C GOLD-poule salvezza: Schiantati dai “Bufali”

La seconda giornata del poule salvezza, ci porta a giocare contro i “ bufali “ di Cernusco, in un match ostico, ma che vincendolo potrebbe garantire per i nostri colori un’importante boccata d’ossigeno per la nostra classifica. Ma tranne il primo quarto, dove è avanti la squadra che sbaglia meno, per i venti minuti centrali, i biancoverdi girano a vuoto non riuscendo a produrre qualcosa di concreto, mettendo sul campo una prestazione incolore. Risultiamo troppo arrendevoli e troppo presto, con i padroni di casa che, guidati dall’onnipresente Beretta, riescono sempre a tenere in mano il match con continui e proficui attacchi e chiudere tutti i varchi in difesa. Spartani da rivedere e troppo brutti per essere noi. Certo che non ci ha aiutato la mancanza di peso sotto le plance come l’assenza di Vercesi o il minutaggio ridotto di Cattaneo ancora alle prese con un problema alla caviglia, ma ciò non deve essere una scusa. Oggi è venuta a mancare la personalità in alcuni giocatori e in un girone dove si combatte con il coltello fra i denti, per la conquista di due punti, ciò non è ammissibile. Ci aspetta una battaglia per il prossimo match casalingo contro Cremona, domenica 24/3 alla 18,00. Vincere sarà d’obbligo per non perdere contatto con la parte alta della classifica.

Cernusco 72 – OBC 54    (10/13 21/14 21/10 20/17)

De Francesco 2, Cazzaniga L. 4, Fontana 2, Cattaneo 1, Cazzaniga D. 2, Werlich 13, Nicoletti 4, Iurato 9, Rao, Spirolazzi 8, Chiesa, Pastori 9

C GOLD Poule salvezza: Gli Spartani non sbagliano

Per il primo turno del girone poule salvezza, gli Spartani sono impegnati, sul campo casalingo, contro Pallacanestro Milano, squadra con un roster importante e che può mettere sul parquet esperienza e fisicità. Incontro per nulla semplice per i nostri colori che sono chiamati ad un match impegnativo, non riuscendo a presentare la squadra al completo. Con Vercesi ancora ai box ( forse lo rivedremo per fine marzo ) ed il rientrante Cattaneo fermo da 3 settimane, la partenza sprint dei biancoverdi mette subito alle corde gli ospiti. Werlich è in gran spolvero, ed insieme a Pastori mettono il timbro sul primo quarto che si chiude con 4 possessi di vantaggio. La nostra difesa si esalta nei secondi 10 minuti, riuscendo ad imbrigliare la manovra dei milanesi. Spirolazzi fa la voce grossa nel pitturato offensivo e porta il gap a + 17 all’intervallo lungo. Al rientro, i biancoverdi non riescono a dare continuità a quanto di veramente buono si era visto nei primi 20 minuti di gioco, complice la difesa aggressiva degli ospiti che ci mette seriamente in difficoltà, chiudendo le linee di passaggio per i nostri attaccanti. La fluidità del nostro gioco ne risente e questo si ripercuote anche nella nostra area, dove le nostre maglie difensive si allargano, permettendo a Pall. Mi di limare il gap ed accorciare a – 8. I giochi sono riaperti ed ora coach Celè ha un impegno gravoso che è quello di riportare serenità negli Spartani, troppo allo sbando “mentale“ in questa frazione di gioco. L’inizio degli ultimi 10 minuti non è ancora dei migliori per i nostri colori, con i milanesi che temibilmente si rifanno sotto. Ci pensa Werlich che con una serie di piazzati mette in ginocchio definitivamente gli ospiti. Poi Spirolazzi, Pastori ed Iurato mettono i sigilli al match. Seconda partita di questo girone Sabato 16/03/19 a Cernusco su Naviglio, contro la capofila della classifica provvisoria.

OBC 68 – Pall. Mi 55         (28/16 16/11 6/15 18/13)

De Francesco ne, Cazzaniga L., Fontana ne, Cattaneo, Cazzaniga D. ne, Werlich 21, Nicoletti 2, Iurato 4, Spirolazzi 16, Chiesa 6, Pastori 19, Guerrieri ne

SQUADRA P PG V P P.S. P.Sub. D.P.
Libertas Cernusco 20 11 10 1 827 769 58
Basket Team Mortara 16 9 8 1 707 599 108
Pallacanestro Lissone 16 10 8 2 760 627 133
Pallacanestro Milano 12 11 6 5 809 744 65
Opera Basket Club 10 9 5 4 618 618 0
Sesa BK Sustinente 8 11 4 7 719 788 -69
Team ABC Gorla Cantù 6 9 3 8 642 590 52
Casa Gioventù Erba 6 9 3 6 592 642 -50
Cistellum Cislago 6 9 3 6 614 660 -46
Sansebasket Cremona 6 11 3 8 654 785 -131
Bluorobica Bergamo 4 11 2 9 630 660 -30

 

 

C GOLD: Comincia la seconda fase

Ecco il calendario definitivo della Poule salvezza che vedrà impegnati i nostri ragazzi della C Gold con l’obiettivo di mantenere la categoria. Vi aspettiamo numerosi per sostenere gli Spartani!

CALENDARIO PARTITE  C GOLD OPERA BASKET 2018/19
POULE SALVEZZA
ANDATA
sabato 9 marzo 2019 18:30 OPERA BASKET vs PALL. MILANO 1958 Palestra L.go Nenni – OPERA
sabato 16 marzo 2019 19:30 LIBERTAS CERNUSCO vs OPERA BASKET Palazzetto Via Buonarroti – CERNUSCO SUL NAVIGLIO
domenica 24 marzo 2019 18:00 OPERA BASKET vs SANSEBASKET CREMONA Palestra L.go Nenni – OPERA
sabato 30 marzo 2019 21:00 GALVI LISSONE vs OPERA BASKET Palazzetto via Caravaggio – LISSONE
domenica 7 aprile 2019 18.00 OPERA BASKET vs BASKET SUSTINENTE Palestra L.go Nenni – OPERA
domenica 14 aprile 2019 18:00 BLU OROBICA BERGAMO vs OPERA BASKET C.S. Italcementi – Via Statuto – BERGAMO
RITORNO
mercoledì 24 aprile 2019 21:30 PALL. MILANO 1958 vs OPERA BASKET Palazzetto Paolo IV – Via Manin 73 BRUGHERIO
domenica 28 aprile 2019 18:00 OPERA BASKET vs LIBERTAS CERNUSCO Palestra L.go Nenni – OPERA
sabato 4 maggio 2019 21:00 SANSEBASKET CREMONA vs OPERA BASKET Palestra Spettacolo-Largo degli Sportivi CREMONA
domenica 12 maggio 2019 18:00 OPERA BASKET vs GALVI LISSONE Palestra L.go Nenni – OPERA
sabato 18 maggio 2019 21:00 BASKET SUSTINENTE vs OPERA BASKET Palazzetto B.Fattori – Via Manzoni 299 SUSTINENTE (MN)
sabato 25 maggio 2019 21:00 OPERA BASKET vs BLU OROBICA BERGAMO Palestra L.go Nenni – OPERA

 

C GOLD: Due punti pesanti

Penultimo match del girone di regular season per gli Spartani che tra le mura amiche si impongono, negli ultimi secondi del match, sulla formazione di Cantù. Match importantissimo per la classifica finale e la vittoria contro una squadra che anch’essa parteciperà al nostro girone della seconda fase play out, significherebbe partire con due punti in più ed non essere in affanno. Entrambe le squadre si presentano rimaneggiate, ma sono gli ospiti che nella prima frazione di gioco hanno più verve e con Procida, Cucchiaro e Di Giuliomaria senior, chiudono con due possessi di vantaggio il primo quarto. Inizio del secondo quarto in gran spolvero per i nostri colori, in cui si mettono in luce Chiesa, Pastori e Iurato che con buona precisione trafiggono ripetutamente la retina avversaria. Le nostre buone trame offensive sono figlie di una ritrovata fiducia in difesa che limita le iniziative avversarie, creando buone transizioni. Al riposo lungo siamo avanti di + 6. Tanto equilibrio dei terzi 10 minuti, con Cantù che alla fine dei 30 minuti ricuce fino a – 4. Ci attendono 10 minuti di passione, con i nostri lunghi pesantemente penalizzati di falli. Diamo una prima sferzata al match con Werlich che ci porta a +7, ma subito i canturini rientrano a – 2. Pastori con una tripla ci fa volare a + 5 a 3 minuti dal termine. Cantù non ci sta e il gigante Di Giuliomaria spadroneggia nella nostra area, mandando in panchina, per falli, prima Spirolazzi, poi Pastori e Chiesa. Cantù ci aggancia a pochissimi secondi dalla fine, ma una bomba di Werlich ed una serie di liberi, decretano la nostra vittoria. Ultimo ininfluente match sabato a Malnate contro Arcisate, che non ha più niente da dire ai fini della classifica.

OBC 82 – Gorla Cantù 76      (18/24, 28/16, 16/18, 20/18)

De Francesco, Cazzaniga L. 8, Cazzaniga D., Werlich 21, Nicoletti, Iurato 17, Rao, Spirolazzi 6, Chiesa 12, Pastori 18

C Gold: il punto della situazione

Ci siamo lasciati con una sconfitta casalinga contro Cermenate e ci ritroviamo dopo una partita persa a Cermenate, molto simile sia nell’andamento che nelle proporzioni a quella precedente. Nel mezzo abbiamo avuto: nove perse e due vinte, una uscita da quintetto dal roster e tre acquisizioni ancora in fase di completo inserimento. Per quanto riguarda l’uscita, ci ha salutato Simone “Sic” Di Gianvittorio, che non ha saputo (comprensibilmente) resistere alle sirene della serie B, prendendo la direzione di Bernareggio. Nel frattempo abbiamo arruolato alla causa Niccolò Cattaneo, esterno di esperienza e di spessore, da anni protagonista in categoria nel pavese. Ovviamente, visto che con noi la fortuna si gira sempre dall’altra parte, l’uscita di Di Gianvittorio è coincisa con un infortunio a Cattaneo, che ce ne ha privato per quattro partite, con le ripercussioni immaginabili. A metà gennaio abbiamo potuto aggiungere alle rotazioni Alessandro Werlich, ala 23enne di scuola Mortara che ha cominciato la stagione ad Agropoli, e il cui debutto ha coinciso con l’importante vittoria casalinga contro Cislago. Ultimo arrivo nello spogliatoio spartano è quello di Lorenzo Nicoletti, giocatore polivalente classe ’96 proveniente da Crema, mastino e lottatore, giocatore in grado con le sue caratteristiche di completare la rosa. Tutti questi cambiamenti, nel immediato comportano che la chimica di squadra sia da riperfezionare, ma ci aspettiamo segnali positivi di partita in partita, a cominciare da quella importantissima di Domenica contro Cantù del totem Digiuliomaria, ultima casalinga della stagione regolare. Tra tutte queste difficoltà, è bello poter segnalare i bei progressi del giovane virgulto operese Lorenzo Cazzaniga, che si sta guadagnando minuti importanti grazie a prestazioni rimarchevoli. Per quanto riguarda i risultati, che dire? Sicuramente la classifica è deficitaria e ci obbligherà a partecipare alla poule salvezza, dodici partite da affrontare con il coltello tra i denti; alterniamo spesso spezzoni di partite belli ad altri deprimenti che spesso ci condannano ad ottenere risultati negativi, ma i primi ad esserne consapevoli sono proprio i ragazzi che, siamo convinti, hanno tutte le capacità per cambiare passo e regalarci una seconda parte di stagione di altro tono.

C GOLD: CERMENATE CORSARA

La rincorsa per risalire la china si infrange contro la formazione di Cermenate, una delle squadre più in forma al momento. Sapevamo della forza, fisica e tecnica, e della completezza del roster avversario, ma il modo in cui è maturata la sconfitta, lascia dell’amaro in bocca, in virtù del fatto che sapevamo le contro misure da adottare. Ma i biancoverdi si presentano assenti mentalmente per tutto il primo quarto, nel quale lasciano nelle mani degli ospiti, punti a ripetizione in modo incontestato. Zero intensità in difesa dove dovevamo fare a “ cazzotti “ sin dal primo secondo e NOT IN MY HOUSE doveva essere il nostro grido di battaglia. Ed invece siamo scesi, sul nostro campo, con una tale sufficienza e cedevolezza che gridano vendetta nei confronti di quanto di buono e di intenso si è visto nei 30 minuti successivi. Il gap di 19 punti risulterà fatale e troppo profondo , nel corso del match, per essere riassorbito dagli Spartani. Rimane il bicchiere mezzo pieno e mezzo vuoto, con la domanda “ chi siamo ? “ Quelli dei primi dieci minuti o quelli dei tre quarti successivi ? Sicuramente sappiamo, ma non da ora, che difronte ad un campionato che regala, ogni domenica, sorprese di risultati, non possiamo permetterci il lusso di lasciare sul campo la possibilità di non lottare per 40 minuti ed il match di ieri sera lo ha confermato.

OBC 70 – Cermenate 78         (9/28, 21/21, 23/16, 17/13)

Vitelli ne, De Francesco, Cazzaniga L. 6, Fontana 2, Di Gianvittorio 13, Iurato 14, Rao, Vercesi 5, Spirolazzi 12, Chiesa, Pastori 18

 

 

C GOLD: RECUPERO AMARO

Porta un deludente referto giallo, il match disputato dagli Spartani nel recupero contro Gallarate. Con le due vittorie consecutive, sembrava che fossimo usciti dalla zona d’ombra dopo la debacle di Cislago e per tutto il primo tempo, effettivamente, pur con ancora qualche nostro limite, tutto sembrava presagire al meglio. Al rientro dal intervallo lungo, lasciamo la testa negli spogliatoi, con gli avversari che pressano ed alzano l’intensità. Al improvviso ci spegniamo mentalmente e non riusciamo a dar seguito a quanto di buono facciamo nel corso del match, spesso improvvisando e non seguendo delle linee guida. Lasciamo sul nostro campo due punti vitali per il nostro campionato, contro una squadra che era alla nostra portata e non deve essere una scusa aver avuto Spirolazzi e Vercesi malconci ( dall’altra parte mancava Bellotti ). Oggi hanno vinto gli avversari, con merito, in quanto ci hanno creduto più di noi, giocando un secondo tempo con grinta e determinazione, ciò che a noi è mancata.

OBC 71  -  Gallarate 79           (23/22 20/15 13/22 15/20)

Vitelli ne, De Francesco 3, Cazzaniga L., Fontana 8, Cazzaniga D. ne, Digianvitorio 6, Iurato 25, Rao ne, Vercesi, Spirolazzi 6, Chiesa 6, Pastori 17

C GOLD: DUE PUNTI IMPORTANTI IN TRASFERTA

La trasferta serale ad Erba porta il secondo referto rosa nelle casse degli Spartani, pur con l’assenza di Vercesi sul campo e con Spirolazzi non al meglio della condizione. Chiamati a dar continuità alla vittoria di domenica scorsa, contro una squadra giovane che fa dell’agonismo il suo punto di forza, i biancoverdi iniziano con il freno a mano tirato, prendendo un parziale di 6 a 0. Si sciolgono in avanti i ragazzi nel corso del quarto, ma siamo poco energici nel nostro pitturato. I primi 10 minuti, così, trascorrono in modo equilibrato e solo due tiri dalla lunetta di Chiesa, ci portano sopra di due alla fine della prima parte di gioco. Riordiniamo le idee e mostriamo una difesa più tonica nei secondi 10 minuti, nei quali solo l’indiavolato Banchelli, ci crea qualche apprensione. Ma riusciamo ad essere ben sciolti in avanti, anche contro la zona avversaria e tutti i giochi sono ben costruiti, dando vita allo show di Iurato , autore di 13 punti nel quarto. Avanti di tre possessi al riposo lungo. Si ricomincia dove avevamo terminato e subito creiamo un break di 5 a 0. Erba prova a pressare alto , ma i nostri stasera hanno una marcia in più. A cominciare da Lorenzo Cazzaniga, autore di una ottima gara, tutti danno il loro contributo, portando a metà del quarto, lo scarto a + 12. Buoni in difesa ed in attacco si gioca in modo fluido con il nostro bomber Iurato che mette due triple consecutive, che annullano definitivamente le velleità dei padroni di casa. Dopo 30 minuti il tabellone segna +21 con l’ultimo quarto,nel quale fissiamo il gap nei minuti iniziali,per poi dare inizio alla danza delle rotazioni e vedere un quintetto di 98 e 00 che battaglia contro Spreafico, Colombo e Meroni negli ultimi 5 minuti. Arrivano cosi altri due importanti punti, figli di una gara in cui la nostra difesa ha mostrato, per buona parte dell’incontro, una discreta solidità.

Si arriva così a mercoledì 21 alle ore 21,00, dove in Nenni scenderà per il recupero Gallarate con l’obbiettivo di scalare la classifica.

ERBA 52  -  OBC 72         (12/14 15/22 12/24 13/12)

Vitelli 2, De Francesco 3, Cazzaniga L. 3, Fontana 5, Cazzaniga D. ne, Digianvittorio 9, Iurato 24, Rao 2, Vercesi ne, Spirolazzi 9, Chiesa 11, Pastori 4

C GOLD: PRIMI DUE PUNTI DELLA STAGIONE

La scalata alla nostra deficitaria classifica, cominciata già domenica scorsa nell’incontro contro Gallarate poi sospeso a 3 minuti dal termine del terzo quarto con i biancoverdi avanti di 12, passa dal match contro Busto Arsizio, sceso ad Opera con un paio di assenze, ma non per questo meno pericoloso. Gli Spartani devono confermare quanto di buono avevano messo sul parquet domenica scorsa, sia sotto l’aspetto mentale che tecnico e l’inizio del match è in discesa per i nostri ragazzi che mostrano un’ottima difesa ed in avanti sviluppano buoni giochi che portano ad attaccare la 2/3 e gli 1/1 in modo netto e produttivo, con Digianvitorio, Iurato e Spirolazzi. Dopo 10 minuti di gioco siamo a +11. Conferma il buon momento, Spirolazzi nel secondo periodo, nel quale spesso attacchiamo con qualche forzatura di troppo. Ma anche dopo qualche azione poco fortunata, nel quale non scuotiamo la retina, abbiamo sempre voglia di lottare in difesa , quando gli avversari corrono in transizione. Con un discreto Pastori, che ha ben giocato i primi 20 minuti, troviamo altri punti che ci portano a + 15 al rientro negli spogliatoi.

Il terzo quarto è caratterizzato dalle difese che hanno la meglio sugli attacchi. Gli Spartani difendono veramente bene lasciando i bustesi a zero nei primi 6 minuti. Ma anche noi perdiamo di lucidità in zona offensiva,preludio a quanto accadrà agli inizi dell’ultimo quarto. Siamo sopra di 20 e provando il tutto per tutto, i biancoblu avversari alzano l’intensità difensiva e le loro transizioni portano ad un break di 6 a 0. Coach Celè chiama un primo time out per riordinare le idee, ma Busto è in gas e ci crede, mentre i nostri sembrano non averne più, soprattutto nella nostra area, dove i vari Azzimonti, Pariani ed Arui, trovano regolarmente la via del canestro. Ma anche in avanti , i biancoverdi smettono di far girare la palla, cosicché i nostri giochi ne risentono in modo negativo. A 5 minuti dal termine perdiamo ¾ del nostro vantaggio e siamo solo a +7. Dopo l’ennesimo minuto di sospensione, ci riorganizziamo in difesa ed in attacco , con Busto che ormai ha dato tutto ed è in riserva. Negli ultimi minuti ritroviamo un po’ di energie fisiche e nervose che ci permettono di trovare qualche buon canestro e stare fuori portata. Si porta a casa il “ benedetto “ referto rosa che ci darà morale per gli scontri successivi contro formazioni alla nostra portata, a cominciare da domenica prossima ad Erba.

OBC 59  -  Busto Arsizio 49     (21/10 17/13 9/4 12/22)

Vitelli ne, De Francesco 4, Cazzaniga L., Fontana 2, Cazzaniga D, Digianvittorio 14, Iurato 13, Rao, Vercesi 3, Spirolazzi 15, Chiesa, Pastori 8

C GOLD: GLI SPARTANI SPAVENTANO GAZZADA

Test impegnativo per i Biancoverdi che scendono sul parquet del difficile campo di Gazzada, in un match che concluderà il tour de force contro i top club del girone. Senza Pastori e con il play Di Gianvittorio febbricitante, il match si presenta del tutto squilibrato verso i varesini. Non avendo niente da perdere e con l’intento di confermare sul campo quanto di buono è stato fatto nelle partite precedenti, gli Spartani giocano i primi 6 minuti del primo quarto alla pari con i gialloblu, con Iurato e Vercesi in evidenza. Le qualità di Bolzonella e Santambrogio alla lunga saltano fuori, portando i padroni di casa avanti di 5 dopo i primi 10 minuti. Nel secondo quarto i nostri ragazzi si ricompattano e grazie ad una difesa più intensa, chiudono il pitturato dove solo Somaschini T. crea situazioni pericolose dalla linea dei tre punti. In avanti si rivedono i nostri giochi sviluppati in modo lineare che armano le mani di Iurato, Spirolazzi e De Francesco, portando scompiglio nelle fila dei varesini. Si chiude il quarto in perfetta parità, ma ancora sotto di 5. Con rotazioni corte, il riposo lungo è il benvenuto per recuperare forze. I ragazzi di coach Celè provano a rientrare in partita, mettendo sul campo qualsiasi energia nel terzo quarto. Siamo molto intensi su entrambi i lati del rettangolo di gioco e Spirolazzi insieme a Fontana danno una prima scossa. Dall’altra parte è sempre il duo Bolzonella e Santambrogio a portare fieno in cascina avversaria. Verso la fine del tempo, due bombe di Iurato e Spirolazzi spezzano l’equilibrio, portando i biancoverdi sotto di un possesso. Nell’ultima parte di gioco paghiamo lo sforzo sviluppato nel quarto precedente, perdendo di intensità mentale. I varesini alzano il livello difensivo che ci porta a perdere diversi palloni, mettendo in condizione Matteucci, sino a quel momento non pervenuto, di iniziare a scuotere la nostra retina. Arriviamo a toccare – 16, ma ancora Iurato e Spirolazzi riportano i biancoverdi a galla. Poi una tripla di Matteucci da posizione impossibile e quella di Somaschini T, chiudono il match. Niente da rimproverare ai nostri ragazzi che per 30 minuti hanno tenuto in scacco il forte team di Gazzada che grazie ai suoi tre top player, stasera anche con Somaschini T in doppia cifra, hanno confermato i gialloblu in testa al girone. Si riparte giovedì 1/11 alle ore 18,00 a Cislago dove deve iniziare il nostro campionato incontrando vecchie conoscenze.

Gazzada 79  -  OBC 70        (21/17 16/16 16/18 26/20)

Vitelli 2, De Francesco 5, Cazzaniga L., Fontana 4, Cazzaniga D, Di Gianvittorio 1, Iurato 19, Rao, Vercesi 6, Spirolazzi 27, Chiesa 6