PROMOZIONE CdO: NOSTRO IL BIG MATCH VS CANOTTIERI

Il big match tanto atteso porta una bella vittoria voluta dagli Spartani contro la terza della classifica. Con questi due punti, i giallo blu, dopo aver battuto tutti i diretti concorrenti per la testa del girone, mettono un chiaro sigillo per chiudere al primo posto la regular season. Matematicamente mancano solo due punti, che i ragazzi devono trovare in una delle prossime tre gare che chiuderanno il girone, di cui due in trasferta. Il match si presenta pieno di insidie tecniche e di centimetri, tenendo conto che Canottieri viene da un filotto di sei vinte. La partita vive di un sostanziale equilibrio nel primo quarto nel quale fatichiamo a prendere le misure ai milanesi. Una prima spallata gli Spartani la impartiscono nei secondi 10 minuti, nel quale prendono in mano le redini del gioco. Cambiando spesso difesa, mandiamo in crisi la Canottieri che non trova la retina, segnando solo 6 punti. In avanti siamo vivi e ben bilanciati, creando spesso spaziature che ci portano punti. +10 e si va negli spogliatoi. La formazione ospite reagisce e nel nostro pitturato è battaglia contro la loro fisicità. Lasciamo troppo spesso doppie opportunità e questa battaglia ci porta nel giro di tre minuti ad essere già in bonus. Canottieri tenta il recupero giocando sul peso e sui centimetri, ma non perdiamo la calma ed i ragazzi reagiscono in modo egregio ad un match che sta diventando molto nervoso. Questa situazione complica le cose agli ospiti che spesso sono in difficoltà contro la velocità degli Spartani, che trovano la via del canestro con buona regolarità. Secondo colpo inferto al match, con + 15 all’inizio dell’ultima parte. Il canovaccio non cambia nel corso del match, con Canottieri che tenta il tutto per tutto e noi bravi a tenere bene in difesa, con intensità e determinazione. Anche in avanti, con la difesa milanese messa sotto pressione dalla palla che gira velocemente, si trovano buone conclusioni che non danno via di scampo alle maglie nere. Si vince meritatamente un match ostico e difficile, con i ragazzi che hanno dato prova di maturità e di tenuta mentale, tenendo conto che la squadra ha sofferto anche stasera di pesanti assenze; ma gli under chiamati a sostituirle non hanno fatto rimpiangere gli assenti, dando un contributo essenziale e di peso all’economia della partita.

CdO 61  -   Canottieri 48            (15/13 14/6 19/14 13/15)

Pennisi, Rao 13, Troisi 13, Giargiari 9, De Francesco 5, Prigent 9, Bonechi 2, Di Fiore 2, Di Giovanni 1, Ricciardi, Colombo 7

PROMOZIONE CdO: NON SI MOLLA

Davanti ad un discreto pubblico, gli Spartani non si sono lasciati sfuggire l’occasione di incamerare due punti che ci consolidano in testa al girone, in attesa del big match casalingo contro Canottieri. Nella prova casalinga, l’avversario di turno è il Pentagono, squadra tosta e molto fisica. Nel primo quarto paghiamo la fisicità degli avversari sotto il nostro canestro, lasciando spesso doppie opportunità, commettendo diversi falli che portano spesso gli avversari alla lunetta. In avanti i nostri giochi sono abbastanza fluidi e portano spesso i nostri al tiro con discrete percentuali di realizzazione. +3 dopo i primi 10 minuti. Non bene nella seconda frazione con il Pentagono che alza la pressione, mandandoci un po’ in confusione con molti palloni che sono gestiti male, per troppa fretta e per poca determinazione. +4 a metà tempo. Gran lavata di testa di coach Gagliano che però non sembra aver trovato terreno fertile nella mente dei ragazzi. Infatti l’inizio del terzo quarto vede un + 5 per i nostri avversari che, complice il nostro gioco lento e macchinoso, mettono la testa avanti per la prima volta. Ma sarà anche l’ultima; i nostri non ci stanno e con più determinazione ed intensità in difesa, blindano l’area. Il Pentagono fa fatica ad entrare, sempre anticipati e con le linee di passaggio interrotte, trova tiri estemporanei che non trovano la retina. Si svolta anche in avanti e con il gioco che diventa più fluido, arriviamo a chiudere la frazione con + 12. Pentagono usa tutta la sua esperienza e fisicità per innervosirci e metterci in crisi, ma rispondiamo bene sul camp, sempre aggressivi e ben posizionati. Tocchiamo i + 18 a poco dal termine e con la vittoria in pugno, molliamo un po’ in difesa, concedendo qualcosa di troppo agli avversari negli ultimi istanti.

C GOLD: REFERTO ROSA ANCHE NEL SECONDO MATCH DELLA POULE SALVEZZA

Seconda giornata della poule salvezza con gli Spartani che ospitano la Sanse Cremona. Il match sula carta si presenta pieno di insidie ed ostico, ma Opera inizia subito bene con Tonella che apre le danze. Durante il corso del quarto non diamo ritmo ai nostri giochi, sbagliando tanto e con Cremona che ci riprende. Fortunatamente è stato solo un piccolo intoppo, poiché gli Spartani rialzano subito il numero dei giri su ogni area del campo, non concedendo niente agli ospiti che abbassano la guardia. De Francesco, Iurato e Tonella scavano un profondo gap, chiudendo il primo quarto sopra di 16. La ripresa del gioco è un facsimile della frazione precedente dove si tocca anche + 21. Cremona alza la pressione e noi diminuiamo l’intensità in difesa, permettendo agli avversari di recuperare, + 12 a metà incontro. La terza parte inizia con un 9 a 2 per i biancoverdi operesi intenti a non far rientrare Cremona. Ma non riusciamo a dare continuità al nostro gioco nel corso del quarto e Cremona è brava a rimanere in scia. Con + 14 non siamo ancora fuori portata, con gli ospiti sempre pericolosi ed in agguato per una nostra minima disattenzione. Allora ripartiamo con energia, trovando buoni tiri ben costruiti. Bene anche la difesa, lasciamo poco alla Sanse, costretta a prendersi tiri dalla lunetta. Siamo ormai in controllo e Hamadi e Iurato dalla linea dei 6,75 chiudono definitivamente il match.

OBC 79  -  Sanse Cremona 58         (26/10 16/20 15/13 22/15)

De Francesco 9, Tonella 15, Banin 9, Moretti 3, Iurato 20, Rao, Vercesi 8, Giargiari, Bonechi, Hamadi 8, Galati 7.

 

 

UNDER 16 FIP: vinta anche la decima!

Combattutissima e intensa partita dei nostri under 16, più di quanto non dica il risultato finale, contro il San Rocco 04 basket. Gara molto tirata, con i nostri sempre ad inseguire: con un discreto finale di primo quarto, finiamo sotto di soli due punti, 15 a 17. Nel secondo parziale il copione non cambia, con i nostri bravi avversari sempre avanti e con noi pronti a recuperare, per cui l’incontro si mantiene sempre molto incerto: all’intervallo siamo sotto 30 a 31.

Nel terzo quarto si attende la reazione che invece non arriva, perché il San Rocco 04 Basket si mostra molto compatto e deciso su ogni pallone. Verso la fine del quarto cominciamo a pressare con maggior decisione, inducendo i nostri avversari ad alcuni errori e, all’inizio dell’ultimo parziale, il punteggio dice 45 a 44 per noi. Nel quarto finale arriva la svolta tanto attesa, i nostri rivali iniziano ad avere problemi di stanchezza e di rotazione e, con una escalation notevole, concludiamo vittoriosamente l’incontro dopo una serie di palle recuperate e canestri di pregevole fattura.

Risultato finale: Asd Città di Opera 73 – San Rocco 04 Basket 57

Bravi ragazzi, avanti tutta! Il prossimo incontro di campionato, i nostri under 16 lo giocheranno a Corsico domenica 25 marzo alle ore 11,00 contro il Basket Corsico nella palestra di via Verdi.

Tabellino: Baroncini P. 4, Barbieri D., Oldani F. 10, Michelari F. 1, Gardiola G. 28, Barghini S., Ghidoni D. 2, Broglia M. 7, Serbolisca D. 12, Ciceri M., Mariani E. 9,

Under 13 Silver: altro week end ricco di partite!

Di nuovo due partite a pochi giorni di distanza che mettono a dura prova la resistenza dei nostri giovani cestisti. La prima partita si gioca lontano dalle mura amiche contro la squadra “Here You Can” di Lacchiarella, mentre la seconda si gioca in casa contro il fanalino di coda del girone G.S. San Martino. Non una bella partita quella giocata dai giallo-blu contro la squadra di Lacchiarella. Primo tempo sottotono, con poca lucidità realizzativa e molte distrazioni difensive che portano i locali a chiudere il quarto con un cospicuo vantaggio di 7 punti (16-9). Nel secondo quarto le cose sembrano cambiare e il quintetto scelto da coach Gagliano risponde bene ai suggerimenti dell’allenatore. Più attenzione in fase difensiva e gioco di contropiede portano i nostri a chiudere il quarto 10 a 13, riducendo lo svantaggio dei primi dieci minuti.

Si rientra in campo dopo l’intervallo lungo ed entrambe le formazioni si dimostrano più attente nella fase difensiva, concedendo poco agli attacchi avversari. Il parziale di 7 a 7 è la foto di quanto visto in campo. Gli ultimi 10 minuti vedono però un calo fisico degli Spartani che, nonostante una buona fase difensiva, non riescono a concludere con profitto le poche occasioni create in attacco. Con il punteggio finale di 42 a 33 la spunta la squadra di Lacchiarella che porta a casa la vittoria.

Nel secondo incontro del weekend gli Spartani hanno subito la possibilità di potersi rifare con un avversario che fino ad oggi non ha ancora centrato la prima vittoria nel girone. Inizia bene la partita per i ragazzi di Opera, che già nel primo quarto allungano con un parziale di tempo di 13 a 8, dimostrando grande lucidità in fase realizzativa e concentrazione in fase difensiva. Nel secondo quarto i nostri dilagano, imprimendo alla partita la svolta decisiva, sbagliando poco o nulla in fase offensiva e difendendo con la stessa grinta dei primi dieci minuti. Finisce il primo tempo con il parziale di 34 a 16. Al rientro in campo però la squadra di Opera sembra essere più distratta, convinta forse di aver in mano la vittoria, mentre la squadra ospite non demorde e cerca di recuperare lo svantaggio accumulato nei primi 20 minuti e chiudendo proprio favore il terzo quarto (11 a 13). Durante il minuto di pausa coach Gagliano chiede ai ragazzi di tenere alta l’attenzione per evitare uno spiacevole finale di partita e così gli Spartani, seguendo i consigli dell’allenatore, ritrovano la concentrazione, non dando modo alla squadra di San Martino di recuperare e chiudendo il quarto con un parziale di 12 a 7.

L’incontro si conclude con una bella vittoria dei nostri, con il punteggio di 58 a 36.

SPARTANI…AUH!

 

Under 13 F – Spartane, gara da dimenticare.

Città di Opera- Bk S.Ambrogio Mariano 33-46            (1-10, 9-5, 8-17, 15-14)

Nel recupero della 3a giornata di andata, disputatosi al PalaDante, le Spartane escono malamente sconfitte proprio con lo stesso avversario cui solo qualche giorno prima avevano sfiorato la vittoria in trasferta. Le padrone di casa sono apparse sin dall’inizio contratte, nervose ed inconcludenti sotto canestro. Primo quarto da dimenticare (1-5 alla metà del tempo), ed 1-10 al termine del primo periodo con percentuali al tiro davvero disastrose (0-13 da due dopo la prima frazione di gioco). Ottimo avvio invece di secondo periodo per le Spartane, finalmente reattive e più aggressive in difesa. Nasce così il break di 6-0 (7-10, dopo quattro minuti) ottenuto sfruttando le ripartenze, che riporta in carreggiata le operesi. Un tiro da fuori area ben costruito regala agli ospiti i primi due punti del quarto. Fase della partita caratterizzata da frequenti imprecisioni reciproche, solo negli ultimi due minuti finali entrambe le squadre trovano il canestro. Si va al riposo sul punteggio di 10-15.

Al ritorno dagli spogliatoi Opera trova due punti con un comodo appoggio al tabellone, cui gli avversari rispondono con un break di 8-2 (12-23) per un importante allungo dei brianzoli. Gli avversari esercitano un asfissiante pressing sulle rimesse, costringendoci di fatto a passaggi frettolosi da cui ripartono contropiedi che sistematicamente ci puniscono. Le Spartane sembrano ripiombate nella fase di black out di inizio partita, Mariano sempre poter controllare la gara con facilità ed il punteggio di chiusura terzo quarto (+ 14 18-32) premia meritatamente i nostri avversari. Nell’ultimo periodo Opera entra in campo con un atteggiamento diverso, un break inizale di 4-0 illude le Spartane che una rimonta sia possibile. Un’azione in contropiede degli avversari interrompe l’inerzia dei padroni di casa. L’ultima frazione di gioco è di fatto vivace, si assiste a tratti a qualche bella giocata da ambo le parti. Per la cronaca, di misura, Opera si aggiudica il parziale non cancellando certamente una prestazione sottotono.

Prossimo appuntamento sabato 24/3 in trasferta contro l’Azzanese, dove le nostre Spartane sono chiamate ad una prova di orgoglio seppur con un avversario proibitivo.

 

Under 13 F – Spartane, vittoria sfiorata in trasferta

Bkt S.Ambrogio Mariano Comense – Città di Opera 43-38     (13-13, 11-8, 13-8, 6-9)

Le Spartane, nella trasferta infrasettimanale di Mariano Comense, al termine di una partita punto a punto sfiorano la vittoria cedendo solo nel finale. Buon avvio di gare delle Operesi, subito in vantaggio (0-3) con la trasformazione di un libero e di un canestro in contropiede, cui gli avversari rispondono prontamente con un gioco da tre (canestro e libero aggiuntivo). Primo quarto sempre in perfetto equilibrio (13-13) ) con due mini break per parte ed imprecisioni al tiro di ambe le squadre. Sale l’intensità di gioco nella seconda frazione, Mariano prova a scappare con un break iniziale di 6-0 (19-13), frutto di due disattenzioni difensive e di un comodo tiro concesso.

Le Spartane rientrano in campo, dopo l’inevitabile time out, con maggior ordine nella costruzione del gioco e piùr aggressività in difesa. Nasce cosi il parziale di 8-0 che regala il sorpasso momentaneo (19-21). Gli avversari interrompono il break con un bel tiro da fuori e negli ultimi secondi, un’ingenuità difensiva su errore a rimbalzo, ci costa tre punti pesanti. Si va all’intervallo con il punteggio di 24-21. Nel terzo quarto le ragazze operesi soffrono la pressione dei padroni di casa, la loro maggior fisicità ci porta spesso a forzare conclusioni ed a sbagliare facili appoggi. Si chiude la frazione di gioco sul 37-29. Nell’ultimo periodo le Spartane, sempre incitate dalla panchina, antepongono in tutte le azioni quell’energia ed attenzioni viste nella prima fase del campionato (girone di qualificazione). La partita è molto intensa, con contatti duri al limite del regolamento. Due contropiedi, frutto di palle recuperate, ci regala due canestri importanti per il -4 (39-35) a tre minuti dal termine. A meno di due minuti dalla sirena, Opera impatta per il 39-39. Le azioni finali sono caotiche, le squadre ormai provate sono imprecise al tiro. Mariano realizza il canestro del +2, un tiro ben costruito delle Spartane si infrange sul ferro. Dalla lunetta i punti decisivi che regala la vittoria ai brianzoli .

Buona prova per le Spartane, resta il rammarico per le numerose imprecisioni al tiro e sopratutto per i sei rimbalzi in meno che alla fine risulteranno determinanti.

Prossimo impegno domenica 18/3, nel recupero di campionato (PalaDante), che vedrà le operesi nuovamente impegnate con Mariano Comense per la rivincita.

UNDER 16 FIP: Altra vittoria interna.

Vittoria in scioltezza per gli under 16 nell’incontro di domenica scorsa che li vedeva opposti ai pari età di San Carlo Milano. Inizio determinato dei ragazzi di coach Pozzi ; la squadra è apparsa subito ordinata e si sono viste cose egregie in fase offensiva, con una buona precisione al tiro. Eccellente anche la fase difensiva e grazie all’aggressività e alle perfette marcature i nostri ragazzi hanno concesso davvero poco agli avversari, giocando due ottimi primi quarti e andando all’intervallo lungo con un ottimo vantaggio ( 47 a 18 ).

Al rientro dagli spogliatoi sono stati bravi i nostri Spartani, come tra l’altro succede ormai da diverse partite a non calare mai la concentrazione ma a continuare a giocare con continua intensità, anzi riuscendo a proseguire l’incontro aumentando il ritmo dal punto di vista offensivo e questo ci ha permesso di chiudere il terzo periodo sul punteggio di 64 a 28. Solo nell’ultimo quarto , forse per un calo di concentrazione i ragazzi di Opera hanno rallentato i ritmi , mantenendo comunque sempre testa agli avversari sino ad arrivare a portare a casa l’ennesima vittoria. La nona su nove partite disputate nel girone.

Bravi ragazzi!

Risultato finale: ASD Città di Opera 73 – San Carlo Milano 35

Tabellino: Baroncini P. 15, Barbieri D., Oldani F. 11, Michelari F. 17, Radice A. 2, Gardiola G. 3, Broglia M. 7, Serbolisca D. 6, Ciceri M. 3, Mongiusti M 9; Barghini S. , Ghidoni D..

Il prossimo incontro di campionato (3° giornata di ritorno) vedrà gli UNDER 16 impegnati ancora in una partita casalinga, questa volta al PalaDante , domenica prossima 18 Marzo – inizio gara ore 18,00 Vs. San Rocco Basket.

 

C GOLD: INIZIA BENE LA POULE SALVEZZA

Prima partita di cinque della poule salvezza con gli Spartani impegnati sull’ostico campo di Lissone. Opera parte forte in avanti ma con poca lucidità in zona difensiva, anche se nel corso del quarto riusciamo a contenere bene gli avanti avversari. I nostri giochi vengono ben costruiti e dove non riusciamo ad attaccare il ferro, vengono finalizzati da tiri aperti, spesso da tre punti. Siamo avanti di due possessi dopo i primi 10 minuti, ma aspettiamoci il ritorno di Lissone. Infatti nella seconda frazione, Danelutti prende per mano i brianzoli e con l’aiuto di Collini e Gatti, impattano il risultato, causa anche una nostra assenza di squadra sul parquet, intestardendoci a giocare da soli e a caso e mancando completamente di costruire. Con il punteggio di 27 pari, rientriamo negli spogliatoi per una bella schiarita di idee. Purtroppo al rientro in campo, qualcosa si inceppa nella nostra testa. Ritorniamo a giocare troppo soli e i risultati si vedono. Lissone con Gatti e Meroni prende fiducia e chiude il tempo avanti di 3. Le cose non migliorano all’inizio dell’ultima frazione. Prendiamo subito una bomba da Meroni dagli 8 metri ed allora cominciamo a difendere forte. Lissone non trova più la via del canestro e Iurato e Vercesi danno via al nostro recupero. Una bomba di Tonella ci porta a + 5 quando mancano 6 minuti. Banin ed ancora Tonella da 3, rispondono a Meroni, arrivando a + 7 quando mancano 90 secondi dal termine. Danelutti lima il divario, ma una serie di falli sistematici di Lissone, chiudono il match. Opera vince con fatica, ma nel momento clou ha saputo tirare fuori l’orgoglio, chiudendo bene in difesa e gestendo in modo ineccepibile la palla.

Lissone 48  -  OBC 54            (12/18 15/9 11/8 10/19)

De Francesco, Velardo 1, Cazzaniga L., Tonella 11, Banin 4, Moretti 3, Iurato 14, Rao ne, Vercesi 12, Bonechi ne, Hamadi 3, Galati 6

Prossimo incontro contro Sanse Basket Cremona sarà Sabato 17/03/18 alle ore 21:00 – Palestra Largo Nenni

PROMOZIONE CdO: DUE PUNTI CON UN PO’ DI AFFANNO

Binasco si rivela un campo difficile per gli Spartani che dopo un inizio un po’ timido, aumentano la pressione e chiudono sopra di 6 il quarto. Partiamo male nella seconda frazione; Binasco alza la pressione offensiva e siamo poco inclini alla fatica nel nostro pitturato. Dopo soli 90 secondi siamo in bonus, sintomo di poca lucidità sotto la nostra plance. Con le rotazioni dalla panchina miglioriamo nel corso del quarto dove riusciamo a contenere nella nostra area, ma i palloni che escono fuori dalla linea dei 6,75, sono spesso ribaditi a canestro dai padroni di casa che accorciano il risultato alla fine del primo tempo. Siamo sopra di 2 con la sensazione che non abbiamo dato il massimo sul campo. Tutt’altro ritmo e determinazione alla ripresa del gioco da parte dei giallo blu. Molto bene nel nostro pitturato dove non entra più niente. Binasco stasera ha la mano calda dalla linea e quindi si affida a tiri esterni. Ma gli Spartani rispondono con buona circolazione di palla ed i punti arrivano. Poi due bombe alla fine del quarto incrementano il risultato. + 5 agli ultimi 10 minuti. Binasco non ci sta ed alza il numero dei giri. Adesso facciamo un po’ più di fatica in difesa ed anche in attacco la palla non gira bene. Ancora Binasco con tiri dalla lunga che minano continuamente la nostra difesa. Ci sorpassano, ma ribadiamo dalla linea, pareggiando immediatamente. La nostra azione difensiva si accentua ed ora riusciamo a contestare i loro tiratori. Numerosi rimbalzi difensivi vengono tramutati in veloci ripartenze su cui sono effettuati falli sistematici. Binasco non ha più la forza di ribadire e portiamo a casa due punti d’oro che ci consentono di consolidare la nostra classifica.

Binasco 59  -  CdO 65         (11/17 20/16 13/16 15/16)

Pennisi ne, Rao 9, Cazzaniga L. 10, Troisi 4, Giargiari 1, De Francesco 12, Cazzaniga D., Prigent, Di Fiore 4, Zucca 3, Bonechi, Colombo 22