Buon Compleanno Opera Basket!

In primo piano

ELENCO BIGLIETTI VINCENTI LOTTERIA
Premio n. Descrizione Premio Biglietto Vincente
1 BICI ELETTRICA NILOX X1 1122  Ritirato
2 SAMSUNG GALAXI TAB 10 1836
3 STAMPANTE EPSON AD 2510 1950
4 OCCHIALE DA SOLE DONNA GUCCI 1781 Ritirato
5 OCCHIALE DA SOLE DONNA GUCCI 2006 Ritirato
6 OCCHIALE DA SOLE DONNA GUCCI 2306

C GOLD: COMINCIA MALE IL GIRONE DI RITORNO

Quel che doveva essere il pronto riscatto, dopo la negativa prova casalinga contro Mortara, si trasforma nell’ennesima brutta figura di una squadra senza determinazione e senza idee che viene battuta da un’altra più vogliosa, più affamata e più ricca di energie. Preoccupante è la condizione fisica di tutta la squadra che non sa più correre, che è lenta nell’impostazione di gioco ed impacciata quando gli vengono messe le mani addosso. La partita si è messa subito male e lo si è capito quando, i primi quattro facili appoggi, senza essere contestati,vengono sputati dal canestro. Il resto è solo cronaca di una squadra che nei momenti topici tenta di vincere solo con tiri da fuori, che si dimentica di giocare internamente e che fatica in difesa. Troppo poco per rimanere nelle zone tranquille della classifica.

Valceresio 65  -  OBC 58         (18/13 13/15 13/17 21/13)

Botta ne, Velardo 4, Tonella 4, Colombo 2, Moretti 10, Iurato 22, Rao ne, Vercesi 6, Bonechi ne, Hamadi 10, Galati,

PROMOZIONE CdO: MONUMENTALI!

E sono 10 su 10 con il big match della decima giornata che metteva di fronte la capolista, a Milano, contro la Canottieri. Nel corso dei primi 30 minuti paghiamo la fisicità dei milanesi e la nostra poca incisività nei due pitturati, cominciando l’ultima frazione sotto di 7. I biancoverdi non ci stanno e mai come prima, cominciano con determinazione a difendere ed attaccare. Complici una serie di falli fatti da una parte e dall’altra,il match prosegue con una serie di liberi interminabile. A pochi minuti dal termine, gli Spartani hanno compiuto la spettacolare impresa di recuperare,arrivando a 22 secondi dal termine a –1 e palla in mano.Ma nell’azione di attacco perdiamo velenosamente la palla e sul contrattacco avversario commettiamo fallo, che ci porta sotto di 3 a 8 secondi dalla fine. Sembra finita e dobbiamo portare a casa la prima sconfitta stagionale. Ma gli dei del basket hanno voluto contrapporsi al destino e passata la metà campo, un passaggio ed un tiro contestato e completamente fuori equilibrio, manda il molten alla tabella,insaccandosi nella retina. Tripudio, che ci manda all’over time. Che inizia nei migliore dei modi, complice il fatto che quel canestro preso ad 1 secondo dalla fine, ha tagliato le gambe e sgretolato le certezze dei neri della Canottieri. L’inerzia del match passa completamente nelle nostre mani e sulle ali dell’entusiasmo, andiamo a vincere un difficile match nel quale gli Spartani si sono rifiutati di perdere.

Complimenti comunque alla Canottieri per la pallacanestro espressa.

Prossimo impegno domenica 17 dicembre alle 18 in casa.

Canottieri 73  -  CdO 81       (16/17 21/18 14/9 17/24 OT 5/13)

Cazzaniga L. 30, Troisi 16, Giargiari 4, De Francesco 7, Prigent, Pennisi , Zucca 5, Magnani 9, Cazzaniga D. 2, Rao 8, Valcarenghi ne

UNDER 16 FIP: Sconfitta interna.

Si chiude con una sconfitta il girone di qualificazione dei nostri Under 16 , nel recupero della partita Vs. Here You Can, precedentemente sospesa per impraticabilità del campo. Buon inizio gara dei ragazzi di Opera che hanno tenuto bene il campo per tutto il primo quarto , facendo vedere a tratti anche della buona pallacanestro. Sono stati bravi a tenere testa ad una forte avversaria. Primo quarto equilibratissimo sotto di una sola lunghezza (20 – 21). Purtroppo al rientro in campo nel secondo quarto c’è stato il black out della nostra squadra. Non siamo quasi mai riusciti ad organizzare una buona azione per arrivare al ferro avversario,  ma sostanzialmente si è avuto un netto calo in fase difensiva , soprattutto nei rimbalzi. Tutti a favore degli avversari. Si va all’intervallo lungo sotto di 18. Pesa molto il parziale (8 – 25) del secondo quarto.

Al rientro dagli spogliatoi è continuato il nostro digiuno sotto il canestro ospite,  faticando molto ad arrivare a realizzare punti. Rispetto al quarto precedente gli Spartani ci hanno messo maggiore aggressività ed hanno lottato con più energia nel difendere il canestro. Parziale terzo quarto “basso” (9 – 9). All’inizio dell’ultimo quarto i ragazzi , hanno provato mettendocela tutta per cercare di rientrare in partita , ma purtroppo sono continuati gli errori in fase di rimbalzo e gli avversari sono stati molto bravi ad approfittarne. Negli ultimi minuti è subentrata anche un po’ di stanchezza a far si che il punteggio prendesse ancora maggior divario. Parziale ultimo quarto (13 – 20).

Risultato finale ASD Città di Opera 50  – Here You Can 75 .

Questa era l’ultima gara del girone di qualificazione , appuntamento per gli Spartani Under 16 a gennaio con le prossime partite di campionato.

Forza ragazzi !!!

Tabellino:  Merante F., Baroncini P. 8,  Barbieri D. 2, Oldani F. 2,  Michelari F. 2, Radice A. , Gardiola G. 4,  Serbolisca D. 4, Ghidoni D, Ciceri M. 1,  Mongiusti M. 1,  Mariani E. 26.

C GOLD: SOPRAFFATTI IN CASA DA MORTARA

Niente da dire quando una squadra scende in campo con un atteggiamento superficiale e totalmente inadeguato in un match che poteva dire molto per il cammino dei biancoverdi. Ma oggi la squadra non ha mostrato quel carattere degno di uno “Spartano“, arrendendosi subito davanti ad un Mortara fin troppo in palla, anche grazie alle pecche dei padroni di casa. Riportiamo per la cronaca solo i tabellini.

OBC 42 -  Mortara 70      (6/17 13/16 8/17 15/20)

De Francesco 5, Velardo 8, Tonella, Colombo 3, Moretti, Troisi, Iurato 4, Rao 2, Vercesi 5, Bonechi, Hamadi 6, Galati 9

Under 13 F : Un’altra bella vittoria

Città di Opera – Broni 61-42        (12-13, 16-5, 18-15, 15-9)

Nel giorno dei festeggiamenti per il 40° compleanno della Società, le Spartane allungano la striscia positiva conquistando sul parquet del Palanenni la terza vittoria consecutiva contro la temibile e quotata Broni. La partita inizia però in salita per le Operesi con un iniziale 0-4, con gli ospiti bravi a sfruttare il contropiede. Non sembrano intimorite le Spartane davanti al blasone delle avversarie, mostrandosi concentrate e combattive. Primo quarto estremamente equilibrato con continui capovolgimenti di fronte, il periodo si chiude con il vantaggio di Broni (12-13). Cresce Opera nel secondo periodo, una grande intensità difensiva e buone percentuali al tiro, segnano il primo allungo per la formazione di casai sul 19-13.La partita è molto divertente, buon livello di gioco espresso da entrambe le squadre.Si va al riposo con Opera avanti 28-18.

Nei primi minuti del terzo quarto le Spartane, sfruttando bene le ripartenza e con una difesa aggressiva, realizzano un importante break 8-0 (36-20) , cui segue a breve la risposta di Broni con un contro break di 6-0 . Frazione di gioco quindi equilibrata ma che ci vede ancora avanti sul 46-33. La partita continua ad essere piacevole, azioni veloci da ambo le parti con tiri ben costruiti. Le Spartane giocano anche l’ultimo periodo con grande attenzione e cuore, conquistando non solo un ‘importantissima vittoria , ma disputando la gara più convincente da inizio stagione contro un avversario di grande valore.

Il percorso di crescita, sinora mostrato, dovrà proseguire anche nell’ultima partita del girone di qualificazione (domenica 17/12), dove le Spartane si giocheranno l’accesso alla fase gold a Lacchiarella contro Here You Can.

 

PROMOZIONE CdO: DOMATO PENTAGONO ALL’ULTIMO QUARTO

Prova di forza degli Spartani a Gaggiano contro un Pentagono per niente remissivo nei confronti della capolista. La partita è subito insidiosa con un 4/0 preso nei secondi iniziali; poi i biancoverdi, nel corso del quarto, si sciolgono e cominciano a svolgere il loro compito, ma siamo lenti a muovere la palla,poco precisi e poco reattivi in difesa.Giocando male e con poca decisione, siamo sopra di un possesso. Ciò che è successo nei primi 10 minuti, viene amplificato nella seconda frazione, con troppi errori in fase difensiva, palle perse e scelte sbagliate in attacco. I rossi di Gaggiano ne approfittano e si portano a +5 alla fine del primo tempo e i nostri ragazzi sanno che li aspetta un riposo non troppo tranquillo. La “ lavata “ sveglia le anime spartane che con grande impegno si prodigano a non far scappare gli avversari. Ridiamo tono alla difesa ed anche in attacco comincia a vedersi quella fluidità di gioco che è mancata nel corso dei quarti precedenti. Si recupera e siamo a –2. Ma è nell’ultimo quarto dove vinciamo il match. Il nostro pitturato diventa un bunker e gli avversari girano al largo, trovando tiri fuori ritmo e dove i palloni diventano prede nelle mani dei biancoverdi che scuotono ripetutamente la retina. La nostra pressione a tutto campo, toglie respiro ed energia agli avversari che realizzano i primi due punti ( dei 3 del quarto ) a 90 secondi dal termine. Portiamo a casa i due punti che ci consentono di puntellare la prima posizione, ma allo stesso tempo, bisogna riflettere intensamente sugli errori e sull’attegiamento sbagliato con cui siamo scesi in campo nei primi 20 minuti.

Pentagono 44  -  CdO 58         (13/16 17/9 11/14 3/19)

Cazzaniga L. 9, Troisi 10, Giargiari 2, De Francesco 19, Pennisi 2, Zucca 6, Magnani 1, Cazzaniga D. 3, Rao 6, Valcarenghi

UNDER 16 FIP – REFERTO ROSA

Dopo due passi falsi , torna alla vittoria il team di coach Pozzi nella partita casalinga disputata lo scorso week end Vs. gli Old Socks di San Martino. Gara sostanzialmente equilibrata sin dalle prime battute di gioco.  Pur senza prendere troppo il largo gli Spartani sono sempre stati avanti nel punteggio, ed hanno sempre dato l’impressione di avere la partita sotto controllo. Arrivando da due sconfitte i ragazzi di Opera nei primi minuti sono apparsi leggermente timorosi, sprecando diverse occasioni, sbagliando canestri sostanzialmente facili. Con il passare dei minuti hanno migliorato l’interpretazione della partita. Si va negli spogliatoi sopra di 6 (25 – 19)

Al rientro in campo i ragazzi continuano a dare sempre l’impressione di essere determinati per portare a casa questo successo,  costruendo delle discrete azioni offensive. Bravi anche a continuare a mantenere la giusta concentrazione e ad essere aggressivi e ordinati nella fase difensiva. Sicuramente da lodare il buon impegno dimostrato da parte di tutta la squadra per tutto l’incontro. Bravi a gestire bene gli ultimi minuti di gara giocando con intelligenza e non permettere agli avversari di avvicinarsi nel punteggio.

Risultato finale: ASD Città di Opera 53 – Old Socks San Martino 39

Merante F., Baroncini P. 2, Leonetti,  Barbieri D., Oldani F. 7,  Michelari F. 4, Radice A. 3 Gardiola G. 10, Broglia M. 2, Serbolisca D., Mongiusti M. 8,  Mariani E. 17.

La prossima gara chiuderà il girone di qualificazione e vedrà gli UNDER 16 di Opera ricevere i pari età  Here You Can nella gara di venerdì prossimo 01 Dicembre inizio gara ore 21,30 in Dante.

PROMOZIONE CdO … E SONO 8 SU 8

Match di alta classifica per gli Spartani che contro Binasco si regalano una bella vittoria, surclassando tecnicamente e tatticamente, alla lunga, gli ospiti. Partita, quindi, non semplice con le schermaglie che iniziano subito nella prima parte di gioco, dove nessuna delle due compagini sembra prevalere in modo assoluto. Nel secondo quarto i biancoverdi riescono a blindare la propria difesa, lasciando poco o niente agli avversari. Ma attacchiamo con frenesia e con poca lucidità, complice la loro difesa brava a chiudersi, riempiendo il pitturato. Il punteggio con cui si va negli spogliatoi è molto basso e pur essendo sopra di 11, coach Gagliano predica pazienza e decisione. Ma al rientro sul parquet siamo subito in difficoltà, prendendo un parziale di 6/0 che avvicina in modo pericoloso i rossi della Virtus. La reazione degli Spartani non si fa attendere dopo il time out obbligato. Si riprende a macinare gioco e tenere bene in difesa allungando fino a a + 14. Nell’ultima parte, la zona avversaria non ci crea particolari problemi. I nostri esterni hanno la mano calda ed anche lo sviluppo dei giochi per i nostri interni fa muovere la retina ripetutamente, con il Binasco che non ha più la forza di reagire. Quindi una bella prova di maturità dei nostri ragazzi che hanno saputo reagire con orgoglio e decisione nei momenti bui contro una squadra quadrata, compatta e ben organizzata, con alcuni singoli di spessore.

CdO 66  -  Virtus Binasco 44       (17/13 11/4 17/14 21/13)

Cazzaniga L. 14, Troisi 7, Giargiari 2, De Francesco 15, Botta 7, Pennisi 2, Zucca 4, Magnani, Di Fiore, Cazzaniga D. 2, Rao 10, Valcarenghi 3

 

C GOLD: PUNTI D’ORO IN TRASFERTA

Bella impresa degli Spartani sul difficile campo di Gallarate che portano a casa due punti importanti ai fini della classifica. La partita è sempre stata in mano ai biancoverdi per 30 minuti e seppur con qualche difficoltà, chiudono il terzo quarto sopra di 11.Il match si riapre nell’ ultima frazione, quando la frenesia si impossessa dei ragazzi che con poca lucidità faticano a impostare il gioco . Con Gallarate che pressa e con Ciardiello e Puricelli sugli scudi, a metà del quarto, i varesini dimezzano lo svantaggio. A 4 minuti dal termine il gap che avevamo è stato totalmente annullato. 6 minuti terribili per gli Spartani con i padroni di casa in gas, che avrebbe tagliato le gambe a chiunque. Ma la forza degli operesi è stata quella di non arrendersi e riuscendo ad imbrigliare, come non è successo nei minuti  iniziali del quarto, la manovra di Ciardiello & co, si riportano, sotto la spinta di Moretti prima, poi di Vercesi, Iurato ed Hamadi, fuori dal cono d’ombra. La bomba di Hamadi allo scadere, sancisce la vittoria che è stata veramente voluta,degna di una squadra che ha fame. Bel carattere e prova di forza degli Spartani, mai domi anche quando la spinta a dei padroni di casa è diventata incessante.
Gallarate  74  -  OBC 85     (17/22  19/23  16/18  22/22)
Botta, De Francesco, Velardo 10, Tonella 7, Colombo 4, Moretti 10, Iurato 26, Rao, Vercesi 10, Bonechi 2, Hamadi 11, Galati 5

 

Under 13 Maschile: Doppio impegno nel fine settimana.

Fine settimana impegnativo per i nostri Under 13 chiamati ad un doppio impegno; venerdì sera in casa del San Pio X e sabato pomeriggio in casa contro Basket Corsico.Due partite giocate molto bene dai piccoli Spartani che si impongono in entrambe le gare.

La prima partita vede i ragazzi di coach Gagliano giocare di venerdì sera contro San Pio X, partita dalle due facce, i primi 15 minuti giocati molto male e con poca intensità, anche per merito dei ragazzi del San Pio X, mentre gli ultimi 5 minuti del secondo quarto e tutto il secondo tempo, la squadra esprime una bella pallacanestro fatta di difesa e contropiede. Il risultato finale recita 28 a 61 per Città di Opera.

Nella seconda gara giocata sabato contro Basket Corsico è tutt’altra musica, i piccoli Spartani affrontano Basket Corsico. Partita molto bella e coinvolgente giocata bene da entrambe le squadre. Corsico parte subito molto bene con Opera che non riesce a trovare la via del canestro con facilità, nel secondo quarto i ragazzi di casa cominciano a prendere le misure degli avversari, difendendo con più attenzione. Il primo tempo finisce in sostanziale equilibrio. Al rientro dagli spogliatoi la gara si accende, la partita vive di piccoli break messi a segno da entrambe le squadre, ma quello decisivo è messo a segno dai giallo-blu negli ultimi minuti della gara.

Vittoria di misura per 48 a 44, ma onore a Corsico per aver giocato una bella gara.

Al di là delle due belle vittorie, continua il percorso di crescita di questo gruppo che ha ancora molti margini di sviluppo.

Spartani!!! AUH!!

Prossimo appuntamento mercoledì 13 dicembre in via Dante a Opera, alle ore 19.35 contro Pallacanestro Basiglio.