeritano, ma alla fine l’esperienza ed il mestiere dei giocatori dell’Euro basket fa sentire il suo peso. I dieci punti di distacco finale sembrano forse un po’ troppo, ma sono il risultato di molti errori sia in difesa che in attacco. Sicuramente sarà una gara che ci insegnerà ad essere più concreti e anche concentrati per il futuro.

Voltiamo pagina, testa e muscoli alla prossima gara interna al Pala-Dante domenica 25 ore 18.00 contro Landriano.

Sempre FORZA SPARTANI!

EUROBASKET BRONI 74  -  EL BRELLIN CITTA’ di OPERA 64

(19-23//17-13//14-8//24-20)

Serbolisca 4, Gardiola, Giargiari 3, Cazzaniga D. 11, Prigent 2, Chitti 2, Di Fiore 2, Zucca 6, Cavagnera 22, Guerrieri 12.