C GOLD: Ecco il calendario definitivo

In primo piano

Con un buon anticipo rispetto al solito, la FIP ha diramato il calendario ufficiale del campionato C Gold, che vede gli Spartani inseriti nel girone Ovest. Qui di seguito vi inseriamo lo schema delle partite della prima fase:

 

CALENDARIO PARTITE  C GOLD OPERA BASKET 2018/19
PRIMA FASE
ANDATA
domenica 7 ottobre 2018 18:00 OPERA BASKET vs ROBUR SARONNO Palestra L.go Nenni – OPERA
mercoledì 10 ottobre 2018 21:15 OPERA BASKET vs NERVIANESE 1919 Palestra L.go Nenni – OPERA
sabato 13 ottobre 2018 18:30 MILANOTRE BASKET vs OPERA BASKET Palazzetto via Salvo D’Acquisto – BASIGLIO
domenica 21 ottobre 2018 18:00 OPERA BASKET vs BATTAGLIA MORTARA Palestra L.go Nenni – OPERA
sabato 27 ottobre 2018 21:00 7 LAGHI GAZZADA vs OPERA BASKET Palestra V.le Matteotti 13 – GAZZADA SCHIANNO
giovedì 1 novembre 2018 21:00 CISTELLUM CISLAGO vs OPERA BASKET Palestra Via Stazione – CISLAGO
domenica 4 novembre 2018 18.00 OPERA BASKET vs BASKET GALLARATE Palestra L.go Nenni – OPERA
domenica 11 novembre 2018 18:00 OPERA BASKET vs PALL. BUSTO ARSIZIO Palestra L.go Nenni – OPERA
domenica 18 novembre 2018 18:00 CASA GIOVENTU’ ERBA vs OPERA BASKET PalaErba Via C.Battisti 14 – ERBA
domenica 25 novembre 2018 18:00 OPERA BASKET vs VIRTUS CERMENATE Palestra L.go Nenni – OPERA
sabato 1 dicembre 2018 21:00 TEAM ABC CANTU’ vs OPERA BASKET Palazzetto “Parini”- P.zza Parini – CANTU’
domenica 9 dicembre 2018 18:00 OPERA BASKET vs VALCERESIO ARCISATE Palestra L.go Nenni – OPERA
RITORNO
sabato 22 dicembre 2018 21:00 ROBUR SARONNO vs OPERA BASKET Palazzetto “Ronchi”- via C. Colombo 44-SARONNO
giovedì 3 gennaio 2019 21:00 NERVIANESE 1919 vs OPERA BASKET Palestra via Roma-Via L.da Vinci – NERVIANO
domenica 6 gennaio 2019 18:00 OPERA BASKET vs MILANOTRE BASKET Palestra L.go Nenni – OPERA
sabato 12 gennaio 2019 21:00 BATTAGLIA MORTARA vs OPERA BASKET Palazzetto via dell’Arbogna – MORTARA
domenica 20 gennaio 2019 18:00 OPERA BASKET vs 7 LAGHI GAZZADA Palestra L.go Nenni – OPERA
mercoledì 23 gennaio 2019 21:15 OPERA BASKET vs CISTELLUM CISLAGO Palestra L.go Nenni – OPERA
domenica 27 gennaio 2019 18:00 BASKET GALLARATE vs OPERA BASKET Palestra Via Sottocosta – GALLARATE
domenica 3 febbraio 2019 18:00 PALL. BUSTO ARSIZIO vs OPERA BASKET Palestra Via Samarate 110 – BUSTO ARSIZIO
domenica 10 febbraio 2019 18:00 OPERA BASKET vs CASA GIOVENTU’ ERBA Palestra L.go Nenni – OPERA
sabato 16 febbraio 2019 21:00 VIRTUS CERMENATE vs OPERA BASKET Palestra “Malacarne” Via Montale 1 – CERMENATE
domenica 24 febbraio 2019 18:00 OPERA BASKET vs TEAM ABC CANTU’ Palestra L.go Nenni – OPERA
sabato 2 marzo 2019 21:00 VALCERESIO ARCISATE vs OPERA BASKET Palestra Via Gasparotto 10 – MALNATE

Adesso non ci sono scuse! Prendete nota, vi aspettiamo numerosi!!

C GOLD: CONFERMATO IL GIRONE

Ufficializzati dalla Fip i gironi per il campionato C Gold 2018-2019, nessuna sorpresa rispetto alle aspettative, inseriti in quello che quest’anno verrà denominato “Ovest” dove incontreremo gran parte delle squadre già affrontate lo scorso anno e più precisamente:

  • PALL. BUSTO ARSIZIO   (new)
  • CISTELLUM CISLAGO
  • BASKET GALLARATE
  • 7 LAGHI GAZZADA
  • VALCERESIO ARCISATE
  • NERVIANESE 1919
  • CASA DELLA GIOVENTU’ ERBA
  • MILANOTRE BASKET
  • TEAM ABC CANTU’   (new)
  • ROBUR SARONNO
  • VIRTUS CERMENATE
  • BASKET TEAM BATTAGLIA MORTARA

Come si può notare, compresi noi si formerà ancora un girone a 13 squadre e quindi anche la formula di svolgimento sarà la medesima dello scorso anno. A breve contiamo di riuscire a comunicarvi anche il calendario, almeno per le prime giornate.

C GOLD 2018/19: CHIUSO IL ROSTER.

Siamo solo a fine Giugno ma, con una rapidità e una efficienza straordinaria, la dirigenza e il management tecnico di OBC hanno già chiuso il roster della squadra di C Gold per l’anno prossimo. Approfittando dell’occasione per salutare i ragazzi che l’anno scorso hanno contribuito alla disputa di una stagione positiva (nonostante la quantità industriale di infortuni) ma che quest’anno non faranno parte del progetto per vari motivi (Traslochi, lavoro, scelte personali e valutazioni tecniche), andiamo ad elencare chi saranno i componenti della nostra formazione 2018/19. Ai confermati Davide Vercesi (’96) e Carmelo Iurato (’94), oltre ai nostri giovani Lorenzo Cazzaniga (’98) e Federico De Francesco (’98) con l’aggiunta di Daniele Cazzaniga (’00), abbiamo il piacere di annunciare il gradito ritorno in maglia bianco-verde di due vecchie conoscenze, Davide Spirolazzi (’92) e Simone “Sic” Di Gianvittorio (’92), due cavalli di razza, Spartani nell’anima. Per quanto riguarda le nuove entrate, di grande spessore l’innesto di Manuel Pastori, 200 cm classe ’96, giovanili Olimpia Milano, la scorsa stagione a Bernareggio in B. Da Mi3 arriva invece Alessandro Chiesa, anche lui classe ’98, che andrà a rinforzare il pacchetto dei lunghi. Giovanili a Desio, negli anni scorsi diviso tra U20 a Erba e Serie B a Lecco, questo è il curriculum di Marco Vitelli, esterno del ’98, mentre da Canottieri Milano tramite Olimpia Milano, dove ha disputato il campionato U 18 eccellenza, arriva Gionata Fontana, un 2000 con ampi margini di miglioramento, che potrebbe essere una piacevole sorpresa. Concludendo, una formazione con età media di 21,3 anni con tanta voglia di divertirsi e divertire anche gli appassionati operesi. E ora sotto, al lavoro con i coaches Celè e Lo Iacono, FORZA SPARTANI!!

Under 13 F: Ultimo atto di una stagione da ricordare

Pol. Aurora Vedano – Città di Opera 49-30    (14-6, 14-5, 13-13, 8-6)

Si conclude con un self a centrocampo l’avventura delle Spartane nel Gold, in casa della capolista Vedano Olona (una sola sconfitta in 12 incontri). Uno scatto per immortalare una grande stagione sportiva che ha visto le ragazze operesi competere e, senza mai sfigurare, con le migliori squadre di categoria della Lombardia! Partita a due volti, nella prima metà della gara le ragazze operesi sono apparse contratte, con frequenti errori in fase offensiva e tiri per lo più forzati. La difesa si è invece mostrata attenta, costringendo le avversarie a tirare spesso dalla media distanza o da fuori. Dopo il primo quarto (14-6), Vedano sembra poter controllare con facilità la gara. Anche nella seconda frazione di gioco la superiorità tecnica della capolista è evidente, un canestro delle Spartane sullo scadere, rende meno ampio il distacco. Si va all’intervallo sul 28-11, con Opera che deve recriminare però per molti contropiedi (sei) con appoggio al tabellone sbagliato.

Le Spartane rientrano dagli spogliatoi con un atteggiamento diverso, lottando su tutti i palloni e giocando con la giusta intensità. Dopo due canestri per parte, con un’energica pressione difensiva e sfruttando le ripartenze, Opera realizza un importante break di 6-0 (32-21) rientrando di fatto in partita, seppur con un notevole dispendio di energie. Un tiro ben costruito dall’angolo per il possibile -9 si infrange sul ferro, dal rimbalzo difensivo scaturisce un gioco da tre per le avversarie che spegne l’inerzia delle Spartane. Vedano, grazie anche alle belle giocate individuali dalla sua giocatrice più talentuosa, ricuce lo strappo. Il terzo quarto si chiude così sul 41-24. Nell”ultimo periodo molta imprecisione al tiro da ambo le parti, complice la stanchezza e l’inusuale forte caldo. Si realizza quindi poco (8-6 il parziale), spazio meritato per le rotazioni ampie per entrambe le squadre. Punteggio finale 49-30

Mentre Vedano affronterà nei playoff la quarta del girone 2, le Spartane torneranno a lavorare in palestra per gettare le basi ed iniziare a programmare con calma la prossima stagione.

 

Spartane U13 F, nulla da fare contro il Geas

Città di Opera  -  Geas Basket  27-65      (7-17, 1-17, 9-21, 10-10)

Le Spartane nel loro ultimo impegno casalingo di campionato ospitano nuovamente le sestesi del Geas (si è resa infatti necessaria un inversione di campo per indisponibilità del loro impianto “PalaCarzaniga”), una gara che ci ha visti in partita solo un quarto. Netta la superiorità fisica e tecnica delle avversarie, che tuttavia soffrono inizialmente la pressione difensiva delle Spartane. Avvio di gara equilibrato (6-7) sino alla metà del primo quarto, poi le geassine trovano una serie di canestri in contropiede e da sotto utilizzando bene il loro centro per il break di 0-8 che di fatto segna il primo solco tra le due squadre. Il primo quarto si chiude sotto di 10 (7-17). Nella seconda frazione di gioco il dominio delle avversarie è evidente, le ragazze operesi faticano a contenere le ripartenze, in fase offensiva molte imprecisioni al tiro creano un gap importante. Si va al riposo sul 8-34, con Opera che recrimina per percentuali infelici al liberi (2/16 all’intervallo, 5/20 a fine gara).

Al rientro dagli spogliatoi, le Spartane sembrano più reattive, gioco più fluido con tiri ben costruiti. Nonostante il largo vantaggio acquisito, le avversarie non subiscono cali di concentrazione amministrando senza difficoltà la gara. Il terzo periodo si chiude sul 17-55. Spazio alle rotazioni nell’ultimo quarto, che per la cronaca si rivela equilibrato (10-10 il parziale).

Un passo indietro rispetto alla gara di qualche giorno fa con la capolista Vedano, una sconfitta netta che tuttavia non scalfisce la valutazione positiva dell’esperienza in gold, che darà modo alle ragazze in futuro di crescere avendo ben in mente qual è il livello dell’asticella da alzare.

Ultimo impegno ufficiale sabato 21/4 a Vedano Olona per provare ad impensierire la forte formazione varesina .

 

C GOLD: MANERBIO SI RIVELA OSTICA

Ed anche la terza partita della poule salvezza viene archiviata con due punti incassati dagli Spartani, in un match che si è rivelato ostico e difficile. I biancoverdi si presentano sul campo di Manerbio con un roster di soli 9 giocatori, viste le varie assenze per indisponibilità fisica ed infortuni. La giovane compagine bresciana si presenta subito molto aggressiva, mettendo in evidenza che non sarà una serata troppo tranquilla per i nostri colori. L’ esperienza dei nostri si fa sentire sul campo ed i punti di Vercesi, Iurato e Moretti riescono a coprire le falle che abbiamo nel nostro pitturato contro i lunghi avversari, chiudendo il quarto sopra di 5. Il nostro gioco non decolla complice il mani addosso dei bresciani con difese al limite (e anche oltre) e spesso giochiamo troppo soli. Prendiamo due bombe da Rakic ( davvero un buon giocatore ) e spesso paghiamo la velocità degli avversari. Con Iurato e Moretti che ci tengono fuori portata, cerchiamo di allungare e dare una spallata al match. Il gioco si fa molto nervoso, nel corso del terzo quarto, con ancora i padroni di casa che giocano con un’aggressività al limite del consentito. I grigi fischiano tutto e vediamo tecnici, antisportivi e due espulsioni nei bresciani. Tanti tiri dalla lunetta per noi, con i nostri sono bravi a tenere la testa sul match e non farsi trasportare nel turbinio creato dalle circostanze: + 19 all’ultimo quarto. Visti i numerosi falli e la panchina con qualche giocatore in meno, i bresciani si presentano sul campo a zona e anche più calmi. Si riprende a giocare a basket e vediamo buone cose ancora da Rakic, vera spina nel fianco. I ragazzi sono in controllo del match e pur cedendo qualcosa nel finale, usciamo da Manerbio con un referto rosa che ci consolida al primo posto del girone, aspettando il big match casalingo contro Agrate domenica 8 aprile, con il quale, vincendo, saremmo matematicamente salvi, evitando così di rendere decisivo il risultato della gara seguente a Gardone.

Manerbio 48  -  OBC 62          (10/15 11/16 10/19 17/12)

De Francesco 5, Banin 7, Moretti 13, Iurato 18, Rao, Vercesi 7, Bonechi 5, Hamadi 6, Galati 1

 

 

Under 13 F: Spartane, black out nel terzo quarto

Azzanese – Citta di Opera 57-37       (16-10, 12-13, 24-6, 5-8)

Le Spartane escono sconfitte dal parquet di Azzano San Paolo contro le seconde in classifica, vendendo però cara la pelle. Primi due quarti caratterizzati da continui capovolgimenti di fronte. Buon avvio di gara per le operesi che alla metà dell primo quarto si trovano avanti per 2-6, prima di subire la pressione delle avversarie ed il loro break di 10-0 che ribalta il punteggio sul 12-6. Le Spartane riescono a ricompattarsi ed a giocare alla pari gli ultimi due minuti. Il periodo si chiude con le padrone di casa avanti 16-10. Grande intensità delle Spartane nella seconda frazione di gioco, che mette in seria difficoltà le avversarie per almeno sei minuti. Importante break di Opera (2-8) per la momentanea parità (18-18) ottenuto sfruttando il contropiede e con due tiri dalla media distanza che costringe Azzanese al time out. Dopo il minuto di sospensione, le bergamasche spingono sull’acceleratore, e le loro ripartenze si rivelano spesso efficaci. Nasce così il break di 4-0 per il sorpasso interno.

La partita ha ritmi piuttosto veloci, le Spartane comunque tengono bene il campo, e non sembrano intimorite dal netto divario in classifica.

Il periodo resta ad appannaggio delle Spartane, si va negli spogliatoi sul punteggio di 28-23 per le padrone di casa. Il terzo quarto purtroppo registra il crollo emotivo e fisico delle operesi, un vero black out che dura un intero periodo di gioco dove le Spartane subiscono la maggior tenuta atletica delle avversarie, e commettono una serie di svarioni difensivi che consentono alla formazione bergamasca di dilagare. (52-29 il punteggio al termine del terzo periodo). Nonostante la gara sia ormai compromessa, le ragazze operesi ritrovano nell’ultimo periodo la dovuta concentrazione e lo stesso atteggiamento che le ha viste protagoniste nel primo tempo.

Per la cronaca, le Spartane si aggiudicano l’ultima frazione di gioco, realizzando anche una tripla.

Prossimo appuntamento, dopo la sosta pasquale, domenica 8 aprile al PalaDante contro l’imbattuta capolista Pallacanestro Aurora Vedano.

 

Under 13 F – Spartane, gara da dimenticare.

Città di Opera- Bk S.Ambrogio Mariano 33-46            (1-10, 9-5, 8-17, 15-14)

Nel recupero della 3a giornata di andata, disputatosi al PalaDante, le Spartane escono malamente sconfitte proprio con lo stesso avversario cui solo qualche giorno prima avevano sfiorato la vittoria in trasferta. Le padrone di casa sono apparse sin dall’inizio contratte, nervose ed inconcludenti sotto canestro. Primo quarto da dimenticare (1-5 alla metà del tempo), ed 1-10 al termine del primo periodo con percentuali al tiro davvero disastrose (0-13 da due dopo la prima frazione di gioco). Ottimo avvio invece di secondo periodo per le Spartane, finalmente reattive e più aggressive in difesa. Nasce così il break di 6-0 (7-10, dopo quattro minuti) ottenuto sfruttando le ripartenze, che riporta in carreggiata le operesi. Un tiro da fuori area ben costruito regala agli ospiti i primi due punti del quarto. Fase della partita caratterizzata da frequenti imprecisioni reciproche, solo negli ultimi due minuti finali entrambe le squadre trovano il canestro. Si va al riposo sul punteggio di 10-15.

Al ritorno dagli spogliatoi Opera trova due punti con un comodo appoggio al tabellone, cui gli avversari rispondono con un break di 8-2 (12-23) per un importante allungo dei brianzoli. Gli avversari esercitano un asfissiante pressing sulle rimesse, costringendoci di fatto a passaggi frettolosi da cui ripartono contropiedi che sistematicamente ci puniscono. Le Spartane sembrano ripiombate nella fase di black out di inizio partita, Mariano sempre poter controllare la gara con facilità ed il punteggio di chiusura terzo quarto (+ 14 18-32) premia meritatamente i nostri avversari. Nell’ultimo periodo Opera entra in campo con un atteggiamento diverso, un break inizale di 4-0 illude le Spartane che una rimonta sia possibile. Un’azione in contropiede degli avversari interrompe l’inerzia dei padroni di casa. L’ultima frazione di gioco è di fatto vivace, si assiste a tratti a qualche bella giocata da ambo le parti. Per la cronaca, di misura, Opera si aggiudica il parziale non cancellando certamente una prestazione sottotono.

Prossimo appuntamento sabato 24/3 in trasferta contro l’Azzanese, dove le nostre Spartane sono chiamate ad una prova di orgoglio seppur con un avversario proibitivo.

 

Under 13 F – Spartane, vittoria sfiorata in trasferta

Bkt S.Ambrogio Mariano Comense – Città di Opera 43-38     (13-13, 11-8, 13-8, 6-9)

Le Spartane, nella trasferta infrasettimanale di Mariano Comense, al termine di una partita punto a punto sfiorano la vittoria cedendo solo nel finale. Buon avvio di gare delle Operesi, subito in vantaggio (0-3) con la trasformazione di un libero e di un canestro in contropiede, cui gli avversari rispondono prontamente con un gioco da tre (canestro e libero aggiuntivo). Primo quarto sempre in perfetto equilibrio (13-13) ) con due mini break per parte ed imprecisioni al tiro di ambe le squadre. Sale l’intensità di gioco nella seconda frazione, Mariano prova a scappare con un break iniziale di 6-0 (19-13), frutto di due disattenzioni difensive e di un comodo tiro concesso.

Le Spartane rientrano in campo, dopo l’inevitabile time out, con maggior ordine nella costruzione del gioco e piùr aggressività in difesa. Nasce cosi il parziale di 8-0 che regala il sorpasso momentaneo (19-21). Gli avversari interrompono il break con un bel tiro da fuori e negli ultimi secondi, un’ingenuità difensiva su errore a rimbalzo, ci costa tre punti pesanti. Si va all’intervallo con il punteggio di 24-21. Nel terzo quarto le ragazze operesi soffrono la pressione dei padroni di casa, la loro maggior fisicità ci porta spesso a forzare conclusioni ed a sbagliare facili appoggi. Si chiude la frazione di gioco sul 37-29. Nell’ultimo periodo le Spartane, sempre incitate dalla panchina, antepongono in tutte le azioni quell’energia ed attenzioni viste nella prima fase del campionato (girone di qualificazione). La partita è molto intensa, con contatti duri al limite del regolamento. Due contropiedi, frutto di palle recuperate, ci regala due canestri importanti per il -4 (39-35) a tre minuti dal termine. A meno di due minuti dalla sirena, Opera impatta per il 39-39. Le azioni finali sono caotiche, le squadre ormai provate sono imprecise al tiro. Mariano realizza il canestro del +2, un tiro ben costruito delle Spartane si infrange sul ferro. Dalla lunetta i punti decisivi che regala la vittoria ai brianzoli .

Buona prova per le Spartane, resta il rammarico per le numerose imprecisioni al tiro e sopratutto per i sei rimbalzi in meno che alla fine risulteranno determinanti.

Prossimo impegno domenica 18/3, nel recupero di campionato (PalaDante), che vedrà le operesi nuovamente impegnate con Mariano Comense per la rivincita.

C GOLD: INIZIA BENE LA POULE SALVEZZA

Prima partita di cinque della poule salvezza con gli Spartani impegnati sull’ostico campo di Lissone. Opera parte forte in avanti ma con poca lucidità in zona difensiva, anche se nel corso del quarto riusciamo a contenere bene gli avanti avversari. I nostri giochi vengono ben costruiti e dove non riusciamo ad attaccare il ferro, vengono finalizzati da tiri aperti, spesso da tre punti. Siamo avanti di due possessi dopo i primi 10 minuti, ma aspettiamoci il ritorno di Lissone. Infatti nella seconda frazione, Danelutti prende per mano i brianzoli e con l’aiuto di Collini e Gatti, impattano il risultato, causa anche una nostra assenza di squadra sul parquet, intestardendoci a giocare da soli e a caso e mancando completamente di costruire. Con il punteggio di 27 pari, rientriamo negli spogliatoi per una bella schiarita di idee. Purtroppo al rientro in campo, qualcosa si inceppa nella nostra testa. Ritorniamo a giocare troppo soli e i risultati si vedono. Lissone con Gatti e Meroni prende fiducia e chiude il tempo avanti di 3. Le cose non migliorano all’inizio dell’ultima frazione. Prendiamo subito una bomba da Meroni dagli 8 metri ed allora cominciamo a difendere forte. Lissone non trova più la via del canestro e Iurato e Vercesi danno via al nostro recupero. Una bomba di Tonella ci porta a + 5 quando mancano 6 minuti. Banin ed ancora Tonella da 3, rispondono a Meroni, arrivando a + 7 quando mancano 90 secondi dal termine. Danelutti lima il divario, ma una serie di falli sistematici di Lissone, chiudono il match. Opera vince con fatica, ma nel momento clou ha saputo tirare fuori l’orgoglio, chiudendo bene in difesa e gestendo in modo ineccepibile la palla.

Lissone 48  -  OBC 54            (12/18 15/9 11/8 10/19)

De Francesco, Velardo 1, Cazzaniga L., Tonella 11, Banin 4, Moretti 3, Iurato 14, Rao ne, Vercesi 12, Bonechi ne, Hamadi 3, Galati 6

Prossimo incontro contro Sanse Basket Cremona sarà Sabato 17/03/18 alle ore 21:00 – Palestra Largo Nenni