C GOLD A PICCO A CERNUSCO

Brutta serata per gli Spartani impegnati nel ritorno del secondo turno di play out a Cernusco. Dopo la vittoria casalinga di domenica, ci si aspettava tutta un’altra partita dai biancoverdi che si sono fatti sorprendere ripetutamente da una maggiore vigoria, voglia ed aggressività degli avversari. Non siamo mai stati in partita ed abbiamo pagato tributo alle mosse avversarie che hanno tenuto sotto scacco per tutta la durata del match la nostra squadra. Non siamo mai riusciti a cambiare ritmo all’incontro, male i nostri giochi interni, pressione sui nostri esterni con percentuali dal campo rivedibili e rimbalzi che i giovani del Cernusco ci rubano da sopra la testa. Abbiamo mancato di voglia, di carattere e di orgoglio. Occorre cambiare rotta perchè in queste condizioni non possiamo pensare di salvarci Sabato 13 alle ore 18,30 per lo spareggio al palaNenni.

Libertas Cernusco 70 – OBC 63       (19/12 19/21 19/12 13/18)

Maffezzoli 5, Alb. Cappellari 5, Rao ne, Colombo 2, Iurato 11, Galati 5, Gurioli 8, Velardo 11, Vercesi 10, And. Cappellari 6, Botta ne

C GOLD: Play out secondo turno – Buona la prima

Partita difficile contro Cernusco nella gara di andata del secondo turno play out. Match che è stato sempre teso, nervoso, brutto e pieno di errori da una parte che dall’altra. Ma è un match di play out dove la palla pesa 10 kg nei momenti topici ed è normale sia così. E sicuramente ha vinto la squadra che ha sbagliato di meno e che ha saputo gestire meglio le forze nervose. Ora il ritorno a Cernusco, mercoledì 10 alle 20.45 per gridare, si spera, per l’ultima volta in questa stagione, FORZA SPARTANI.

OBC 60 – Libertas Cernusco 53    (21/21 14/12 14/13 11/7)

Maffezzoli 7, Alb. Cappellari 2, Rao ne, Colombo 10, Iurato 10, Galati 4, Gurioli, Velardo 9, Vercesi 11, And. Cappellari 7, Botta ne.

NESSUNA FORTUNA PER I NOSTRI COLORI

C Gold
Nella “ bella “ del primo turno dei play out, partenza a razzo degli Spartani che chiudono il primo quarto sopra di 23. Sembra tutto facile , ma all’inizio della seconda frazione prendiamo un parziale di 10-2. Molliamo in difesa  e facciamo fatica ad attaccare. + 13 a metà tempo. Non cambia la musica nel terzo quarto, anche se riusciamo a raggiungere un + 16 a metà del quarto, alcune nostre scelte di gioco rivedibili, ci portano a decapitare quasi tutto il vantaggio. + 7 alla ripresa dell’ultima parte di gioco. I “ Canarins “ sfoggiano una difesa molto aggressiva ed efficace che ha il merito di farci vedere poco il canestro. La nostra difesa non regge più l’urto di Agrate che vince di 1.
Agrate 70  OBC 69       (6/29  25/15  24/18  15/7 )
Maffezzoli 8, Alb. Cappellari 2, Rao ne, Colombo 5, Iurato 16, Galati 5, Gurioli 6, Velardo 8, Vercesi 19, And. Cappellari, Botta ne.
SERIE D
Non ce la fanno i nostri giovani a sovvertire la “ bella “ contro Vanzago, dopo aver disputato una partita effervescente e di carattere persa soltanto negli ultimi minuti. Davanti ad un nutrito pubblico operese che ha seguito la squadra in esterna, i ragazzi hanno onorato l’impegno giocando con grinta e tenacia  spartana contro la “fisicata”  Vanzago, per la quale i grigi hanno tollerato fin troppo il loro gioco duro e sporco. Si esce a testa alta da questa esperienza nella categoria dove fisico, esperienza e tecnica la fanno da padrone. Il prossimo anno, i ragazzi ci riproveranno con un anno in più di lavoro sulle spalle, dando dimostrazione che in questo campionato senior, possiamo dire la nostra.
Vanzago 76  CdO 70      (16/21  27/21  17/19  16/9)
Cazzaniga 19, Giargiari ne, De Francesco 6, Torresani, Biganzoli 18, Sita 2, Botta 14, Preli, Scibilia ne, Rao 8, Bortolli ne, Di Fiore R 3.

RITORNO IN “ ROSA “ PER LE DUE PRIME SQUADRE

Nel ritorno infrasettimanale, gli Spartani della C Gold tengono in mano le redini dell’ incontro per tutto il primo tempo andando al riposo lungo sul + 8. Discrete le sensazioni di poter andare alla bella, ma non così forti . Ed infatti, al rientro in campo, dopo aver toccato il + 11, ci scordiamo di attaccare, con il nostro gioco che ristagna sulla linea dei tre punti senza mai avere lo sbocco in area. Così risulta facile per Agrate riacciuffare il gap e portarsi avanti di un possesso alla fine dei 30 minuti. Fortunatamente l’inversione di tendenza arriva nell’ultimo quarto dove i nostri esterni riprendono ad attaccare con efficacia, ma una nostra palla gestita con poca attenzione permette agli avversari di prendere un tiro da tre ed impattare il risultato. Ci vogliono due extra time per avere ragione dei “ canarins “ che hanno dovuto attingere alla panchina per diverse uscite per cinque falli. Partita difficile ma vinta con il cuore dai biancoverdi. Bella ad Agrate sabato 29 alle ore 18,30.

OBC 79 – CSA Agrate 70         (24/15 16/17 9/20 11/8 primo OT 4/4 secondo OT 9/0)

Maffezzoli 10, Alb. Cappellari 6, Rao ne, Colombo 8, Iurato 14, Galati 17, Gurioli 3, Velardo 14, Vercesi 5, And. Cappellari 2, Botta ne

Intensità,tecnica e tattica sono le qualità che i giovani Spartani della serie D hanno messo in campo contro il “ fisico “ Vanzago, nel turno di metà settimana. Squadra del tutto diversa dal punto di vista caratteriale da quella scesa all’andata che spinge subito forte sull’accelleratore già nel primo quarto, creando un importante gap. Nei due quarti centrali, i biancoverdi tengono bene e respingendo gli attacchi avversari,riescono ad aprire l’ultimo quarto a +10. Ancora molta intensità nell’ultimo quarto, con i nostri sempre in gas e decisi più che mai a portare il destino dei play out alla bella di Vanzago, domenica 30 alla 20,30.

CdO 72 – Vanzago 59       (25/17 14/13 16/15 17/14)

Cazzaniga 19, Giargiari ne, De Francesco 5, Torresani, Biganzoli 25, Sita 3, Botta 12, Preli, Scibilia ne, Rao 6, Bortolli ne, Di Fiore R. 2

WEEKEND IN “ GIALLO “ PER GLI SPARTANI

Tempo di play out per la serie D e C Gold, impegnate entrambe in trasferta, rispettivamente a Vanzago ed a Agrate. A Vanzago i ragazzi della D prendono una seria batosta da una squadra con un livello fisico importante, ma tecnicamente non troppo superiore alla nostra. Purtroppo i biancoverdi, con due importanti pedine infortunate, si sono persi appena scesi in campo ed alla fine, con percentuali dal campo ridicole, in pochi si sono salvati. Ora ci aspetta il ritorno in casa giovedi 27 alle 21,30 per poter giocarsi la sfida di rimanere nella serie a Vanzago domenica prossima.

Libertas Vanzago 70 – CDO 37         (17/3 21/17 21/13 11/4)

Cazzaniga 18, Giargiari, De Francesco, Biganzoli 5, Rossetti, Sita 4, Botta 6, Preli 2, Magnani, Scibila, Rao, Di Fiore R. 2

Ad Agrate, la nostra prima squadra non riesce mai a prendere in mano le redini del gioco,sottoposti al gioco vivace dei “ canarini “. Partita che rimane in bilico fino a 3 minuti dalla fine, quando perdiamo il gioco aggressivo degli avversari ci fa perdere lucidità e la partita. Ritorno mercoledì 26 al Palanenni ore 21.

Agrate 66 – OBC 58       (16/20 16/12 14/12 20/14)

Maffezzoli 1, Alb. Cappellari 2, Rao ne, Colombo, Piva, Iurato 16, Galati 7, Velardo 13, Vercesi 13, And. Cappellari 6, Botta ne

Under 15 Uisp: Legnano vince con merito.

Trasferta infrasettimanale, giovedì 13 a Legnano, per i ragazzi dell’Under 15.La partita è subito in salita visto l’approccio molto differente delle due squadre sul parquet. I legnanesi partono subito aggressivi, mentre i blu di Opera faticano in tutte e due le fasi del gioco.Le penetrazioni dei bianchi di casa spaccano la nostra difesa a dir poco deconcentrata. I nostri attacchi, viceversa, si schiantano contro giocatori decisamente più in partita. Purtroppo questo sarà il leitmotiv di quasi tutto il match.Infatti le situazioni descritte sopra portano, nei primi 30 minuti, a parziali sempre negativi per gli Spartani: 14 a 7 -17 a 11 – 11 a 9. Riusciamo ad entrare in partita solo verso la fine del terzo periodo, quando Coach Gagliano riesce finalmente a far scattare la molla che in precedenza rimaneva bloccata condizionando testa e gambe dei nostri ragazzi. Riusciamo a mettere in seria difficoltà Legnano che forse non si aspettava più una reazione così. Ma dagli Spartani di questa squadra ci si può aspettare tutto e il contrario di tutto. L’ultimo quarto ci vede più intensi in difesa e meno imprecisi sotto canestro. Soprattutto dietro riusciamo a limitare notevolmente l’attacco legnanese. A dimostrazione di questo, basti dire che il primo canestro subito dagli operesi (a parte qualche tiro libero) arriva a 1 minuto e 20 secondi dalla fine dell’incontro. L’inerzia è tutta dalla nostra parte e ci portiamo a ridosso nel punteggio arrivando ad un -6 che ci fa sperare. Speranza che si infrange contro il più che comprensibile esaurimento delle energie sia fisichiche che nervose che gli sforzi profusi provocano. Il nostro calo permette a Legnano di colpire la nostra difesa ormai sulle gambe e di riportare il vantaggio al definitivo +10. Il parziale è nostro (10 a 15) ma il finale dice 52 a 42 per i legnanesi. Con i se e con i ma non si vincono le partite, però il rammarico di non aver affrontato da subito con il piglio giusto l’incontro rimane.

Peccato.

In questi casi bisogna solo fare tesoro di quanto successo per il futuro.

Tutta esperienza.

Forza spartani!

Under 16 FIP: Chiudiamo con una vittoria al fotofinish

Città di Opera 57- Garegnano 56

Ultima partita del campionato U16 FIP contro Garegnano, squadra energica e ben strutturata fisicamente. Il messaggio dei coach è chiaro: “vogliamo chiudere in bellezza e con una vittoria un campionato positivo”

Pronti via, i nostri Spartani interpretano alla lettera il messaggio degli allenatori, un difesa forte ed intensa limita gli attacchi dei milanesi e le veloci ripartenze ci consentono canestri facili. Il quintetto messo in campo regge molto bene la pressione dei rossi di coach Trabatti e porta a casa un parrziale 15-7 importante per l’economia della gara. Secondo periodo in cui Garegnano ci mette in difficoltà in attacco ed improvvisamente non reggiamo il passo nell’uno contro uno, per ben 6 minuti non riusciamo a realizzare neanche un punto, mentre la squadra di Milano entra ufficialmente in partita e con un parziale 5-19 si porta al riposo lungo sul 20-26.. Ad onor del vero abbiamo avuto diverse occasioni con i liberi che però questa sera non siamo riusciti a trasformare e questo ha influito non poco sul risultato del secondo quarto. Negli spogliatoi coach Gagliano e Pedrinelli alzano la voce e chiedono al roster di ripartire così come abbiamo cominciato e di mettere in campo tutto ciò che hanno..

Rientriamo con un terzo periodo fatto di continui ribaltamenti, ma purtroppo anche un discreto numero di palle perse, due bombe del loro numero 19 potrebbero tagliarci le gambe, ma gli operesi reagiscono e ricuciono parzialmente il distacco. Finiamo il quarto con un parziale 15-18 che consente a Garegnano di andare agli ultimi 10 minuti con qualche punto in più, ora il risultato è sul 35-44. Sarà la voglia di portare a casa la partita, saranno le mura amiche di Dante, sarà la bella cornice di pubblico, ma nel breve intervallo che porta all’ultima frazione negli occhi dei nostri ragazzi si vede il desiderio di vittoria. Inizia un quarto da incorniciare dove chiunque entra in campo metto tutto ciò che ha e forse qualcosa di più, in esattamente 5 minuti abbiamo ricucito il divario ed adesso comincia la fase finale, un time out del coach avversario vuole bloccare l’inerzia che ormai è tutta dalla nostra parte. Gli ultimi 5 minuti sono continui ribaltamenti di fronte, falli e liberi. Dante è uno spettacolo, la panchina incita i compagni, i non convocati in tribuna supportati dal giovani 2003 caricano gli amici in campo e ciò consente agli Spartani di portare a casa una partta, non bella, ma entusiasmante per come si è sviluppata.. Finisce 57-56 l’ultima stagionale, giusto premio per una buona stagione

Da Settembre ad oggi ne è passato di tempo ed avete incamerato uno spirito di squadra encomiabile, oggi tutti e 12 i ragazzi hanno dimostrato che impegno e sacrificio premiano e che solo in questo modo si può crescere… GRANDI SPARTANI!!!!

 

Under 15 Uisp: Vittoria contro la capolista

Al Palanenni ci rende visita la capolista Nervianese forte di una posizione in classifica quasi inattaccabile. Questo forse spiega la partenza con il freno a mano tirato degli Spartani di Coach Gagliano.
Gli operesi faticano più psicologicamente che atleticamente ad entrare nel match e questo permette ai bianchi di Nerviano, che non si fanno certo pregare, di racimolare un discreto vantaggio  (11 a 18). Tanti errori sotto canestro, anche uno contro zero, non permettono ai nostri ragazzi di rimanere a contatto. Nel secondo quarto però, si comincia ad intravedere una sicurezza maggiore nelle nostre giocate, con penetrazioni più convinte anche se gli errori continuano essere numerosi. La differenza la fa, ancora una volta, la nostra difesa. I blu operesi serrano le fila usando anche una zona molto efficace. Quindi, malgrado gli errori di cui sopra, riusciamo a rintuzzare qualche punto ai nervianesi (18 a 14).
Si va all’intervallo lungo sul 29 a 32. La sfida si fa ancor più combattuta. Gli ospiti sentono la pressione operese e i padroni di casa capiscono che l’impresa si può fare. Da questo punto in poi non molliamo più niente.
Facciamo tesoro delle indicazioni del nostro coach e intensifichiamo gli sforzi con una rotazione che coinvolge tutti. Ognuno mette il suo mattone per consentire una rimonta che ci porta, alla fine del terzo periodo, ad una sola lunghezza di svantaggio: 42 a 43 (13 a 11).
L’inerzia della partita adesso è tutta dalla nostra parte. Non sfruttarla sarebbe proprio un peccato. Gli ultimi 10 minuti confermano che gli Spartani non hanno nessuna intenzione di mollare l’osso. Continuiamo a mettere quella cattiveria agonistica che ci ha permesso di arrivare così vicini. Sfruttiamo ancor meglio i problemi sul lato debole dei nostri avversari, caricandoli di falli. Anche se c’è da evidenziare la nostra propensione a non centrare il canestro dalla lunetta. Tutto ciò però non ci impedisce di dare una spallata decisiva e nostri avversari. Un parziale di 14 a 8 ci permette il sorpasso.
Finale su 56 – 51.
Vittoria di prestigio per gli Spartani che dovrebbe farci capire che se vogliamo possiamo competere con chiunque. Senza dimenticare che, già fino ad oggi, nessuno ci aveva mai “asfaltato”.
Prendiamo la fiducia che queste vittorie danno e facciamone tesoro per il futuro.
Bravi ragazzi!
Complimenti……dei veri Spartani.

C GOLD: CHIUSURA CON IL BOTTO

Contro Garbagnate al palaNenni è in programma l’ultimo match della stagione regolare prima dei play out. I biancoverdi scendono in campo in formazione rimaneggiata causa acciacchi di lieve entità per Velardo e Galati. Dopo un primo quarto combattuto punto a punto, con Andrea Cappellari e Maffezzoli da una parte ed Allegri e Cappellotto dall’altra, un ottimo Iurato, nella seconda frazione, prende per mano la squadra, rispondendo agli assalti di Tonella e del sempre pericoloso Allegri. Si rientra dal riposo lungo sul +1 con la convinzione che sarà ancora una lunga battaglia. Allegri e le bombe di Tonella e Tedoldi non ci fanno avere sogni tranquilli, ma non per questo rinunciamo a controbattere. Iurato , ben coadiuvato da Vercesi e Andrea Cappellari, tengono a galla la squadra che porta ad un possesso di vantaggio il risultato dopo 3/4 di partita. L’ultimo quarto si apre con una bomba Colombo a cui risponde Arui; Maffezzoli decide di spararla anche lui con un buon risultato; la nostra difesa si chiude e le nostre ripartenze fanno male con Maffezzoli, Piva e Vercesi che creano un piccolo gap. I falli sistematici finali da parte di Garbagnate non fanno altro che allungare il risultato.

Ora ci aspettano i play out contro i Canarins di Agrate… date ed orari saranno pronti a giorni

OBC 81 – Garbagnate 73      (23/25 20/17 16/15 22/16)

Maffezzoli 13, Alb. Cappellari 3, Rao ne, Colombo 5, Piva 6, Iurato 22, Gurioli 2, Vercesi 11, And. Cappellari 14, Daverio 3, Botta 2

SERIE D: LA REGULAR SEASON CHIUSA CON UNA SCONFITTA

Ultimi 40 minuti della regolar season a Gambolò contro Tromello, in un match che per i biancoverdi non aveva nessun significato, se non quello di entrare nell’ottica play out, mentre per i pavesi era un match per stabilizzare il posto che vale la conferma nella serie. Quindi partita vera per entrambe le formazioni e dopo un break di 7-0 per i padroni di casa, gli Spartani assopiti per lunga trasferta, si risvegliano e cominciano a giocare. Sotto di 1 all’inizio del secondo quarto,nel quale riusciamo ad imbrigliare la manovra dei pavesi, tanto che andiamo a riposo lungo sopra di 5. Ancora un buon quarto per i nostri ragazzi che pur pagando la fisicità avversaria sotto le plance, conducono di 3 dopo 30 minuti. Proviamo la zona per riuscire a limitare i falli che cominciano a pesare, ma una serie di triple, ci portano ad essere raggiunti e superati. Diversi palloni in attacco vengono gestiti male e anche qualche fischio molto dubbio, creano quel gap che non riusciamo più a colmare.
Tromello 72   CDO  65         (14/13 18/24  15/13  25/15)
Cazzaniga 10, Di Fiore T. 6, Giargiari, De Francesco 15, Torresani, Biganzoli 10, Sita 1, Botta 2, Preli 2, Magnani 11, Rao 4, Di Fiore R. 4