C GOLD PART.3: la chiusura del cerchio

Ultimo capitolo nella costruzione del gruppo Spartano, anche quest’anno griffato Delta Line, che affronterà la nuova stagione. Come ogni anno è tempo di saluti di commiato per qualcuno e di benvenuto per altri. Non faranno più parte dei biancoverdi Mattia Norcino, Miguel Charles Pena, Nicolò Cattaneo e Alessandro Chiesa, ragazzi super, cui auguriamo ogni migliore fortuna per il proseguio delle loro carriere sportive. A seguito di queste uscite abbiamo dei nuovi innesti che completeranno il roster, due “cavalli di ritorno” e due new entry. Dopo tre anni trascorsi a Settimo Milanese, torna a casa Nicolò Daverio, classe ’92, Spartano da sempre e cazzimma da vendere. Dopo un anno trascorso in Sangiorgese, torna a vestire la casacca biancoverde Gionata Fontana, lungo classe 2000 che torna a disposizione di Marco Celè arricchito dopo un anno trascorso confrontandosi con il piano superiore. Da Cernusco arriva il primo nuovo Spartano: Filippo Siccardo, giovane guardia del ’99 che nello scorso campionato di C Gold ha viaggiato a 8 pts di media, mostrando delle potenzialità che potrebbero fare di lui una piacevole sorpresa. Un’ultima stagione trascorsa tra C Silver e U18 Eccellenza in Blu Orobica alla media di 10 ppg, così si presenta ai tifosi biancoverdi Alberto Viero, un ’01 di belle speranze e ottime referenze, che darà un ulteriore taglio giovane al gruppo. Adesso aspettiamo solo di capire come potrà svilupparsi la nuova stagione, probabilmente condizionata almeno all’inizio da linee guida sanitarie, ordinanze regionali e DPCM ancora tutte da scoprire. Speriamo di rivederci in palestra il prima possibile, vi terremo informati sul evolversi della situazione.

FORZA SPARTANI

DaverioFontanaSiccardoViero

 

C GOLD part 2: Altre riconferme

Continua il lavoro per allestire il gruppo che disputerà la C Gold 2020-21. Prima di tutto si prosegue sul fronte delle riconferme: anche l’anno prossimo vestiranno la divisa degli Spartani Riccardo Tannoia (the Brain), Stefano Pontisso (Mister duttilità) e Riccardo Fortunati (Grande atletismo e fisicità…. e non solo!). Inoltre, dopo una stagione condizionata da un fastidioso quanto lungo infortunio, il nostro Daniele Cazzaniga vuole rimettersi in gioco scommettendo su se stesso per dimostrare di meritarsi questa categoria, cosa su cui tutti siamo convinti! A questo punto manca poco per completare il roster, siamo ormai il dirittura d’arrivo. Ocio……

C GOLD: si lavora per la nuova stagione

Con tutte le cautele relative alla ripresa delle attività post COVID-19, si comincia a lavorare per poter allestire la squadra che affronterà nella stagione 2020/21 il campionato di C Gold. Dopo aver confermato per il terzo anno consecutivo la coppia Celè – Loiacono alla guida tecnica del gruppo, si comincia lavorare sul fronte degli atleti. I primi passi riguardano le riconferme, partendo da Capitan Carmelo Iurato, passando per il totem Davide Spirolazzi, per arrivare a Paolo De Conto, autore di una stagione ottima. Questi sono solo i primi movimenti, altri sono in arrivo a breve, stay tuned!

C GOLD: NON AZZANNIAMO IL MATCH

Ancora per l’ennesima volta gli Spartani non raccolgono punti in match alla portata. Contro Olimpia Lumezzane, che si presenta in campo menomata di alcuni titolari, i conti non tornano e la classifica si accorcia. Ancora una volta i biancoverdi scendono sul parquet con poca incisività, lasciando il gioco in mano avversaria. E’ una giornata dove, per noi, il tiro dalla distanza è un miraggio, i grigi ci mettono del loro e quindi stiamo sempre a correre dietro, con alti e bassi, senza mai dare la convinzione di poter prendere in mano le redini dell’incontro. Neanche all’inizio del secondo tempo, sotto di 6, nel momento in cui dovevamo invertire il cambio di rotta, sembra che siamo rimasti negli spogliatoi. Si continua a cadere negli stessi errori nella gestione della palla e molte delle nostre perse sono spesso tradotte in punti in transizione dai padroni di casa. L’ultimo quarto è quello che ci regala un po’ di “ phatos “, con i nostri che si riprendono un po’ dal torpore primaverile e mettendo il match su ritmi a noi consoni,si recuperano i 13 punti, andando anche avanti di 1. Negli ultimi secondi, c’è il controsorpasso con un appoggio di tabella di Milovanovic che poteva essere fermato con un fallo prima. Time out nostro e ripresa nella metà campo bresciana. Si costruisce bene il tiro dalla lunga che però rimane sul ferro e tempo scaduto: si torna a casa con un pugno di mosche, per non essere stati intensi e messo un po’ di cattiveria in più.

Olimpia Lumezzane 75 – OBC 74     (13/11 25/22 18/11 19/31)

Norcino, Fortunati 5, Guerrieri ne, Pena ne, Pontisso 15, Tannoia 12, Iurato 14, Cattaneo 8, Spirolazzi 8, Chiesa 2, De Conto 10

C GOLD: AMARA SCONFITTA

Una sconfitta che lascia l’amaro in bocca per come si è concretizzata nel finale, dopo che per 35 minuti siamo stati a rincorrere l’avversario per poi mettere la testa avanti. La partita, davanti ad un numerosissimo pubblico, con tutti i ragazzi delle giovanili presenti in massa, non è stata bella, ma sicuramente intensa per la volontà che ci hanno messo gli Spartani per riportarla dalla nostra parte. Nel primo quarto Farioli e Strautmanis fanno ciò che vogliono nel nostro pitturato, ma le nostre bocche da fuoco rispondono dalla lunga. Un possesso sotto dopo i primi 10 minuti. Nel secondo , Cremona prova a scappar via anche per la poca precisione dei nostri. Ma li mandiamo subito in bonus e i liberi ci tengono a contatto, anche se nel finale gli ospiti creano un piccolo gap. Otto punti da recuperare possono essere pochi, ma contro un squadra attrezzata, possono essere un abisso, soprattutto se si scende in campo poco aggressivi mentalmente come in questa frazione di gioco. Negli spogliatoi coach Celè impartisce la lezione ai biancoverdi e ciò si riflette alla ripresa, con i nostri più aggressivi e battaglieri. Cremona non scappa, ed anzi alla sirena finale del terzo quarto, lo scarto è di soli 3 punti. Gli ospiti non ci stanno e causa la nostra brutta partenza dai blocchi, scavano subito un 5 a 0 che sembra un sigillo sul match. Ma è solo un fuoco di paglia perché al quinto minuto dell’ultima frazione, gli Spartani con una buona difesa e attacchi andati a buon fine, si portano avanti di un solo punto. Match riaperto ed il time out chiesto dagli ospiti, spezza la nostra inerzia. Il proseguo vede tre nostre consecutive azioni di attacco gestite male ed a questo punto si spegne la luce nei ragazzi, incapaci di reagire, lasciando Il passo agli ospiti che allungano e portano sotto il Torrazzo i punti in palio.

OBC 77 -  SANSE BASKET 91          (20/22 15/21 26/21 16/27)

Norcino 14, Fortunati 5, Guerrieri ne, Pontisso 11, Tannoia 6, Iurato 16, Cattaneo 8, Spirolazzi 14, Chiesa ne, De Conto 3

C GOLD: DERBY DI RITORNO AGLI SPARTANI

Gara maiuscola e matura degli Spartani che con un match tutto d’intensità, espugnano il campo di Basiglio e fanno loro il derby contro Mi 3. Davanti ad un nutrito e festoso pubblico amico calato in massa da Opera, la squadra ha girato come un orologio svizzero, sbagliando poco, soprattutto a livello tattico. Tecnicamente, è bastato il primo quarto affinchè i biancoverdi si assestassero, per poi vedere una squadra che sale d’intensità, liberando le scorribande di capitan Iurato ( che non doveva giocare per problemi alla caviglia ) e la forza d’urto di Spirolazzi sotto le plance. Ottimamente coadiuvati da un Pontisso presente in qualsiasi parte del campo e da Tannoia e Norcino esemplari a far girare il Molten, con De Conto che “ sporca “ tutti i palloni e lotta a più non posso contro Bassani, un Chiesa che battaglia contro il gigante Kebe e con Cattaneo e Fortunati che danno respiro, nei due quarti centrali si esprime il massimo sforzo andando a chiudere sopra di 11. Il quarto finale vede un botta e risposta tra le due pretendenti con Mi 3 che accorcia pericolosamente fino a – 5. Ma gli Spartani vogliono assolutamente la vittoria e con un ultimo sforzo suggellano un’ottima prestazione che ci conferma nella parte importante della classifica.

Milano3 71 – OBC 77            (19/11 11/24 17/23 24/19)

Norcino 14, Fortunati 2, Guerrieri ne, Pena ne, Pontisso 12, Tannoia 8, Iurato 12, Spirolazzi 22, Chiesa 2, De Conto 5

C GOLD: REFERTO GIALLO A GARDONE

In quel di Gardone, gli Spartani non trovano il bandolo della matassa per espugnare il difficile campo bresciano. Brutto inizio dei biancoverdi che mettono sul campo poca intensità soprattutto in fase difensiva, mentre in avanti la coriacea Gardone, mette le mani ovunque, bloccando, spesso le nostre iniziative. Si sale di regime durante il quarto, ma lasciamo sul campo punti ancora su disattenzioni. Si inizia la seconda frazione dove avevamo finito. Troppo remissivi in difesa dove lasciamo spesso doppie opportunità e timidi difronte alla difesa avversaria. Prendendo un po’ di fiducia su buone iniziative, la nostra gara diventa gagliarda e ci portiamo ad un possesso alla fine dello primo tempo. Alti e bassi nel corso del terzo quarto, con i padroni di casa che allungano a +11 in un batter d’occhio, ma il tentativo di fuga è ben ribattuto dagli Spartani. + 4 per Gardone dopo trenta minuti e peccato per alcuni palloni non gestiti nel migliore dei modi verso la fine del quarto. Comunque siamo vivi e siamo li a lottare per i due punti. L’ultima parte del match si apre con i lunghi bresciani che infieriscono, sfruttando ancora le doppie opportunità che purtroppo lasciamo sotto canestro. Le nostre azioni in attacco, pur costruite in modo perfetto, non portano risultati poiché le percentuali al tiro risultano basse. Perdiamo lucidità e Gardone prova a dare lo strappo vincente con un + 10 a sei minuti dal termine. La gestione della palla nelle mani dei biancoverdi diventa difficoltosa, creando tante forzature. Ora Gardone è in piena gestione del match che amministra fino al quarantesimo.

Pall. Gardonese 74  -  OBC 64             (24/17 17/21 12/11 21/15)

Norcino 3, Fortunati, Chitti ne, Guerrieri, Pena, Pontisso 10, Tannoia 7, Iurato 20, Cattaneo 6, Spirolazzi 14, Chiesa 2, De Conto 2

C GOLD: DUE PUNTI SFUGGITI

Peccato, peccato davvero perché questa volta i due punti potevamo portarli a casa contro una delle corazzate del girone. La gara contro Pizzighettone si è giocata alla pari, almeno per ¾ dell’incontro e tranne il primo quarto, dove paghiamo alcune disattenzioni difensive, nel secondo e terzo quarto giochiamo veramente bene ed in alcuni tratti mettiamo timore ai nostri avversari, come alla fine dei primi trenta minuti, quando si mette la testa avanti. Purtroppo la forza d’urto di Pizzi si mette in evidenza negli ultimi dieci minuti, causa anche la nostra “ riserva “ che ci porta ad essere meno precisi e brillanti nei due lati del campo. Ed anche la mancanza di un importante uomo di rotazione come Cattaneo, fuori per influenza, ha in parte influito per lo spostamento dell’ago della bilancia a favore dei nostri avversari.

OBC 72  -  PIZZIGHETTONE 83                 (18/26 – 24/23 – 20/18 – 10/16)

Norcino 11, Fortunati 1, Cazzaniga D.ne, Pena 2, Pontisso 6, Tannoia 4, Iurato 20, Spirolazzi 22, Chiesa, De Conto 6

C GOLD: Partita matura degli Spartani

Il match, che sulla carta era improbabile per gli Spartani, ha richiamato una buona affluenza di pubblico che ha potuto constatare importanti passi avanti della nostra squadra sia a livello tecnico che caratteriale. Nel match contro Virtus Lumezzane, che si presenta con un roster illegale per i nostri livelli, i biancoverdi si sono dimostrati maturi e coriacei, una volta che hanno preso le distanze dai bresciani. Veramente di buon livello il nostro primo tempo dove riusciamo giocare con molta intensità e precisione in avanti, mettendo più volte in difficoltà la retroguardia avversaria. Lo stesso si dica della nostra difesa, veramente all’altezza nei primi venti minuti. + 12 al rientro negli spogliatoi che non sono molti, ma che dimostrano la voglia di non farsi travolgere dalla forte compagine bresciana. Alla ripresa del gioco, come da logica, la Virtus tenta il recupero, alzando l’intensità su entrambi i lati del campo. Questo ci porta a forzare alcune situazioni e gestire, non nel migliore dei modi, alcuni palloni. Nonostante tutto teniamo gli avversari a – 8, dopo ¾ di tempo. La forza d’urto avversaria si rafforza nell’ultimo quarto dove, dopo un inizio equilibrato, si scatenano gli avanti bresciani, arrivando ad un possesso. Ma abbiamo energia e carattere per tenere botta e perfino per allungare e portare a casa un altro pesante referto rosa.

OBC 85 – Virtus Lumezzane 77             (21/14 23/18 23/27 18/18)

Norcino 15, Fortunati 7, Guerrieri ne, Pena, Pontisso 4, Tannoia 8, Iurato 12, Cattaneo 16, Spirolazzi 12, Chiesa 2, De Conto 9

C GOLD: L’anno nuovo porta una vittoria

Nella sera dell’Epifania, gli Spartani si regalano una bella ed importante vittoria contro una delle rivali per un posto nei play off. La serata, però, è cominciata male con i padroni di casa della Bocconi che con Di Rauso e Santolomazza,fanno il diavolo a quattro nella nostra area. Pur essendo poco intensi in avanti e poco spumeggianti in difesa, riusciamo a non far scappare gli avversari. Ci sono 5 punti da recuperare ed alzando l’ asticella nel nostro pitturato, con qualche buon pallone recuperato, le nostre transizioni ci portano ad impattare il punteggio alla fine del primo tempo, ma con i nostri che hanno giocato troppo da soli. Il terzo quarto vede le formazioni più intense in difesa, cosicchè la precisione da ambo le parti viene a mancare. Equilibrio assoluto. L’ultima frazione ci vede subito in sofferenza dove nei primi quattro minuti, non vedendo mai la retina muoversi, prediamo un break di 12 a 0. Con qualche scossone di coach Celè e con qualche rimescolamento di carte, i nostri ragazzi hanno un sussulto d’orgoglio, arrivando a -1 a 30 secondi dal termine. Palla in mano ai milanesi, Spirolazzi che stoppa Di Rauso e Iurato riconquista il pallone. Fallo tattico e 1 su 2. Perfetta parità al temine del tempo regolare. Si va all’overtime con la palla che pesa un macigno e tante forzature da entrambe le parti. Ma gli Spartani gestiscono meglio le ultime fasi dell’incontro e portano a casa il referto rosa.

BOCCONI 75 – OBC 78        (24/19 21/26 12/12 14/14 OT 4/7)

Norcino 21, Fortunati ne, Cazzaniga D. ne, Guerrieri ne, Pena, Pontisso 4, Tannoia 2, Iurato 19, Cattaneo 6, Spirolazzi 20, Chiesa 2, De Conto 4