C Gold: Saluti, un bentornato e un benvenuto

Con una conferma e un nuovo arrivo il roster degli Spartani è quasi completato. Prima di tutto dobbiamo però salutare quei ragazzi che nel 2019/20 non faranno più parte del progetto tecnico, Davide Vercesi e Alessandro Werlich, ragazzi splendidi cui facciamo tutti gli auguri possibili per il proseguimento delle loro carriere.

Anche quest’anno darà il suo apporto al reparto lunghi Alessandro Chiesa, il cui rendimento in crescendo ha convinto lo staff tecnico a puntare ancora su di lui.

A chiusura del reparto esterni arriva in maglia biancoverde Riccardo Tannoia, playmaker classe 1997, lo scorso anno a Trecate (No) dove ha guidato la compagine locale alla vittoria della C Gold piemontese con conseguente promozione in serie B, viaggiando a 24 minuti e 9 punti di media. Un’importante addizione nel settore esterni che, siamo sicuri, saprà farsi valere contro qualsiasi avversario. Benvenuto Riccardo!         Tannoia

 

C Gold: Due giovani innesti

Due giovani di belle speranze entrano a far parte della truppa Spartana: si tratta di Paolo De Conto e Riccardo Fortunati. Paolo, esterno fisicato classe ’99 è reduce da due buonissime stagioni in C Gold a Cernusco dove viaggiava a 6 Ppg, mentre Riccardo, ala del ’98, ha militato lo scorso campionato in C Silver a Brusuglio producendo una media di 8 Ppg. Una curiosità accomuna i due ragazzi: entrambi sono stati nel mirino di Opera negli scorsi due anni senza che l’idea si concretizzasse. Finalmente al terzo anno, le nostre strade si incrociano con reciproca soddisfazione. Un caloroso benvenuto ai due ragazzi, certi che potranno dare un importante contributo, sia tecnicamente che caratterialmente.

deconto_paolo1           fortunati_riccardo1

C Gold: Conferme e novità

Anche per questa stagione prosegue con reciproca soddisfazione il sodalizio tra la Deltaline e capitan Carmelo Iurato, giunto ormai alla quarta replica. Vogliamo altresì annunciare una gradita ed intrigante new entry: vestirà i nostri colori bianco-verdi Niccolò Tandoi, esterno classe ’93 che ha trascorso l’intera sua carriera cestistica a Milanotré, e che ha deciso di lasciare la sua Alma Mater per sposare il progetto degli Spartani. Un grande benvenuto a Niccolò e un bentornato a Melo, vi aspettiamo belli carichi per divertirci assieme.

tandoi_niccolo1

C Gold: Arrivano le riconferme

Prime riconferme in casa Opera Basket: saranno sicuramente ancora parte del roster C Gold 2019/20 Davide Spirolazzi, Nicolò Cattaneo e l’under Daniele Cazzaniga. Altre posizioni sono in fase di definizione e verranno chiarite nei prossimi giorni. Nel frattempo si lavora alacremente per rendere il più competitivo possibile il roster.

Stay tuned….

C Gold: Confermato lo staff tecnico

Confermato ad Opera lo staff tecnico, con Marco Celè a guidare il team di C Gold, coadiuvato da Gabriele Lo Iacono, alla sua terza stagione nello staff degli Spartani. E’ prevista a breve l’inserimento di una terza figura che si aggiungerà agli attuali coaches e che permetterà allo stesso gruppo tecnico di assumere anche la conduzione del gruppo che disputerà il campionato di Promozione targato Città di Opera, e che servirà da campionato di sviluppo per i ragazzi del nostro vivaio, con l’ottica di possibili inserimenti futuri anche in C Gold. A tutti i tecnici auguriamo un buon lavoro per una serena e proficua stagione.

C Gold: Tempo di saluti

Come tutti gli anni, in questo periodo, cominciano i movimenti per costruire la squadra per la prossima stagione. Rispetto alla rosa del 2018/19, sono stati rilasciati Manuel Pastori, Lorenzo Nicoletti e Gionata Fontana, che salutiamo affettuosamente, ringraziamo per l’impegno profuso durante l’anno, e cui auguriamo tutto il meglio per la prosecuzione della loro carriera sportiva. Nei prossimi giorni vi aggiorneremo con ulteriori novità.

C GOLD poule salvezza: La trasferta a Sustinente ci regala la salvezza

Era da vincere… punto e basta… ma forse non sarebbe bastato, rimettendoci in gioco nell’ultima giornata del girone. Ma a fine partita, negli spogliatoi, è esploso un boato fragoroso… Cantù aveva perso a Cremona sancendo la nostra matematica salvezza senza passare dai play out. La lunga trasferta in pullman forse ha cementato maggiormente il legame tra i ragazzi chiamati ad un grande sforzo in un campo davvero difficile e contro una signora squadra.

Dopo un primo tempo in cui i mantovani hanno trovato tutto facile, segnando 43 punti, complice una difesa biancoverde rivedibile, al rientro dagli spogliatoi i ragazzi di Celè trasformano la propria area in un fortino inespugnabile. Si parte con il recupero nel terzo quarto, fino ha creare un break nell’ultimo quarto con il quale, poi,riusciamo a gestire il match e non far più rientrare i padroni di casa. La pressione in difesa è stata l’arma vincente con la quale abbiamo chiuso gli spazi al lungo Tomic e sul perimetro siamo riusciti spesso a recuperare palloni che hanno aperto le nostre transizioni. Ma anche le nostre rotazioni più lunghe ci hanno permesso di essere più lucidi e più freschi, soprattutto negli ultimi minuti del match e portare a casa il tanto sofferto e sospirato referto rosa. Ora l’ultimo sforzo della stagione con il match casalingo di sabato 25 alle 21, in cui affronteremo i bergamaschi di Blu Orobica. Ci aspettiamo un numeroso pubblico per festeggiare insieme i biancoverdi.

Sustinente 73 – OBC 80         (25/21 18/16 17/21 13/22)

De Francesco ne, Cazzaniga L.3, Fontana, Cattaneo 11, Cazzaniga D. ne, Werlich 8, Nicoletti 4, Iurato 13, Vercesi 9, Spirolazzi 12, Chiesa 13, Pastori 7

C Gold Poule salvezza: Sprecata un’occasione

Incassare 2 punti nella partita casalinga con Lissone poteva rappresentare una sorta di quasi salvezza per i nostri colori; si inciampa, invece, nel match dove la precisione da tre viene a mancare e non sono sfruttate le tante doppie opportunità che la difesa ospite ci concede soprattutto nel primo tempo. Ma sbagliamo anche facili appoggi che avrebbero potuto creare una sorte di “ cuscinetto “ che ci sarebbe servito per gestire in quasi serenità il finale del match. Ci giochiamo invece la vittoria nell’ultimo quarto, dopo che in 30 minuti il risultato è impattato dai brianzoli. Ma l’inerzia del match è nelle mani di Lissone che non ci lascia scampo e ci condanna a giocare la stagione nelle prossime due partite, nelle quali il referto rosa è d’obbligo.

OBC 68 – Lissone 74      (16/14 23/22 12/15 17 /23)

Cazzaniga L. 3, Fontana, Cattaneo 11, Cazzaniga D. ne, Werlich 12 , Nicoletti 4, Iurato 10, Rao, Vercesi 6, Spirolazzi 15, Chiesa 2, Pastori 5

Under 13: Abbiamo perso, ma al Top

Ultima partita in trasferta a Bergamo contro la Blu Orobica per i nostri Spartani. Si comincia con un ritmo altissimo, le due squadre si fronteggiano fin da subito con grandi scambi e tanta velocità. I bergamaschi sono precisissimi al tiro ma il dinamismo di Opera frena il loro vantaggio sul 18 a 24. Si riparte ma Opera non tiene il passo e la differenza tecnica comincia a farsi sentire. Gli orobici, anticipano, rubano palloni e dominano sui rimbalzi, chiudendo il primo tempo per 53 a 23. Nel rientro in campo Opera ci prova, soprattutto nell’ultimo periodo con delle bellissime giocate in allungo e penetrazione per appoggiare a tabellone nonostante la forte difesa. Però Blu Orobica è senz’altro di una categoria superiore. I ragazzi in campo denotano qualità altissime, si trovano a memoria e gestiscono tutto il campo. Si fatica a credere che abbiamo solo 13 anni. La partita si conclude 94 a 51 concludendo di fatto il nostro campionato. Di solito il coronamento di un’ottima stagione dovrebbe terminare con una vittoria, invece questa volta si è concluso con un’opportunità. Il poter giocare contro una squadra del valore della Blu Orobica è stata senz’altro un’esperienza che rimarrà impressa nei nostri ragazzi e che gli darà la consapevolezza di poter raggiungere traguardi sempre più ambiziosi.

Grazie Spartani.

C GOLD Poule salvezza: Biancoverdi corsari a Cremona

Grazie ad un primo tempo degno di nota, fatto di concretezza e tanta intensità, gli Spartani incasellano la seconda vittoria consecutiva ed in virtù della sconfitta di Cislago, consolidano il quinto posto lasciando a 4 lunghezze il terzetto Cantù/ Cislago/ Sustinente. Prova convincente per tutti i primi venti minuti di gioco con gli operesi che sviluppano ficcanti azioni, portando scompiglio nelle fila cremonesi. La squadra è in gas ed il pallone gira velocemente, permettendo lo sviluppo di interessanti spaziature che creano situazioni dove troviamo spesso l’uomo libero sotto canestro. Con i padroni di casa frastornati si rientra negli spogliatoi sopra di 18, con l’intento di non calare la guardia, in vista della ripresa del gioco. Solo nel terzo quarto, Cremona tenta il recupero presentandosi più aggressiva ed insieme alla nostra lucidità che cala, accorcia portandosi a – 13, dopo 30 minuti. I cremonesi provano a ricucire lo strappo, ma per metà dell’ ultima frazione, il gap rimane invariato. Poi alcune nostre forzature ed una serie di liberi con percentuali rivedibili, portano gli avversari a recuperare e a 2 minuti e 30 sono solo a due possessi. Botta e risposta nei seguenti 120 secondi, arrivando a + 7 a 30 secondi dal termine. Spirolazzi ancora in lunetta e 0 su 2. Sul ribaltamento di fronte una bomba a 13 secondi , porta i padroni di casa a – 4. Con il tempo rimasto continua la saga dei falli tattici. Tocca a Cattaneo 1 su 2. + 5 e dopo il time out dei bianchi cremonesi, Iurato esce dal campo commettendo il suo quinto fallo contestando un tiro dai 6,25. 3 su 3 e +2 a 5 secondi dalla sirena. Rimessa nostra e fallo su Werlich. 1 su 2 e sul rimbalzo il tiro della disperazione dei padroni di casa che si infrange sul tabellone.

Sanse Basket 69 – OBC 72    (13/22 13/22 21/16 22/10)

De Francesco, Cazzaniga L. 3, Fontana, Cattaneo 10, Werlich 10, Nicoletti 2, Iurato 10, Vercesi 2, Spirolazzi 21, Chiesa 6, Pastori 8