C GOLD: NON AZZANNIAMO IL MATCH

Ancora per l’ennesima volta gli Spartani non raccolgono punti in match alla portata. Contro Olimpia Lumezzane, che si presenta in campo menomata di alcuni titolari, i conti non tornano e la classifica si accorcia. Ancora una volta i biancoverdi scendono sul parquet con poca incisività, lasciando il gioco in mano avversaria. E’ una giornata dove, per noi, il tiro dalla distanza è un miraggio, i grigi ci mettono del loro e quindi stiamo sempre a correre dietro, con alti e bassi, senza mai dare la convinzione di poter prendere in mano le redini dell’incontro. Neanche all’inizio del secondo tempo, sotto di 6, nel momento in cui dovevamo invertire il cambio di rotta, sembra che siamo rimasti negli spogliatoi. Si continua a cadere negli stessi errori nella gestione della palla e molte delle nostre perse sono spesso tradotte in punti in transizione dai padroni di casa. L’ultimo quarto è quello che ci regala un po’ di “ phatos “, con i nostri che si riprendono un po’ dal torpore primaverile e mettendo il match su ritmi a noi consoni,si recuperano i 13 punti, andando anche avanti di 1. Negli ultimi secondi, c’è il controsorpasso con un appoggio di tabella di Milovanovic che poteva essere fermato con un fallo prima. Time out nostro e ripresa nella metà campo bresciana. Si costruisce bene il tiro dalla lunga che però rimane sul ferro e tempo scaduto: si torna a casa con un pugno di mosche, per non essere stati intensi e messo un po’ di cattiveria in più.

Olimpia Lumezzane 75 – OBC 74     (13/11 25/22 18/11 19/31)

Norcino, Fortunati 5, Guerrieri ne, Pena ne, Pontisso 15, Tannoia 12, Iurato 14, Cattaneo 8, Spirolazzi 8, Chiesa 2, De Conto 10

Under 15 Fip: Terzo referto rosa consecutivo per gli Spartani.

Convincente vittoria degli Spartani contro la squadra di Lodi. Primo quarto equilibrato con Lodi che sfrutta al meglio la forza fisica dei suoi ragazzi. Il pressing alto della squadra ospite mette in difficoltà gli Spartani che oltretutto non riescono quasi mai a recuperare i rimbalzi sia difensivi che offensivi. Tuttavia il quarto si chiude in favore dei giallo/blu con un parziale di 16 a 12. Lo stesso accade nei secondi 10 minuti con gli ospiti che ancora una volta fa suoi quasi tutti i rimbalzi, ma non riesce a sfruttare questo vantaggio vista la poca precisione nel tiro. Opera invece si dimostra più concreta e riesce ad allungare, portandosi in vantaggio di 10 punti alla fine del quarto (33 a 23). Durante l’intervallo lungo coach Gagliano trova le giuste contromisure per avere la meglio sulla compagine di Lodi e nel terzo quarto i nostri entrano in campo più determinati e combattivi riuscendo più volte a contrastare i lunghi avversari, recuperando molti rimbalzi e ripartendo in veloci contropiedi che mettono a nudo le difficoltà difensive della squadra ospite. Il divario tra le due formazioni al termine del periodo è di quasi venti punti (59 a 40). Nell’ultimo quarto purtroppo si replica il calo di attenzione già visto nella precedente partita contro Casarile e Lodi prova ad approfittarne, ma il risultato finale non è mai stato messo in discussione. Parziale in favore degli ospiti (10 – 17), ma vittoria degli Spartani per 69 a 57. Belli carichi si va a sfidare l’Urania fuori casa sabato 22/02. SPARTANI…AUH!

UNDER 18 FIP: Arriva la quinta vittoria

Bella partita dei nostri ragazzi che vincono agevolmente questo incontro, dopo un inizio abbastanza equilibrato. Il break arriva a metà circa del primo quarto: con una serie di canestri di pregevole fattura e una difesa ben attenta e registrata, chiudiamo il parziale sul 23 a 14. La partita prosegue sulla stessa falsariga anche nel quarto successivo, con i nostri avversari costretti a caricarsi di falli per arginare la nostra formazione che, molto precisa ai liberi, chiude il primo tempo sul 45 a 26. La seconda parte della gara è un crescendo costante della nostra squadra: tra palle rubate, anticipi e contropiedi concediamo ai nostri rivali solo 9 punti in tutto il secondo tempo, trovando con facilità la via del canestro avversario e permettendo al nostro Coach di poter concedere minuti a tutti. La partita finisce 101 a 35 e il prossimo incontro ci vedrà impegnati giovedì 20 febbraio alle 21,30 al PalaLombardia contro l’Accademia Pavia.

Tabellini: Baroncini 12, Beretta 10, Ciceri 22, Ferrari G. 9, Franchini 2, Gardiola 10, Michelari 6, Moroni 10, Oldani 8, Savoca 4, Unida 2, Zani 6

Under 16 Fip: Referto rosa a Lacchiarella

Ospiti di Here You Can ci presentiamo ben motivati per proseguire sul buon cammino fatto fin’ora. Il primo periodo inizia molto bene ed al 5′ i padroni di casa sono ancora a zero punti e costretti ad un time out. Al rientro gli ospitanti sembrano più agguerriti e presentano una difesa a zona che porteranno praticamente avanti per tutto l’incontro. Parziale del periodo 8 – 15 per gli Spartani. Nel secondo periodo continuiamo con la pressione a tutto campo ma senza risultati confortanti, infatti gli avversari rimangono a meno 7 frutto di un parziale di 15 pari. Durante l’intervallo riordiniamo le idee e rientriamo più determinati. Segniamo punti ma non riusciamo a fermare come vorremmo gli avversari. In ogni modo scaviamo un solco importante tra noi e loro vincendo il terzo quarto 17 a 25. Anche l’ultimo periodo lo affrontiamo con buona determinazione, riuscendo a limitare meglio in difesa e attaccando con precisione e velocità. Parziale per periodo 13 a 24 e risultato finale di 54 a 79 per gli Operesi. Prossimo incontro ancora lontano dalle mura amiche contro il Kor San Giuliano domenica 16 febbraio . La settimana di lavoro ci servirà per mettere a punto il sistema e per limare qualche pecca.

Promozione: A Soresina gara Brutta e Bella

Ennesima trasferta in territorio cremonese, questa sera ci ospita Soresina con la sua squadra vogliosa di rivincita. Città di Opera si presenta sul parquet al completo, mancano solo i centimetri e la fisicità di Perino, e visti alcuni giocatori avversari sarebbero potuto servire sotto canestro. Partono forte i padroni di casa e i nostri Spartani paiono aver dimenticato nello spogliatoio grinta e personalità: infatti subiscono la classe di Trovati(n°5) e Stagnati(n°21), soprattutto quest’ultimo offre spunti di gran classe oltre un tiro molto preciso. I ragazzi di Opera proprio non riescono ad entrare in partita e dimenticando di essere una squadra, si affidano solo ad iniziative personali con scarsi risultati. Il primo quarto é a favore dei bianchi di Soresina con un +6, e in tribuna i commenti per noi non sono benevoli. Il secondo atto del primo tempo é fotocopia del precedente e si subisce la tecnica del n°21 che comanda e distribuisce il gioco dei suoi compagni. La nostra squadra é tenuta a galla da Cazzaniga Daniele che, con due centri dalla distanza , conforta un poco i gialloblu operesi, ma la sirena ci vede sotto di 7 punti parziali. Si va all’intervallo lungo con pochi punti all’attivo e un defict di ben 13 punti rispetto ai nostri avversari. Veramente un primo tempo brutto, il peggiore giocato dai nostri ragazzi in questa stagione che, peraltro, ci vede primi con merito; questa sera non si riesce a giocare da squadra, gli avversari pressano e sono molto precisi nelle conclusioni; si può sperare che non reggano per tutta la durata della gara, ma noi dobbiamo ribaltare il nostro atteggiamento. Il secondo tempo inizia e sul parquet ci sono due nuove squadre: iniziano alla grande i cittadini di Opera iscrivendo a referto tre bei canestri pesantissimi, quello di Rao con la suspense della retina bucata che alimenta dubbi nella tifoseria casalinga, ma che vede i due arbitri sicuri nella certificazione del giusto. Sale in cattedra e si merita il titolo di miglior marcatore Lorenzo Cazzaniga: il suo atteggiamento é di sprone per i compagni che lo aiutano nel realizzare una serie da tre punti e a raggiungere e poi superare alla sirena i nostri avversari. (Canestro da tre di Cavagnera proprio coincidente con la sirena.) Certamente i nostri competitori non si aspettavano un loro ritorno in campo così deleterio, ma noi ben sappiamo che quando gli Spartani fanno e giocano da squadra, rendono la vita difficile a chiunque. L’ultimo periodo di gioco é ancor più a favore di Città di Opera, sia nel punteggio che nello stare in campo e giocare insieme; il risultato parziale e finale lo dimostra, però abbiamo ancora e sempre le pecche nell’eseguire i tiri liberi; anche oggi percentuale attorno al 60%; siamo bravi a prendere i falli ma poi sprechiamo troppo dalla lunetta ! Bene gli arbitri che si sono dimostrati di categoria superiore sia nel fischiare che nell’atteggiamento personale: Bravi ! Prossimo appuntamento al PalaLombardia per martedì 18 febbraio sempre alle ore 21:30 contro Cremonese Basket. Gli Spartani vi aspettano numerosi e calorosi. Forza Spartani ! Sempre.

SORESINESE  63 vs EL BRELLIN CITTA’ di OPERA 78     (21-15//21-14//12-26//9-23)

Tabellini: DE LA ROSA 5, GUERRIERI 7, CAZZANIGA L. 21, CHITTI n.e., GIARGIARI, DE FRANCESCO 11, CAZZANIGA D. 7, LANZETTI, RAO 8, DI FIORE 12, BUGLIONE 2, CAVAGNERA 5.

 

Under 15 Fip: Vittoria sofferta a Casarile

Partita dai due volti da parte degli Spartani sul campo del Casarile. Nei primi due quarti i ragazzi di coach Gagliano tengono bene il campo e con una difesa attenta riescono a contrastare gli schemi offensivi della squadra di casa. Più volte si riesce a concludere a canestro con veloci azioni in contropiede che permettono ai nostri di chiudere con un buon margine il primo quarto (8 – 19). Lo stesso accade nei secondi 10 minuti, con Casarile che prova a restare in partita ed Opera che cerca l’allungo definitivo. Il vantaggio acquisito rimane quasi invariato, con i gialloblu che chiudono il tempo per 9 a 13, andando nello spogliatoio con il punteggio di 17 a 32. Dopo l’intervallo lungo la squadra di Opera inspiegabilmente rallenta il ritmo e concludendo poco e male, permette a Casarile di restare in partita. Il terzo quarto si chiude 26 a 43. Nell’ultimo quarto, con Opera in evidente difficoltà, la squadra di casa dà il tutto per tutto. Casarile, con difesa alta e pressing a tutto campo, non permette agli Spartani di esprimere al meglio il gioco in contropiede. Il parziale si chiude con Casarile che guadagna ben 22 punti a referto contro i 12 di Opera, ma la vittoria finale va ai nostri ragazzi (48 – 55). Prossimo incontro venerdì 14/2 in casa contro Lodi. SPARTANI … AUH!

Under 13 FIP: SCONFITTA NEL FINALE CONTRO BUCCINASCO

La quinta partita del girone Bronze vede i ragazzi di Città di Opera impegnati contro la squadra di Buccinasco. La Partita è intensa sin dalla palla a due. I primi due quarti son ben giocati dagli Spartani, nonostante qualche difficoltà a rimbalzo, ma un buon attacco e una fase difensiva ben eseguita ci consente di chiudere in vantaggio per 34 a 29. Il secondo tempo continua sulla falsa riga del primo ma nel finale la differenza fisica premia i ragazzi di Buccinasco che in un finale al cardiopalma li vede trionfare per 63 a 60.

Il prossimo impegno per gli Spartani è Sabato 15 Febbraio 2020 h 15.00 al PalaLombardia contro Tuminelli.

C GOLD: AMARA SCONFITTA

Una sconfitta che lascia l’amaro in bocca per come si è concretizzata nel finale, dopo che per 35 minuti siamo stati a rincorrere l’avversario per poi mettere la testa avanti. La partita, davanti ad un numerosissimo pubblico, con tutti i ragazzi delle giovanili presenti in massa, non è stata bella, ma sicuramente intensa per la volontà che ci hanno messo gli Spartani per riportarla dalla nostra parte. Nel primo quarto Farioli e Strautmanis fanno ciò che vogliono nel nostro pitturato, ma le nostre bocche da fuoco rispondono dalla lunga. Un possesso sotto dopo i primi 10 minuti. Nel secondo , Cremona prova a scappar via anche per la poca precisione dei nostri. Ma li mandiamo subito in bonus e i liberi ci tengono a contatto, anche se nel finale gli ospiti creano un piccolo gap. Otto punti da recuperare possono essere pochi, ma contro un squadra attrezzata, possono essere un abisso, soprattutto se si scende in campo poco aggressivi mentalmente come in questa frazione di gioco. Negli spogliatoi coach Celè impartisce la lezione ai biancoverdi e ciò si riflette alla ripresa, con i nostri più aggressivi e battaglieri. Cremona non scappa, ed anzi alla sirena finale del terzo quarto, lo scarto è di soli 3 punti. Gli ospiti non ci stanno e causa la nostra brutta partenza dai blocchi, scavano subito un 5 a 0 che sembra un sigillo sul match. Ma è solo un fuoco di paglia perché al quinto minuto dell’ultima frazione, gli Spartani con una buona difesa e attacchi andati a buon fine, si portano avanti di un solo punto. Match riaperto ed il time out chiesto dagli ospiti, spezza la nostra inerzia. Il proseguo vede tre nostre consecutive azioni di attacco gestite male ed a questo punto si spegne la luce nei ragazzi, incapaci di reagire, lasciando Il passo agli ospiti che allungano e portano sotto il Torrazzo i punti in palio.

OBC 77 -  SANSE BASKET 91          (20/22 15/21 26/21 16/27)

Norcino 14, Fortunati 5, Guerrieri ne, Pontisso 11, Tannoia 6, Iurato 16, Cattaneo 8, Spirolazzi 14, Chiesa ne, De Conto 3