U18 FIP Quarti – Un ottimo primo tempo ci lancia alle Final 4

Trasferta insidiosa per gli Spartani a Gorla Maggiore per i quarti di finale. Si recupera Pippo dopo quattro turni di di stop forzato e con un gran primo tempo stacchiamo il biglietto per le finali regionali.

Partiamo male faticando molto contro una squadra molto fisica. Siamo poco lucidi in avanti e veniamo spesso infilati dalle ripartenze avversarie. A metà tempo sul 18/9 ed un time out obbligatorio, ripartiamo a zona per contrastare l’urto avversario. Da qui in poi creiamo un black out nel Gorla, che nei prossimi 15 minuti realizzeranno solo 8 punti. La nostra difesa bunker lascia solo tiri contestati e le poche volte che i varesini aprono a tiri aperti, sono imprecisi.

Equilibriamo subito il match con i molti rimbalzi presi nella nostra area che vengono tramutati in veloci aperture ed appoggi a canestro. Sopra di 4 ed ora anche i Gorlazy difendono a zona. Ma il ritmo che imponiamo è molto alto e i rossi avversari faticano a rientrare;il fortino messo su dai varesini non crea particolari problemi, dove i nostri giochi hanno sempre la meglio. Bello spettacolo ed un effervescente basket offerto dai biancoverdi in un palaGorla gremito di tifosi ,nei primi 20 minuti. Negli spogliatoi siamo sopra di 22, ma siamo sicuri che la partita non è chiusa. Abbiamo negli occhi ancora le immagini dell’ultimo match contro Gorle e forse quella partita ci ha insegnato qualcosa come gestire un incontro.

Si rientra in campo e la partita diventa subito nervosa, causa il fatto che Gorla non riesce ad imporre il proprio gioco, chiuso dalla nostra ottima difesa e dal loro basso profilo realizzativo. Il tempo scorre e noi riusciamo a tenere a bada gli avversari , che provano diversi quintetti senza mai riuscire a prendere in mano le redini del match. + 23 negli ultimi 10 minuti.

Il Gorla prova il tutto per tutto, pressando a tutto campo e raddoppiando, con i nostri che perdono un po’ di lucidità nelle ripartenze. Ma anche i nostri attacchi non sono più efficaci come nei primi 30 minuti, dato che mettiamo a referto i primi punti, dopo 5 minuti. Visto l’enorme svantaggio, I Gorlazy provano a metterla sul piano fisico, rosicchiando qualche punto, comunque sempre troppo pochi per metterci in affanno; siamo comunque bravi a rimanere con la testa sulla partita e ricacciare indietro il velleitario tentativo avversario. Il match è agli sgoccioli…ormai è fatta…

Ora le finali, al raggiungimento dell’ultimo anno di giovanili. La squadra ha strameritato tutto questo, per il percorso che ha fatto negli ultimi sei anni. Merito di un gruppo di amici unito dentro e fuori dal campo che sono cresciuti tecnicamente grazie alla loro passione, all’attaccamento alla maglia e alla fortuna di essere stati accompagnati nella loro formazione da ottimi tecnici che hanno saputo tirare fuori da ognuno, il meglio.

Semifinali vs Garbagnate venerdi 27/5 al palaIseo in via Iseo Milano

Gorle 53 - OBC 73

Parziali: 20/24 6/24 11/12 16/13

Tabellino:

Cazzaniga 14, Troisi 8, Di Fiore 5, Giargiari 7, De Francesco 20, Rossetti n.e, Sarcinelli n.e, Botta, Verardi n.e, Magnani 13, Moia n.e, Rao 6.

U18 Fip Ottavi – Nelle migliori otto!

Partita maiuscola e matura dei biancoverdi che in trasferta a Gorle, si impongono accedendo ai quarti di finale.

Subito forte gli Spartani che per tutto il primo quarto, sorprendono ripetutamente i bergamaschi con azioni veloci, precise e ficcanti figlie di una padronanza nella nostra area, dove ripartono in modo efficace le azioni in transizione.

Con un +11 iniziano i secondi 10 minuti e l’andamento dell’incontro non cambia. Il match è nelle nostre mani dove tocchiamo anche + 21, ma verso la fine del quarto, il livello di attenzione si abbassa ed alcuni nostri giochi offensivi, non eseguiti nel migliore dei modi, creano palle perse tramutate in punti da Gorle che rosicchia qualcosa. Disappunto negli spogliatoi,dove si poteva andare con un bel bottino e continuare con più tranquillità, ma alcune palle gestite male, hanno fatto riprendere coraggio agli avversari.

La squadra bergamasca cerca di ritornare in corsa schierando una 3/2 che ci mette in apprensione, soffocando un pò i nostri ritmi di gioco. Ciò si ripercuote anche nel nostro pitturato dove il Gorle sembra aver ritrovato verve e precisione. Con il nostro passaggio a zona 2/3, i biancoverdi riescono a calmare la sfuriata avversaria ed un nostro tiro dall’arco, a pochissimi secondi dal termine, tiene a distanza i bianchi del Gorle a + 18.

Negli ultimi 10 minuti i nostri avversari tentano il tutto per tutto con una press-zone e sempre zona 3/2 in difesa. La nostra lucidità viene a mancare in alcune situazioni e la buona circolazione di palla avversaria, mette in condizioni di tiri puliti che portano Gorle a 1 minuto dalla fine a – 6. La gara sembra riaperta,ma gli Spartani non mollano e sottoposti ad una serie di falli sistematici, portano a casa un importante risultato che ci apre ai quarti.

Gorle 60 - OBC 69

Parziali: 9/20 11/16 17/19 23/14

Tabellino:

Cazzaniga 13, Di Fiore, Giargiari 10, De Francesco 14, Salerno n.e, Rossetti n.e, Sarcinelli 2, Botta 6, Verardi, Magnani 16, Moia n.e, Rao 8.

U16 UISP GOLD – L’imbattuta Posal cade al Paladante

Dopo ventuno vittorie consecutive e zero sconfitte tra girone eliminatorio e gold la Posal Sesto San Giovanni si ferma a Opera, al Paladante, per 54 a 49.

Vittoria meritata per il gruppo Under 16 dopo una battaglia giocata ad armi pari per 40 minuti, dove comunque i nostri spartani hanno sempre comandato nel punteggio meritando di fatto la vittoria.

Ad inizio partita l’obiettivo, considerato che le due squadre erano gia’ qualificate per le final four di Bernareggio, era il primo posto nel girone e quindi ribaltare il – 9 dell’andata di Sesto frutto di una serata storta dove i nostri giocatori avevano giocato di fatto giocato solo per un tempo.

I nostri atleti partono forte, il primo quarto e’ veramente ben giocato soprattutto in difesa dove riusciamo a contenere tutti gli 1vs 1 non soffrendo piu’ di tanto a rimbalzo. Alla prima sirena di fine tempo siamo gia’ sul 22 a 12.

Nel secondo quarto il canovaccio non cambia , continuamo a giocare la nostra pallacanestro ma verso meta’ tempo alcune disattenzioni di troppo, che gia’ ci hanno fatto male durante la stagione, e attacchi prevedibili fanno riavvicinare gli avversari fino al + 2 di fine primo tempo.

Nel terzo quarto torniamo dagli spogliatoi ancora piu’ convinti e combattivi, riusciamo a trovare soluzioni interessanti sia sotto canestro che da fuori area con percentuali al tiro che finalmente ci sorridono rispetto alla partita di sabato scorso a Laveno; raggiungiamo anche la doppia cifra di vantaggio chiudendo la terza frazione sul +10.

Nell’ultimo quarto Sesto capisce l’importanza del primo posto e cerca di stare in partita fino alla fine cercando si rimanere sotto la soglia del – 10; sulla nostra zona gli ospiti riescono a trovare due canestri importanti che li tengono a galla mentre noi sprechiamo due palloni in attacco che ci avrebbero permesso di gestire al meglio e senza affanni l’ultimo minuto di gioco.

A prescindere dal primo posto del girone ottima prestazione di tutti i ragazzi che comunque hanno sconfitto una squadra che fino a ieri aveva fatto percorso netto in questo campionato.

A meno di grandi soprese alle final four verremo accoppiati con Arluno in semifinale sabato 28 maggio a Bernareggio con orario ancora da definire.

SPM MILANO – POSAL 54-49 (22 12 6 14 14 6 12 17)

U18 FIP – Grande carattere a Cavenago

Cosa significa avere “cuore“ o avere “carattere“?? Non smettere mai di credere in quel che fai? Rifiutare il proprio destino?? Questi interrogativi e relative risposte sono venute a galla nella partita di Cavenago, dove per 34 minuti gli Spartani sono stati sempre sotto, in un match che sembrava aver già dato il suo verdetto.

Per tutto il primo tempo siamo sempre in difficoltà, nervosi poco lucidi, poco precisi e troppo lenti a sviluppare i nostri giochi. In difesa riusciamo a contenere gli All Blaks e soltanto rimescolando le carte con continui cambi difensivi, riusciamo a non far scappare i brianzoli, che per i primi 20 minuti sono sembrati più in palla.Sotto di 2 a metà tempo, con i nostri che rientrano in campo con un diverso atteggiamento ed il fuoco negli occhi. Senza alcun indugio cominciamo a difendere forte, lasciando spesso tiri poco puliti agli avversari. Ma oggi fatichiamo più del dovuto anche in fase di realizzazione e soltanto una nostra bomba allo scadere, ci porta avanti di 1.

L’ultimo quarto è dove facciamo la differenza. Partiamo con l’handicap di due bombe prese nei primi minuti ed alcuni attacchi pochi lucidi che producono alcune palle perse. A 6 minuti dal termine, siamo sotto di 4. L’andamento del match non è dalla nostra parte, anche perchè, in questi primi minuti, i nostri affondi al canestro hanno un basso impatto.Ma una vera squadra si vede nei momenti di difficoltà. Un nostro preciso tiro dalla linea dei 6,75, da il segnale di svolta. Sembra che questo ciuff abbia aperto menti e cuore. Con grande enfasi portiamo raddoppi sui portatori, togliamo il fiato alle loro guardie con pressing alto e diventiamo padroni della nostra area, anche perchè togliamo rifornimenti al loro gioco interno.

Ancora un paio di nostri piazzati dal linea dei 3 punti spengono completamente le ormai fievoli speranze brianzole,ormai non più in grado di reagire ai colpi portati dai biancoverdi. Il match ha cambiato padrone; la squadra abulica dei primi 3/4 della partita ha lasciato il posto ad un team più aggressivo, cattivo e più lucido. Siamo in discesa, le porte degli ottavi sono aperte.

Partita non brillante degli Spartani contro una buona squadra, ordinata e veloce. Ma nelle difficoltà ci siamo rifiutati di uscire dal girone, di uscire sconfitti e con grande carattere, enorme cuore e personalità, abbiamo ripreso in mani le redini dell’incontro, deviando l’andamento del match a nostro favore.

Forse a questo punto della stagione, con i ragazzi divisi in più campionati e spesso in palestra per quasi tutta la settimana, la stanchezza si fa sentire in modo più aggressivo. Ma ora è il momento di non mollare. Gli ottavi contro Gorle sono vicini. LET’S GO SPARTAN.

Cavenago 46 – OBC 61

Parziali: 12/11 13/12 9/12 12/26

Tabellino:

Cazzaniga 12, Di Fiore 1, Giargiari 4, De Francesco 14, Salerno n.e, Chiodini n.e, Sarcinelli 4, Botta 9, Verardi n.e, Magnani 14, Moia, Rao 3

U16 Fip – Il sogno svanisce

Sconfitta meritata per i nostri Spartani, che escono battuti per 48-37 nel match valevole per i sedicesimi di finale contro Laveno.

In una meravigliosa cornice di pubblico, Opera parte subito fortissimo, come avvenuto a Cardano 7 giorni fa, con un 4-0, grazie ad una difesa molto aggressiva, ma presto i padroni di casa e un arbitraggio molto (troppo) fiscale, equilibrano presto il match. Secondo quarto nel quale i nostri provano a scappare (+5), ma sono bravi i biancoblu a riportarsi a contatto grazie alla 1/3/1, non sempre attaccata al meglio dai nostri e così facendo Laveno chiude all’intervallo sul +2.

Brutte sensazioni negli spogliatoi da parte dei coaches Orecchio e Aldegheri, che vedono una squadra spenta, impaurita, oltre che acciaccata (Limonta, Cazzaniga e Medaglia a mezzo servizio) e di fatto l’inizio del terzo periodo recita 10-0 Laveno, parziale che poi si rivelerà decisivo ai fini del risultato finale.

Tramortiti dal parziale, Opera però per 8 minuti, tira fuori l’orgoglio spartano, con una difesa pazzesca, che concede solo due tiri a Laveno, ma purtroppo è l’attacco che rimane inceppato o meglio, non segna mai (0/11), nonostante ottime trame offensive che portano a facili appoggi. Laveno vince il match meritatamente, ottenendo così il pass per gli ottavi contro i “cugini” di Siziano. Amaro in bocca per i nostri, che ancora una volta hanno pagato lo scotto emotivo di un match così importante e prestigioso, segnale quindi che ci sarà ancora da lavorare moltissimo, sia in palestra ma soprattutto mentalmente.

Ora testa e sudore vanno alla fase finale del campionato Uisp, nel quale, con la vittoria avvenuta domenica mattina, abbiamo ottenuto il pass per la final four, prima delle quali, tenteremo di conquistare il primo posto, ribaltano il parziale negativo ottenuto sul campo della Posal.

U18 – Buono il primo turno

Per i 32 esimi del tabellone finale, gli Spartani ricevono in casa la Pall. Como,qualificatasi prima in un girone Silver Va. Dopo, 15 giorni di digiuno cestistico per la categoria, si ritorna a calcare il parquet del Nenni, con i nostri che devono fare a meno di due giocatori colpiti dai provvedimenti disciplinari, relativi alle scandalose decisioni arbitrali della partita di Bollate.

Pur menomati, i biancoverdi partono subito forte, portandosi subito avanti con buoni piazzati e doppie opportunità su rimbalzi in attacco. Ma i rossi comaschi, squadra ordinata,non sta a guardare e sfruttando qualche nostro errore,rimangono sulla nostra scia.Passiamo alla zona nel tentativo di rallentare il buon momento avversario. E il cambio porta subito agli effetti desiderati con i lariani costretti a tirare da fuori e con scarsa precisione.

Chiudiamo la prima frazione con + 8, con il secondo quarto che vede la nostra difesa meglio registrata. Si aggrediscono i portatori di palla e sulle loro linee di passaggio,spesso, vengono a trovarsi le mani Spartane, tanto che il Como subisce una serie di palle perse che vengono tramutate con veloci contropiedi. Cerchiamo anche di portare un po’ scombussolamento tra le file avversarie con cambi di schieramento difensivo che ci portano a fine primo tempo sopra di 16.

La ripresa si apre con i biancoverdi in difesa a uomo, con il presupposto di chiudere definitivamente il match. Ancora una volta sono una serie di buone giocate portano i nostri sotto canestro avversario, creando un tranquillo divario che alla fine del quarto raggiunge + 27.

Con il match in pugno ai biancoverdi, i comaschi provano una difesa pressing alta che crea, causa la nostra fretta e poca lucidità, qualche intercetto. I rossi trovano anche una discreta sintonia con il tiro dalla linea dei 6.75, quando ormai è tardi e tutto il roster prende parte alla cavalcata vincente spartana.

Discreta partita dei nostri in un campo reso scivoloso dall’umidità. Gli avversari, squadra modesta ma ben ordinata,hanno dovuto vedersela contro un team che ha un impianto di gioco sicuramente molto efficace e che oggi non ha risentito,più del dovuto, degli esclusi forzati. L’asticella si alza con il prossimo impegno a Cavenago; bisognerà essere pronti.

OBC 83 – Pall. Como 62

Parziali: 22/14 23/15 22/11 16/22

Tabellino:

Cazzaniga 14, Di Fiore 6, Giargiari 4, De Francesco 23, Salerno 3, Rossetti, Sarcinelli 3, Botta 2, Verardi, Magnani 22, Moia 4, Rao 2.

U16 FIP – Una battaglia lunga 55 minuti

Contro ogni pronostico i nostri Spartani espugnano la palestra di Cardano al Campi, dopo ben tre tempi supplementari!!!

32esimi di finale che ci vedono iniziare come meglio non si poteva, sospinti da un meraviglioso pubblico al seguito, con uno 0-11 tutto cuore e grinta, ma i padroni di casa non ci stanno e a cavallo dei due quarti, il primo vinto dai nostri 6-11, piazzano un bruciante 14-0, fortunatamente interrotto dai nostri da un libero di Rosa, che chiudono così all’intervallo lungo in vantaggio 17-22, grazie ad un contro break di 3 a 11.

Forte equilibrio nel terzo quarto con i padroni di casa che riescono a rosicchiare un punticino (28-32). Opera sembra riuscire a gestire il doppio possesso di vantaggio ma un inaspettato 0/6 dalla lunetta e due incredibili palle perse, regalano il supplementare al Cuoricino Cardano.

Supplementari nei quali break e contro break ne fanno da padrona, vuoi per stanchezza e rotazioni sempre più limitate causa falli, ma quando al 54° il tabellone recita +4 Cardano, una tripla terrificante del febbricitante Capitan Pennisi (27 i punti alla fine) e 4 tiri liberi, finalmente, realizzati da Cazzaniga (22 punti), ribaltano la contesa e regalano i 16esimi di finale ai nostri ragazzi.

Prossimo incontro a Laveno (VA) sabato 7 maggio ore 17:30.

U16 UISP – Prestazione incolore a Sesto San Giovanni

Nel campionato under 16 uisp girone gold sconfitta di misura contro la posal sesto san giovanni per 56 a 47. Partita giocata colpevolmente dai nostri ragazzi solo per 10 minuti a cavallo tra il terzo e quarto periodo, dove gli operesi riescono a recuperare dal -14 arrivando a 4 minuti dalla fine fino al -1.

Primo tempo a tratti irritante dove i nostri ragazzi non riescono a difendere con determinazione concedendo troppi secondi tiri all’avversario,in attacco siamo sterili preferendo tiri da fuori ( con percentuali insufficcienti ) invece che far circolare la palla e trovare soluzioni ad alta percentuale.

Nel secondo tempo a metà terzo quarto ci trasformiamo,la difesa più aggressiva ci permette di recuperare tanti palloni che gestiamo al meglio in contropiede.

Purtroppo lo sforzo per tornare in partita lo paghiamo nei tre minuti finali dove evidentemente in affanno gestiamo come peggio non si può fare gli ultimi possessi regalando all’avversario la partita che era ormai tornata nelle nostre mani.

Prossimo impegno contro Vignate alle ore 15 del giorno 1 maggio.

POSAL SSG –  SPM MILANO 56 – 47

U14 – Vittoria ad Arluno

Si chiude con una vittoria in trasferta il campionato dei nostri under 14. Dopo un girone di andata giocato un po’ “timidamente” dai ragazzi di Opera (1 vittoria su 7), i ragazzi di coach Pedrinelli e Gagliano si sono presi le loro rivincite nel girone di ritorno, vincendo partite perse all’andata anche con divari importanti nel punteggio.

A dimostrazione che i ragazzi ci hanno sempre creduto impegnandosi settimanalmente a tutti gli allenamenti, mettendo in pratica nelle partite le lezioni impartite dai coach. Il girone di ritorno si chiude con 4 vittorie su 7 gare.

Inizio di quest’ultima gara di difficile interpretazione per i nostri ragazzi contro una squadra molto fisica e forse fin troppo “aggressiva”. Faticano nel primo quarto a giocare ed il parziale si chiude con 9 – 6 a favore di Arluno.

E’ nel secondo parziale che i ragazzi danno una sterzata all’andamento della gara riuscendo ad imporre il loro gioco con un ottimo giro palla e delle veloci ripartenze chiudendo in maniera perentoria il tempo 9 – 16 andando quindi al riposo in vantaggio di 4 per 18 – 22.

Al rientro dagli spogliatoi sono bravi i nostri ragazzi a restare sempre in partita lottando su ogni pallone. Anche nelle ultime fasi dell’incontro, quando per stanchezza e tensione poteva venire a mancare la precisione, gli Spartani sono invece apparsi sempre lucidi e sono riusciti ad arrivare al ferro con discreta continuità. Gli ultimi due parziali si chiudono rispettivamente (18 – 15) e (12 – 15).

ASD Arlunese 48 – ASD Città di Opera 52

Bravi ragazzi , un applauso a questo gruppo.

Tabellino:

Ciceri M., Brena A., Mariani E. 5, Clerici M. 6, Maniero A., Barbieri D. 4, Barghini S., Baroncini P. 9, Michelari F. 2, Oldani F. 8, Mongiusti M. 2, Gardiola G. (Cap.) 16.

U16 UISP – Seconda vittoria nella fase gold

I ragazzi di coach Aldegheri colgono un altra vittoria nella seconda fase Gold del campionato Uisp ad appena 24 ore dalla battaglia nella partita Fip contro Cat Vigevano. In realta’ molti sono cambi nel roster con a referto 4 2001 e due 2000 che non avevano giocato la partita del giorno prima. La vittima di turno e’ la Sangiorgese sconfitta dopo una partita che ci ha visto al comando per tutti i 40 minuti di gioco.

Nel primo quarto partiamo alla grande dove la nostra difesa sorprende la squadra di casa che tira con pecentuali bassissime , riusciamo a sporcare i loro tiri a prendere molti rimbalzi difensivi e a correre in contropiede; parziale del primo periodo 9 a 20.

Nel secondo quarto la musica non cambia con la Sangio che cerca di tornare in partita ma i nostri sono molto attenti e trovano soluzioni offensive molto interessanti facendo circolare la palla velocemente e riuscendo a convertire a canestro con tiri ad alta percentuale. La seconda frazione termina sul 25 a 43.

Nel terzo quarto la compagine varesina torna in campo piu’ decisa e cerca di forzare i ritmi per tornare in partita, in effetti un bel parziale permette alla squadra di casa di chiudere il quarto sul 42 a 55.

Nell’ultimo quarto gli spartani cercano di controllare ma gli avversari, causa un po’ di stanchezza e poca lucidita’, si avvicinano fino al – 5 , ma questa volta siamo bravi a gestire gli ultimi palloni e con serenita’ a portare a casa due punti importanti.

Prossima partita Giovedi’ 21 Aprile alle ore 21 e 15 a Sesto San Giovanni contro la Posal.

Parziali: 9/20 25/43 42/55 62/69)