C Gold: il recupero sorride agli Spartani

Importante vittoria contro una diretta rivale di classifica nel recupero della quarta giornata di ritorno, saltata prima di Natale per presunti problemi Covid tra le fila dei varesotti. Partita condotta con autorità per tutti i 40 minuti dagli operesi, fatto salvo un passaggio a vuoto ad inizio dell’ultimo quarto, prontamente rintuzzato. Ottimo approccio iniziale alla partita, con un primo quarto di sostanza, che ha subito indirizzato il match sui binari giusti, seguito dai due quarti centrali in buon controllo. Buone risposte dei ragazzi, dopo tre settimane di pausa forzata: importante essere riusciti a mettere buoni minuti di gioco nelle gambe dei “lungodegenti” appena rientrati. Sabato prossimo complicata trasferta a Varese vs Academy, formazione attualmente fanalino di coda della classifica, ma compagine giovane, in costante evoluzione e potenzialmente molto pericolosa.

OPERA BASKET vs VALCERESIO ARCISATE: 60 – 45    (17-5 19-17 14-11 10-12)

OPERA: Ciocca 6, Fortunati, Norcino, Calò 10, Viero 7, Pontisso 17, Tannoia 3, Del Rosso, Menezes 9, Pastori 8, D’Amico.

VALCERESIO: Brotto, Cucchi, Bianchi 1, Tavasci, Iaquinta 12, Giglio, Dahoui 3, Tosi 8, Ganna 15, Gardelli 6, Montano n.e.

C GOLD: GALLARATE E’ TROPPO PER OPERA

Match improponibile per OBC in trasferta a Gallarate. Orfani di Pastori e con Norcino ancora non in perfette condizioni fisiche, ai padroni di casa bastano i primi  30 minuti per piegare le velleità  biancoverdi. Troppa la differenza tecnica e fisica tra le due compagini con i varesini che arrivano a toccare + 30. Opera ha un sussulto di orgoglio nell’ultimo quarto mostrando un carattere da leoni arrivando fino a – 10. Non basta, la benzina è esaurita e Gallarate riprende a spingere sull’acceleratore chiudendo il match.
Gallarate 83 – OBC 66 (25/18  23/15  26/15  9/18  )
Tabellini: Pontisso 16, Viero 13, Manezes 11, Tannoia 7, Calò 7, Ciocca 4, Bencivenni 3, Norcino 3, Fortunati 2

C GOLD: DUE PUNTI PREZIOSI IN ESTERNA

I biancoverdi si prendono il referto rosa sul campo dI Nerviano, nostra diretta concorrente per quanto riguarda la classifica.
Il match non è’ iniziato nel migliore dei modi, con i nostri poco propensi a difendere e spesso battuti sul primo palleggio . La conseguenza è che gli avversari arrivano facilmente fino a canestro. Per tutto il primo tempo non riusciamo ad arginare le offensive dei padroni di casa prendendo un carico di 51 punti. Dopo uno shampoo di coach Celè all’intervallo e cambiando qualcosa nella nostra difesa, cambia la musica… i nervianesi non trovano più il bandolo della matassa ed anche la loro zona non crea grossi problemi alle nostre azioni ben orchestrate. Pur con il match che diventa sempre più nervoso e maschio e con i grigi che mettono del proprio, si riesce a passare in vantaggio alla fine del penultimo quarto. La strada è in discesa e l’inerzia dell’incontro è dalla nostra parte. I biancoverdi continuano a martellare in avanti decisi più che mai a fare proprio l’incontro ed a non mollare in difesa. Nerviano non ha più energie nervose per controbattere e la sirena sancisce la nostra vittoria.

 Nerviano 85 –  Opera 95 (28/20. 23/24.  18/26. 16/25)

Menezes 19, Tannoia 19, Pontisso 17, Pastori 15, Calo’ 11, Bencivenni 5, Viero 5, Fortunati 4, Ciocca, Norcino ne, D’Amico ne

C GOLD: NIENTE DA FARE CONTRO LA CAPOLISTA

Parte il girone di ritorno con la capolista Saronno che rende visita ai biancoverdi, con entrambe le formazioni con il roster non al completo; vista la caratura degli ospiti, poteva essere un grosso problema per i biancoverdi, ma già da subito gli Spartani sono scesi in campo con il piglio giusto e per tutto il primo tempo, con una difesa attenta e buone trame offensive, non lasciano scappare i varesini. Solo + 4 per gli ospiti dopo i primi venti minuti. Purtroppo all’avvio del quarto prendiamo un parziale di 7/0 con Saronno che spinge sull’accelleratore. Le  corte rotazioni inducono  Opera a lasciare qualcosa sul campo nelle due fasi e gli avversari prendono un buon margine. Nell’ultima frazione di gioco gli ospiti sono in completo controllo, con Opera che si aggiudica il quarto.


OBC 74  – SARONNO 84 (19/20  18/21  16/25  21/18)
Menezes 18, Viero 15, Pontisso 14, Calo 11, Tannoia 11, Fortunati 3, Ciocca 2, Bencivenni, Norcino ne, Pastori ne, D’Amico ne

C GOLD: DUE PUNTI DA URLO

Partita magistrale dei biancoverdi sul campo di Gazzada contro la seconda del girone che sfoggiano un ottimo atteggiamento, e senza alcun timore riverenziale giocano una partita eccezionale, lasciando ai padroni di casa solo il primo quarto. Ancora senza Norcino e con Menezes fuori dai giochi nei primi minuti, anche quando il match, nei secondi dieci minuti, sale d’intensità, i nostri ragazzi si fanno trovare pronti, blindando la difesa e muovendo la retina avversaria più volte. I giallo blu si innervosiscono, pagando la poca precisione al tiro e caricandosi di falli. Il tabellone recita 34 a 48 a metà della partita. Si riparte con un break di 5 a 0 per i varesini, ma con determinazione e lucidità ricominciamo a difendere. In avanti paghiamo qualche passo falso contro la loro zona, ma le maglie chiuse nel nostro pitturato, non permettono l’avvicinamento e chiudiamo a + 15. Ancora una volta Gazzada parte in forcing e crea un break di 7 a 0 anche con la loro difesa schierata. Ma col passare del tempo l’inerzia dell’incontro torna dalla nostra parte; la difesa tiene bene l’urto dei padroni di casa che cercano l’aggancio ed in avanti  i nostri giochi si sviluppano in modo tale da essere letali per i varesini. Il tempo scorre e Gazzada alza bandiera bianca. 
Gazzada 69  OBC 89 Parz. 17/13 17/35  15/16  20/25
Tabellini: Ciocca, Fortunati 2, Norcino ne, Calò 7, Viero 17, Bencivenni 6, Pontisso 16, Tannoia 17, Menezes, Pastori 24, D’amico

C GOLD: Vittoria meritata

Sfida importantissima quella che si è disputata domenica al PalaLombardia, chi la vincerà si smarcherà dal fondo della classifica. Avversari i ragazzi terribili della Varese Academy, compagine formata dai migliori prospetti Under 17 e 19 di Pallacanestro e della Robur Varese. Partenza a razzo degli Spartani che in quattro minuti piazzano un 10 a 0 che costringe Coach Rocco a chiamare un time out. Da li in poi i biancoverdi non lasceranno più la testa della gara. Lo scarto raggiungerà anche i 20 punti di scarto nel corso del terzo quarto, quando si innesca la prevedibile reazione dei varesini. Piano piano, trascinati da Guimdo, rosicchiano lo svantaggio fino ad arrivare al -5, ma tre giocate di Pontisso, Menezes e Ciocca mantengono tre possessi di vantaggio fino alla sirena. Vittoria di fondamentale importanza, frutto di un atteggiamento finalmente positivo ed intenso. Sabato prossimo gli Spartani affronteranno l’esame di maturità a Gazzada, campo e avversari durissimi, dove saranno attesi ad una prova che confermi i progressi che si sono palesati in quest’ultima uscita.

OBC 73  – Varese Academy 65     parz. 19-10 18-15 21-23 15-17

TABELLINI:

Opera Basket :  Pastori Manuel 23, Pontisso Stefano 17, Calo Ruben Elia 12, Menezes Felipe 7, Viero Alberto 5, Ciocca Matteo 4, Bencivenni Filippo 3, Tannoia Riccardo 2, D’Amico Andrea 0, Fortunati Riccardo 0, Norcino Mattia ne,  
Varese Academy :   Guimdo Tsasfack L.V. 13, Cuttini Lorenzo 12, Bogunovic Vuk 9, Cane Carlo 8, Filipovic Jovan 8, Villa Mauro 8, Marchiaro Fiore B. 7, Tornatore Riccardo 0, Zhao Wei Lun 0, Santiago Beyrne 0, Bottelli Edoardo ne, Frangos Demostene ne,

C GOLD: IL DERBY DI ANDATA VA A MILANO 3

Milano 3 si aggiudica il derby di andata grazie ad un primo tempo giocato molto bene e dove sono apparsi i limiti dei biancoverdi troppo poco lucidi su entrambi i lati del campo. Il primo quarto parte in sostanziale parità mantenuta quasi fino al termine, quando un paio di bombe dei basigliesi rompono l’equilibrio. Male il secondo quarto dove sbagliamo tanto e subiamo la difesa aggressiva dei padroni di casa. Con solo 12 punti a referto, Milano 3 prende il largo. Il secondo tempo è tutto in equilibrio, con i biancorossi in completo controllo e con gli operesi che non danno mai segnali che possano far intravedere un’ inversione di marcia. Con la difesa spessissimo in balia degli avversari e latenti per molte fasi di gioco in attacco, ci troviamo nella situazione di dover dare una scossa alla nostra deficitaria classifica già dal prossimo turno, quando riceveremo Varese in un match dove i due punti saranno veramente pesanti per entrambe le formazioni.
Milano 3: 83 – OBC: 66 Parziali: 19/14 23/12 19/19  22/21
Tabellini: Ciocca 1, Fortunati, Norcino ne, Calò 5, Viero 4, Bencivenni 3, Pontisso 8, Tannoia 22, Menezes 11, Pastori 12, D’ Amico

Lutto.

I presidenti Pedrinelli e Baroni, i dirigenti e tutti gli allenatori di Città di Opera e Opera Basket abbracciano Andrea, Alessandro e la loro mamma in questo triste e doloroso momento. Vi siamo tutti vicini!

C Gold: Finalmente il primo referto rosa

Arriva in modo convincente la prima vittoria dei biancoverdi a scapito di Mortara, grazie ad un buon secondo tempo giocato con incisività e concretezza. Recuperato Fortunati che entra così nelle rotazioni, nel primo quarto  facciamo fatica a tenere il passo dei pavesi, che grazie ad il talentuoso play argentino Bazani, tentano il primo strappo. Siamo bravi nel corso dei secondi dieci minuti a non perdere la testa come nelle partite passate e a rimanere in scia. Nel terzo periodo i ns ragazzi creano lo strappo decisivo con grande intensità in fase difensiva. In avanti si sviluppano bene i ns giochi con ottime trame offensive che portano ripetutamente a muovere la retina avversaria. Nell’ultimo quarto, pur con Mortara all’arrembaggio, riusciamo ad imbrigliare le manovre ospiti e tenere sempre bene in difesa. Portiamo a casa due punti d’oro che danno sicuramente morale in vista del derby di sabato a Milano 3.


OBC 64  – Mortara 61 parz. 12/18  16/14  21/13  15/16

Tabellini: Ciocca 2, Fortunati, Norcino ne, Calò 10, Viero 12, Bencivenni, Pontisso 6, Tannoia 8, Del Rosso ne, Menezes 14, Pastori 12, D’Amico ne

C GOLD: PESANTE KO ESTERNO

Niente da fare per i nostri colori nel match contro la giovanissima Valceresio. Partita di notevole importanza dato che dovevamo dare una svolta al  nostro cammino, purtroppo ancora sfortunato con il forfait di Norcino ( un mese fuori per un problema muscolare ), ma anche con la squadra che non mette impegno e concretezza. Molto svogliati i nostri ragazzi nel mettere in campo quanto era stato studiato in settimana e spesso troppo arroganti, convinti di poter scendere in campo con la presunzione di una grande. Invece i varesotti mettono a nudo i nostri punti deboli e punto su punto, giocano una partita sempre in vantaggio. Vantaggio che si assottiglia nel corso della seconda parte del match, dove i ns sembrano rientrare, ma non dando continuità, cadiamo in grossolani errori tecnico tattici, lasciando così vita facile ai padroni di casa. 


VALCERESIO 76 vs OBC 66 Parz. 19/13  15/14  18/21  24/18

Tabellini: Ciocca 2, Fortunati ne, Calò 13, Viero 3, Bencivenni, Pontisso 13, Tannoia 16, Del Rosso, Menezes 9, Pastori 10, D’Amico ne