Promozione CDO: Vittoria in trasferta

Mercoledì di trasferta in quel di Canegrate, meta tra le più lontane del torneo. Partita che richiedeva sicuramente una prestazione migliore della prima uscita, provando proprio a lavorare su quei difetti che ci hanno portato alla sconfitta nella prima giornata. Alla fine le risposte hanno soddisfatto abbastanza sia gli allenatori che gli stessi giocatori portando a casa il primo referto rosa con il punteggio di 70 a 82.

I nostri ragazzi entrano in campo con la nostra bella divisa blu/gialla contro gli arancioni di casa e da subito dimostrano un piglio deciso a giocare una gara concreta, ma anche i nostri avversari dimostrano una non comune precisione nel tiro da tre punti, così il primo quarto scorre veloce con un buon punteggio a nostro favore, 15 a 21. Il secondo periodo viaggia sulla falsariga del precedente, anche se a metà del quarto ci facciamo raggiungere e superare nel punteggio: la reazione è da veri Spartani e in pochi secondi si recuperano i punti di svantaggio e si va alla pausa lunga con undici punti di distacco. Anche questa sera riusciamo a mandare a canestro quasi tutti i nostri giocatori e questo è un buon segno perché si gioca da squadra, però subiamo ancora un poco in difesa e lasciamo molti tiri da fuori ai nostri avversari. Il terzo periodo prosegue come i primi due e i ragazzi sono ben concentrati e attenti a non farsi rimontare e migliorano nel controllo dei tiratori scelti di Canegrate. Alla fine del terzo quarto gli operesi sono avanti di venti punti. Un leggero rilassamento nell’ultimo periodo permette a Canegrate di avvicinarsi un po’ nel punteggio ma l’espulsione di un giocatore della squadra di casa, ci permette di andare in lunetta e ristabilire il gap di vantaggio, anche se Canegrate continua a dar fastidio con il tiro da fuori, saranno ben otto (8) le “bombe” subite contro tre nostre. I nostri allenatori hanno avuto una bella risposta ai loro incitamenti e una nota di merito va rivolta agli “under” che hanno giocato tutti una bella gara concreta.

Una buona serata con una bella vittoria contro un avversario (giovane come i nostri) che non avrebbe voluto perdere la seconda consecutiva in casa. Adesso dieci giorni per preparare al meglio l’esordio casalingo in questo campionato, dove potremo dire la nostra rimanendo uniti e giocando da squadra. Arrivederci a domenica 21 ottobre alle 18.00 al PalaDante di Opera.

Forza Spartani!

Basket Canegrate 70  -  El Brellin rist. Città di Opera 82 

Città di Opera: Serbolisca 2; Gardiola 2; Di Giovanni ; Giargiari 11; Cazzaniga 18; Prigent 6; Chitti 2; Di Fiore n.e.; Zucca 12; Cavagnera 20; Ferrari; Guerrieri 9.

 

C GOLD: IL DERBY D’ANDATA VA A MILANO 3

Spartani a Basiglio per il derby di andata che si presenta particolarmente difficile per i nostri colori anche per l’assenza forzata di Di Gianvittorio. La prima parte di gioco è di sostanziale equilibrio con Mi 3 che riesce a prendere qualche punto di vantaggio, ma subito ripresi da un recuperato Pastori e da Iurato. Siamo a – 1 all’inizio dei secondi dieci minuti e si parte subito bene con le incursioni di Iurato che portano scompiglio nell’area dei padroni di casa. Teniamo il contatto fino al quarto minuto; poi alcune palle perse e nostre forzature contro la difesa arcigna avversaria, creano un primo break di 8 punti a favore dei basigliesi. A 4’ dal termine siamo sotto di 11 con molti falli spesi su difese confuse che non riescono ad arginare, soprattutto gli esterni avversari, oggi particolarmente con la mano calda. I 16 punti di svantaggio con cui andiamo negli spogliatoi, riassumono il particolare momento che abbiamo passato negli ultimi 6 minuti del quarto. La terza frazione si apre con Giocondo e Iacono che spadroneggiano nella nostra area. Sembra ormai che gli Spartani abbiano gettato la spugna, ma non è così. Rispondiamo con orgoglio e con Cazzaniga Lorenzo che gioca i primi 4 minuti sopra le righe, Vitelli, Spirolazzi e Chiesa tengono a galla la barca biancoverde; ma i 7 punti di fila di Sorrentino, verso la fine del quarto, allungano il gap che ora è di 20 punti. Troppi per pensare di rimettere in careggiata il match contro una compagine che si è dimostrata intensa e granitica ,in virtù anche di una panchina lunga. Nell’ultima frazione, tante rotazioni con i nostri giovani in campo che contribuiscono in modo tosto a vincere il quarto, con i padroni di casa che non hanno più niente da chiedere al match. Purtroppo, per l’ennesima volta, rimaniamo vittima dei nostri errori al tiro e dalla linea della carità e di troppe forzature nei momenti caldi del match. Il campionato ci ha messo difronte un calendario davvero difficile con le prime cinque giornate da giocare contro le corazzate del girone, ma il momento critico è da superare tutti insieme lavorando sodo in palestra e non mollando mai.

Prossimo appuntamento: Domenica 21/10 ore 18:00 al PalaNenni vs Virtus Mortara

Mi 3 96  -  OBC 78            (25/24 31/16 24/20 16/18)

Vitelli 5, De Francesco 3, Cazzaniga L. 2, Fontana 4, Cazzaniga D., Iurato 18 , Rao 3, Vercesi 7, Spirolazzi 18, Chiesa 11, Pastori 7

C Gold: Un brutto terzo quarto ci condanna

Infrasettimanale al palaNenni dove gli Spartani, pronti per riscattare la sconfitta casalinga contro Saronno, ricevono la Nervianese. Gli operesi partono contratti subendo un parziale di 4-0, ma nel corso del quarto, pur con qualche disattenzione di troppo nel nostro pitturato che ci portano a perdere contatto con gli avversari, Iurato prende per mano la squadra e la guida riportandola a – 1 alla fine della prima frazione di gioco. Non ci facciamo sorprendere e non facciamo scappare via Nerviano, nel corso del secondo quarto, giocato con botta e risposta da ambo due le squadre. Funziona discretamente bene l’asse Iurato-Spirolazzi, con quest’ ultimo che prende confidenza con il canestro e ci tiene in partita contrapponendosi al trio Zennaro, Colnago e Lo Biondo. Primo tempo che si chiude in perfetta parità, con le due compagini che si giocheranno i due punti negli ultimi 20 minuti. Gli Spartani ritornano sul parquet fisicamente, ma la testa pare sia rimasta negli spogliatoi. Nerviano crea subito un break di 10 – 0 con accelerazioni e buoni tiri dal campo, mentre noi non vediamo la retina. Ma soprattutto in difesa siamo calati d’intensità, dove soffriamo i giochi avversari che portano ripetutamente Nebuloni, Nuclich e Colnago, in gran serata, al tiro (zero errori nei primi sette tentativi nel quarto). Dopo neanche 4 minuti giocati, al nostro time out, il punteggio dice 34 a 48. Non ci riesce niente alla ripresa del gioco, in cui non riusciamo a spezzare il ritmo degli avversari che continuano ad imperversare nella nostra area. Alla fine del quarto sono solo 6 punti che realizziamo con una differenza di – 18. Ardua l’impresa che ci aspetta negli ultimi 10 minuti, ma tentiamo con orgoglio il forcing finale. Teniamo mentalmente e rispetto al quarto precedente, annulliamo gli avversari con Spirolazzi, Iurato e Di Gianvittorio. Ma purtroppo non basta, con Nerviano, che pur non avendo più nulla da spendere, rimane in controllo fino alla sirena finale. Anche in questo match, oltre a non essere scesi in campo per tutto il terzo quarto, paghiamo una serata storta nei tiri dal campo e dalla lunetta ( 11 sbagliati ). Si è vista la reazione degli Spartani quando in difficoltà, ma contro gli avversari più quotati, riuscire ad essere intensi per tutti i 40 minuti, è una necessità. Ora il derby di sabato 13 a Milano 3, alle ore 18,30. Match che si presenta complicato e proibitivo, ma il derby è tutta un’altra partita….

OBC 61  -  Nervianese 65          (19/20, 14/13, 6/24, 22/8)

Vitelli 2, De Francesco 3, Cazzaniga L. ne, Fontana 2, DiGianvittorio 11, Iurato 21, Rao, Vercesi 4, Spirolazzi 13, Chiesa 4, Pastori 3

 

 

 

Promozione CdO: Rimandati nella prima giornata.

Inizia a Bareggio la nuova avventura nel campionato di Promozione della nostra squadra di Basket El Brellin Città di Opera, team composto da giocatori tutti del nostro settore giovanile che quest’anno ha ancora di più ringiovanito il roster. L’avversario della prima giornata é Bareggio, che fa gli onori di casa. L’inizio è frizzante, si segna quasi in alternanza e al termine del primo quarto i giallo-blu hanno mandato a canestro ben otto giocatori, ma chiudiamo sotto di due punti per una bomba da tre quasi allo scadere. Se in attacco la squadra riesce ad esprimersi bene, in difesa sono molte le lacune che concedono canestri facili agli avversari. Anche il secondo parziale è combattuto con ribaltamenti di azioni dall’una e dall’altra squadra e i Bareggini cominciano a far vedere la loro qualità nel tiro da fuori. Si arriva all’intervallo lungo sotto di quattro punti, con una bassa percentuale ai tiri liberi.

La pausa lunga non aiuta i nostri ragazzi che rientrano in campo meno concentrati e reattivi, gli avversari cominciano a far valere una maggiore fisicità che ci disturba e ci innervosisce, sbagliamo molto e si subisce un po’ troppo: da parte dei nostri avversari migliora ulteriormente la percentuale dei canestri da tre punti (alla fine saranno ben nove, quasi un terzo del punteggio). Il terzo periodo si chiude malamente con un parziale di 24 a 12 e il divario diventa importante. Ultimo periodo molto nervoso e gli arbitri devono intervenire anche con punizioni per falli tecnici, che per noi costano una espulsione. I padroni di casa controllano la gara, anche grazie ad una vigoria fisica più decisa e affidandosi, con profitto, al tiro da fuori. Nonostante un certo nervosismo alla fine gli Spartani riescono a vincere la frazione, magra consolazione ma un incitamento per gli impegni futuri. Nel corso della gara alcuni giocatori hanno impressionato favorevolmente, mentre dai più esperti aspettiamo migliori prestazioni. Risultato finale,

San Martino Bareggio – El Brellin Opera: 83 – 68    (23-21, 16-14, 24-12, 20-21)

SERBOLISCA 1, DI GIOVANNI 0, TROISI 7, GIARGIARI 1, CAZZANIGA 16, PRIGENT 10, DI FIORE 5, ZUCCA 14, CAVAGNERA 8, FERRARI 0, GUERRIERI 6.

Mercoledì prossimo tutti a Canegrate per il secondo atto di questo campionato.

Forza Spartani!

 

C GOLD: CEDIAMO NEGLI ULTIMI MINUTI

Il campionato degli Spartani inizia ospitando la forte formazione di Saronno che presenta sul parquet un signor giocatore, Mariani, una carriera trascorsa tra Lega A e serie B. Ma nonostante il match si presenti sulla carta del tutto proibitivo, il primo quarto ci regala una nostra squadra tonica e di grande carattere, che senza soggezione, mette alle corde i più forti avversari. Una buona difesa e ficcanti incursioni in avanti, tengono sempre in allerta i varesini. + 5 alla fine del quarto iniziale con le buone prestazioni di Vercesi e del giovane De Francesco. Il secondo mette in rilievo la nostra poca lucidità nel sfruttare le occasioni, soprattutto sui tiri piazzati dal campo, che purtroppo influiranno sul andamento del match. Il “mostro“ Mariani comincia a mettere le mani sul quarto, conducendo gli avversari a ridurre il gap e chiudere il primo tempo sotto di 2. L’intervallo ci permette di riordinare le idee, ma sono i varesini che, alla ripresa del gioco, tentano il forcing per dare una spallata al match. Pur sbagliando ancora molto dal campo, rispondiamo in modo egregio in avanti con il trio Iurato, Spirolazzi e Vercesi e, tenendo bene anche in difesa, limitiamo l’aggressività avversaria. Manteniamo il minimo vantaggio di 1 punto alla fine dei 30 minuti. Nell’ultima frazione paghiamo la ripetuta imprecisione dal campo. Troppi i nostri tiri non contestati che non trafiggono la retina avversaria, mentre dall’altra parte Mariani e Clementoni fanno la differenza e portano due punti sudati nelle casse di Saronno. In una sfortunata serata al tiro e con i “grigi“ non sempre lucidi nelle loro valutazioni, i ragazzi di coach Celè hanno dimostrato tanto carattere e tanta intensità, facendo soffrire una corazzata che sarà in lotta per salire nella categoria superiore.

OBC 54 – Saronno 63      (17/12 11/14 15/16 11/21)

Vitelli 2, De Francesco 4, Cazzaniga L. ne, Fontana 5, Cazzaniga D., Di Gianvittorio 7, Iurato 8, Rao ne, Vercesi 13, Spirolazzi 13, Chiesa 2, Pastori ne

 

C GOLD: Ecco il calendario definitivo

Con un buon anticipo rispetto al solito, la FIP ha diramato il calendario ufficiale del campionato C Gold, che vede gli Spartani inseriti nel girone Ovest. Qui di seguito vi inseriamo lo schema delle partite della prima fase:

 

CALENDARIO PARTITE  C GOLD OPERA BASKET 2018/19
PRIMA FASE
ANDATA
domenica 7 ottobre 2018 18:00 OPERA BASKET vs ROBUR SARONNO Palestra L.go Nenni – OPERA
mercoledì 10 ottobre 2018 21:15 OPERA BASKET vs NERVIANESE 1919 Palestra L.go Nenni – OPERA
sabato 13 ottobre 2018 18:30 MILANOTRE BASKET vs OPERA BASKET Palazzetto via Salvo D’Acquisto – BASIGLIO
domenica 21 ottobre 2018 18:00 OPERA BASKET vs BATTAGLIA MORTARA Palestra L.go Nenni – OPERA
sabato 27 ottobre 2018 21:00 7 LAGHI GAZZADA vs OPERA BASKET Palestra V.le Matteotti 13 – GAZZADA SCHIANNO
giovedì 1 novembre 2018 21:00 CISTELLUM CISLAGO vs OPERA BASKET Palestra Via Stazione – CISLAGO
domenica 4 novembre 2018 18.00 OPERA BASKET vs BASKET GALLARATE Palestra L.go Nenni – OPERA
domenica 11 novembre 2018 18:00 OPERA BASKET vs PALL. BUSTO ARSIZIO Palestra L.go Nenni – OPERA
domenica 18 novembre 2018 18:00 CASA GIOVENTU’ ERBA vs OPERA BASKET PalaErba Via C.Battisti 14 – ERBA
domenica 25 novembre 2018 18:00 OPERA BASKET vs VIRTUS CERMENATE Palestra L.go Nenni – OPERA
sabato 1 dicembre 2018 21:00 TEAM ABC CANTU’ vs OPERA BASKET Palazzetto “Parini”- P.zza Parini – CANTU’
domenica 9 dicembre 2018 18:00 OPERA BASKET vs VALCERESIO ARCISATE Palestra L.go Nenni – OPERA
RITORNO
sabato 22 dicembre 2018 21:00 ROBUR SARONNO vs OPERA BASKET Palazzetto “Ronchi”- via C. Colombo 44-SARONNO
giovedì 3 gennaio 2019 21:00 NERVIANESE 1919 vs OPERA BASKET Palestra via Roma-Via L.da Vinci – NERVIANO
domenica 6 gennaio 2019 18:00 OPERA BASKET vs MILANOTRE BASKET Palestra L.go Nenni – OPERA
sabato 12 gennaio 2019 21:00 BATTAGLIA MORTARA vs OPERA BASKET Palazzetto via dell’Arbogna – MORTARA
domenica 20 gennaio 2019 18:00 OPERA BASKET vs 7 LAGHI GAZZADA Palestra L.go Nenni – OPERA
mercoledì 23 gennaio 2019 21:15 OPERA BASKET vs CISTELLUM CISLAGO Palestra L.go Nenni – OPERA
domenica 27 gennaio 2019 18:00 BASKET GALLARATE vs OPERA BASKET Palestra Via Sottocosta – GALLARATE
domenica 3 febbraio 2019 18:00 PALL. BUSTO ARSIZIO vs OPERA BASKET Palestra Via Samarate 110 – BUSTO ARSIZIO
domenica 10 febbraio 2019 18:00 OPERA BASKET vs CASA GIOVENTU’ ERBA Palestra L.go Nenni – OPERA
sabato 16 febbraio 2019 21:00 VIRTUS CERMENATE vs OPERA BASKET Palestra “Malacarne” Via Montale 1 – CERMENATE
domenica 24 febbraio 2019 18:00 OPERA BASKET vs TEAM ABC CANTU’ Palestra L.go Nenni – OPERA
sabato 2 marzo 2019 21:00 VALCERESIO ARCISATE vs OPERA BASKET Palestra Via Gasparotto 10 – MALNATE

Adesso non ci sono scuse! Prendete nota, vi aspettiamo numerosi!!

C GOLD: CONFERMATO IL GIRONE

Ufficializzati dalla Fip i gironi per il campionato C Gold 2018-2019, nessuna sorpresa rispetto alle aspettative, inseriti in quello che quest’anno verrà denominato “Ovest” dove incontreremo gran parte delle squadre già affrontate lo scorso anno e più precisamente:

  • PALL. BUSTO ARSIZIO   (new)
  • CISTELLUM CISLAGO
  • BASKET GALLARATE
  • 7 LAGHI GAZZADA
  • VALCERESIO ARCISATE
  • NERVIANESE 1919
  • CASA DELLA GIOVENTU’ ERBA
  • MILANOTRE BASKET
  • TEAM ABC CANTU’   (new)
  • ROBUR SARONNO
  • VIRTUS CERMENATE
  • BASKET TEAM BATTAGLIA MORTARA

Come si può notare, compresi noi si formerà ancora un girone a 13 squadre e quindi anche la formula di svolgimento sarà la medesima dello scorso anno. A breve contiamo di riuscire a comunicarvi anche il calendario, almeno per le prime giornate.

C GOLD 2018/19: CHIUSO IL ROSTER.

Siamo solo a fine Giugno ma, con una rapidità e una efficienza straordinaria, la dirigenza e il management tecnico di OBC hanno già chiuso il roster della squadra di C Gold per l’anno prossimo. Approfittando dell’occasione per salutare i ragazzi che l’anno scorso hanno contribuito alla disputa di una stagione positiva (nonostante la quantità industriale di infortuni) ma che quest’anno non faranno parte del progetto per vari motivi (Traslochi, lavoro, scelte personali e valutazioni tecniche), andiamo ad elencare chi saranno i componenti della nostra formazione 2018/19. Ai confermati Davide Vercesi (’96) e Carmelo Iurato (’94), oltre ai nostri giovani Lorenzo Cazzaniga (’98) e Federico De Francesco (’98) con l’aggiunta di Daniele Cazzaniga (’00), abbiamo il piacere di annunciare il gradito ritorno in maglia bianco-verde di due vecchie conoscenze, Davide Spirolazzi (’92) e Simone “Sic” Di Gianvittorio (’92), due cavalli di razza, Spartani nell’anima. Per quanto riguarda le nuove entrate, di grande spessore l’innesto di Manuel Pastori, 200 cm classe ’96, giovanili Olimpia Milano, la scorsa stagione a Bernareggio in B. Da Mi3 arriva invece Alessandro Chiesa, anche lui classe ’98, che andrà a rinforzare il pacchetto dei lunghi. Giovanili a Desio, negli anni scorsi diviso tra U20 a Erba e Serie B a Lecco, questo è il curriculum di Marco Vitelli, esterno del ’98, mentre da Canottieri Milano tramite Olimpia Milano, dove ha disputato il campionato U 18 eccellenza, arriva Gionata Fontana, un 2000 con ampi margini di miglioramento, che potrebbe essere una piacevole sorpresa. Concludendo, una formazione con età media di 21,3 anni con tanta voglia di divertirsi e divertire anche gli appassionati operesi. E ora sotto, al lavoro con i coaches Celè e Lo Iacono, FORZA SPARTANI!!

PROMOZIONE CdO: SI VA A GARA 3

Il ritorno sul campo della Canottieri non permette agli Spartani di chiudere la serie. Incontriamo una squadra sicuramente più motivata e determinata e le nostre velleità si fermano sull’arco dei tre punti, con i i nostri ragazzi, che non riuscendo ad aprire il gioco, soffrono l’aggressività sul perimetro. Il gioco interno latita e i gialloblu sono quasi sempre bloccati dalla maggiore fisicità avversaria. Come la gara di andata, il primo tempo si gioca sull’orlo dell’equilibrio. Pur sotto di 2 punti, nelle prime fasi del terzo quarto, gli Spartani riescono meglio ad interpretare la gara che li vede recuperare ad andare avanti di due possessi. Però manca quella cattiveria agonistica che ci permetterebbe di dare una spallata al match e causa la nostra frenesia, cadiamo nelle “trappole“ dei milanesi, che oggi non fanno sconti. Subiamo troppo i raddoppi sul portatore lasciamo spesso doppie opportunità sotto il nostro canestro. Non cambiamo marcia nell’ultimo quarto in cui ricadiamo negli errori commessi nella frazione precedente. Anche la precisione al tiro non brilla negli Spartani che per i primi 6 minuti non vedono il canestro. I milanesi, invece, infieriscono e si portano a + 10 a 150 “ dalla fine. Sembra finita, ma l’orgoglio dei giallo blu dice no. Una serie di buone iniziative ci permette di recuperare e portarci a – 3 a 23 “, ma lo scarto rimarra’ sino alla fine e che ci porta a giocare la bella in casa nostra. Partita punto a punto, con i giallo blu penalizzati anche dalla imprecisione dalla linea della carità ( stasera 50% ), dove in partite di questo genere, ha un peso fondamentale.

Canottieri 59  -  CdO 55             (12/15 16/11 17/15 14/14)

Torresani 6, Pennisi ne, Rao 2, Cazzaniga L. 7, Troisi 9, Giargiari 4, De Francesco ne, Cazzaniga D. 10, Prigent 2, Bonechi 2, Zucca 8, Colombo 5

PROMOZIONE CdO: VITTORIA IN VOLATA

Mai come nel primo match di finale, gli Spartani si sono rifiutati di perdere, davanti ad un pala Dante stracolmo ed avvolto da un atmosfera inebriante. Match complicato per i nostri ragazzi per diverse ragioni, ma soprattutto, a livello emotivo, la banda di coach Gagliano non trova sulla panchina il loro condottiero, causa un problema fisico. L’affidatario, coach Pedro, che non ha bisogno di presentazioni, certo non fa rimpiangere a livello di motivazioni, sempre pronto a caricare i giallo blu come molle. Ma il match vive di un sostanziale equilibrio per i primi due quarti, nei quali si sbaglia tanto da entrambe le parti e con nessuna delle compagini che riesce ad avere la meglio. Con – 2 da recuperare, gli Spartani escono meglio dallo spogliatoio, capaci, con un difesa più attenta ed aggressiva e con buone iniziative davanti, ad arrivare a + 6. L’allungo però è bloccato da il ritorno dei milanesi e da qualche disattenzione di troppo nel nostro pitturato. Si inizia l’ultimo quarto sopra di 2, nel quale gli Spartani non mostrano sicuramente un buon basket. Molto confusionari e poco lucidi nelle scelte e Canottieri che a testa bassa prende un discreto margine. Mancano 3 minuti dal termine e siamo sotto con il punteggio, 50 a 56. Gli Spartani buttano il cuore oltre l’ostacolo e stringono le maglie difensive. Si recuperano buoni palloni che ci portano i liberi dalla lunetta ed con uno, dei pochi, 1 contro 1, si pareggia ad un minuto dalla termine. Gli ultimi 60 secondi sono interminabili, con molti rovesci di fronte, da una parte e dall’altra, che non hanno successo. Su un’azione di rimessa, a 5 secondi dalla fine andiamo in lunetta che ci porta 2 punti ed il sorpasso. Time out per Canottieri e si riprende nel nostro campo. L’ azione che porta al tiro del pareggio vede il Molten prendere il secondo ferro e la lotta per prendere il rimbalzo, ci premia. Tripudio in campo e sugli spalti, giocando un brutto match ma vissuto in apnea per 40 minuti. Ora il ritorno a Milano, dove bisognerà osare di più, ma soprattutto giocare il nostro basket.

CdO 58  -  Canottieri 56          (10/10 15/17 17/13 16/16)

Torresani, Rao 4, Cazzaniga L. 1, Troisi 2, Giargiari, De Francesco 14, Cazzaniga D. 9, Prigent, Botta 6, Bonechi ne, Zucca 3, Colombo 19