C GOLD part 2: Altre riconferme

Continua il lavoro per allestire il gruppo che disputerà la C Gold 2020-21. Prima di tutto si prosegue sul fronte delle riconferme: anche l’anno prossimo vestiranno la divisa degli Spartani Riccardo Tannoia (the Brain), Stefano Pontisso (Mister duttilità) e Riccardo Fortunati (Grande atletismo e fisicità…. e non solo!). Inoltre, dopo una stagione condizionata da un fastidioso quanto lungo infortunio, il nostro Daniele Cazzaniga vuole rimettersi in gioco scommettendo su se stesso per dimostrare di meritarsi questa categoria, cosa su cui tutti siamo convinti! A questo punto manca poco per completare il roster, siamo ormai il dirittura d’arrivo. Ocio……

C GOLD: si lavora per la nuova stagione

Con tutte le cautele relative alla ripresa delle attività post COVID-19, si comincia a lavorare per poter allestire la squadra che affronterà nella stagione 2020/21 il campionato di C Gold. Dopo aver confermato per il terzo anno consecutivo la coppia Celè – Loiacono alla guida tecnica del gruppo, si comincia lavorare sul fronte degli atleti. I primi passi riguardano le riconferme, partendo da Capitan Carmelo Iurato, passando per il totem Davide Spirolazzi, per arrivare a Paolo De Conto, autore di una stagione ottima. Questi sono solo i primi movimenti, altri sono in arrivo a breve, stay tuned!

Under 14 Gold: Continua la striscia vincente.

Per la sesta giornata i nostri Spartani sono impegnati nella trasferta ad Arluno, i ragazzi di Opera sono chiamati a confermare le buone prestazioni delle ultime partite. Nella prima frazione i giallo-blu partono con grande concentrazione in difesa, si studia l’avversario per comprendere i punti di forza e di debolezza. Primo break a favore della compagine ospite al sesto minuto, con un perentorio 16-3 si conduce la gara. Anche se con qualche problema di falli, con un ottimo lavoro di squadra e con una buona difesa, incrementiamo il vantaggio, chiudendo il quarto sul punteggio di 5 a 25. Il secondo quarto viene giocato sulla falsa riga del primo, chiudiamo all’intervallo lungo sul 18.44. Terzo quarto dove coach Gagliano ruota tutti i giocatori dalla panchina, ottimizzando forze fisiche e mentali della squadra, chiudiamo sul punteggio di 26 a 52. Ultima frazione di gara dove i nostri trovano grande ispirazione da tre punti, (tre bombe per tre giocatori diversi) che ci consente di chiudere al suono della sirena finale sul 34 a 66 Prossima gara il 23/02 alle ore 15:45 al PalaLombardia avversario Junior Basket Vigevano Spartani AUH!!

C GOLD: AMARA SCONFITTA

Una sconfitta che lascia l’amaro in bocca per come si è concretizzata nel finale, dopo che per 35 minuti siamo stati a rincorrere l’avversario per poi mettere la testa avanti. La partita, davanti ad un numerosissimo pubblico, con tutti i ragazzi delle giovanili presenti in massa, non è stata bella, ma sicuramente intensa per la volontà che ci hanno messo gli Spartani per riportarla dalla nostra parte. Nel primo quarto Farioli e Strautmanis fanno ciò che vogliono nel nostro pitturato, ma le nostre bocche da fuoco rispondono dalla lunga. Un possesso sotto dopo i primi 10 minuti. Nel secondo , Cremona prova a scappar via anche per la poca precisione dei nostri. Ma li mandiamo subito in bonus e i liberi ci tengono a contatto, anche se nel finale gli ospiti creano un piccolo gap. Otto punti da recuperare possono essere pochi, ma contro un squadra attrezzata, possono essere un abisso, soprattutto se si scende in campo poco aggressivi mentalmente come in questa frazione di gioco. Negli spogliatoi coach Celè impartisce la lezione ai biancoverdi e ciò si riflette alla ripresa, con i nostri più aggressivi e battaglieri. Cremona non scappa, ed anzi alla sirena finale del terzo quarto, lo scarto è di soli 3 punti. Gli ospiti non ci stanno e causa la nostra brutta partenza dai blocchi, scavano subito un 5 a 0 che sembra un sigillo sul match. Ma è solo un fuoco di paglia perché al quinto minuto dell’ultima frazione, gli Spartani con una buona difesa e attacchi andati a buon fine, si portano avanti di un solo punto. Match riaperto ed il time out chiesto dagli ospiti, spezza la nostra inerzia. Il proseguo vede tre nostre consecutive azioni di attacco gestite male ed a questo punto si spegne la luce nei ragazzi, incapaci di reagire, lasciando Il passo agli ospiti che allungano e portano sotto il Torrazzo i punti in palio.

OBC 77 -  SANSE BASKET 91          (20/22 15/21 26/21 16/27)

Norcino 14, Fortunati 5, Guerrieri ne, Pontisso 11, Tannoia 6, Iurato 16, Cattaneo 8, Spirolazzi 14, Chiesa ne, De Conto 3

Under 14 Gold: Vittoria al cardiopalma.

Partita di cartello per la quinta giornata, tra i giallo-blu di Città di Opera e i bianco-rossi del Basket Lodi, squadra competitiva che fa della forza fisica la sua arma principale. La “banda bassotti” di coach Gagliano parte contratta, polveri bagnate in attacco per la squadra di casa che subisce al 5′ un break di 8-0; dopo il time-out gli Spartani ritrovano la giusta energia e concentrazione necessarie per reagire riuscendo a piazzare un contro break di 6-0 chiudendo il primo quarto in ricorsa con il punteggio di 11 a 14 con bomba di Rossetti. Seconda frazione di gara sempre in equilibrio dove la squadra ospite sfrutta la maggior prestanza fisica, i padroni di casa riescono a contenere gli avversari ed in attacco il duo Bollani-Mastrapasqua ci tiene a distanza ravvicinata (23-24 all’intervallo). Al rientro dagli spogliatoi le due squadre si affrontato a viso aperto, al 5′ i giallo-blu prendono le redini dell’incontro (31-30) un super Bollani piazza 10 punti (chiuderà con 3/5 da 3 punti) e Meschia sotto le plance consente agli operesi di chiudere in vantaggio per 38 a 36 Nell’ultima frazione di gara le varie rotazioni dalla panchina, consentono di portare a referto ben 5 giocatori; Rossetti dal cilindro mette a segno un bellissimo canestro di tabella (Bill Walton dei tempi moderni), Aiello e Meschia firmano i canestri decisivi per la vittoria finale 54-51. Prossima gara sabato 15/02/2020 ore 18 in trasferta ad Arluno

SPARTANI AUH!!!!

Under 14 Fip Gold: Bella vittoria in trasferta.

Quarta giornata con trasferta a Saronno, gli Spartani arrivano da un buon periodo esprimendo sul campo un buon livello d’intensità sia in fase difensiva che offensiva. Il quintetto gialloblu ha una partenza brillante, in regia capitan Bonati detta i ritmi della squadra e finalizza in attacco buone scelte di tiro, Bollani rispolvera il feeling con il canestro, Colleoni pilastro difensivo; al 5’primo break di marca operese (5-2), la squadra ospite aumenta l’intensità difensiva richiesta da coach Gagliano che consente soluzioni in attacco equilibrate, si chiude la frazione con il punteggio di 4 a 25. Nel secondo quarto si riparte subito concentrati, si concede poco in difesa, Mastrapasqua ha la mano calda da 3 punti e ci consente di portarci sul punteggio di 17-46. Al rientro dagli spogliatoi, l’ampio margine consente di far ruotare tutti i ragazzi a disposizione, chiudendo sempre avanti con il punteggio di 24 a 63. Ultimo quarto dove la presenza a rimbalzo del trio Meschia-Rossetti-Saltarello si fa sentire e danno la possibilità di allungare ulteriormente. Bella vittoria a Saronno con il punteggio finale di 36 a 83 per i giallo-blu. Prossima partita sabato 8/2 ore 17 al PalaLombardia contro la formazione del Basket Lodi. Spartani AUH!!!

C GOLD: DERBY DI RITORNO AGLI SPARTANI

Gara maiuscola e matura degli Spartani che con un match tutto d’intensità, espugnano il campo di Basiglio e fanno loro il derby contro Mi 3. Davanti ad un nutrito e festoso pubblico amico calato in massa da Opera, la squadra ha girato come un orologio svizzero, sbagliando poco, soprattutto a livello tattico. Tecnicamente, è bastato il primo quarto affinchè i biancoverdi si assestassero, per poi vedere una squadra che sale d’intensità, liberando le scorribande di capitan Iurato ( che non doveva giocare per problemi alla caviglia ) e la forza d’urto di Spirolazzi sotto le plance. Ottimamente coadiuvati da un Pontisso presente in qualsiasi parte del campo e da Tannoia e Norcino esemplari a far girare il Molten, con De Conto che “ sporca “ tutti i palloni e lotta a più non posso contro Bassani, un Chiesa che battaglia contro il gigante Kebe e con Cattaneo e Fortunati che danno respiro, nei due quarti centrali si esprime il massimo sforzo andando a chiudere sopra di 11. Il quarto finale vede un botta e risposta tra le due pretendenti con Mi 3 che accorcia pericolosamente fino a – 5. Ma gli Spartani vogliono assolutamente la vittoria e con un ultimo sforzo suggellano un’ottima prestazione che ci conferma nella parte importante della classifica.

Milano3 71 – OBC 77            (19/11 11/24 17/23 24/19)

Norcino 14, Fortunati 2, Guerrieri ne, Pena ne, Pontisso 12, Tannoia 8, Iurato 12, Spirolazzi 22, Chiesa 2, De Conto 5

C GOLD: REFERTO GIALLO A GARDONE

In quel di Gardone, gli Spartani non trovano il bandolo della matassa per espugnare il difficile campo bresciano. Brutto inizio dei biancoverdi che mettono sul campo poca intensità soprattutto in fase difensiva, mentre in avanti la coriacea Gardone, mette le mani ovunque, bloccando, spesso le nostre iniziative. Si sale di regime durante il quarto, ma lasciamo sul campo punti ancora su disattenzioni. Si inizia la seconda frazione dove avevamo finito. Troppo remissivi in difesa dove lasciamo spesso doppie opportunità e timidi difronte alla difesa avversaria. Prendendo un po’ di fiducia su buone iniziative, la nostra gara diventa gagliarda e ci portiamo ad un possesso alla fine dello primo tempo. Alti e bassi nel corso del terzo quarto, con i padroni di casa che allungano a +11 in un batter d’occhio, ma il tentativo di fuga è ben ribattuto dagli Spartani. + 4 per Gardone dopo trenta minuti e peccato per alcuni palloni non gestiti nel migliore dei modi verso la fine del quarto. Comunque siamo vivi e siamo li a lottare per i due punti. L’ultima parte del match si apre con i lunghi bresciani che infieriscono, sfruttando ancora le doppie opportunità che purtroppo lasciamo sotto canestro. Le nostre azioni in attacco, pur costruite in modo perfetto, non portano risultati poiché le percentuali al tiro risultano basse. Perdiamo lucidità e Gardone prova a dare lo strappo vincente con un + 10 a sei minuti dal termine. La gestione della palla nelle mani dei biancoverdi diventa difficoltosa, creando tante forzature. Ora Gardone è in piena gestione del match che amministra fino al quarantesimo.

Pall. Gardonese 74  -  OBC 64             (24/17 17/21 12/11 21/15)

Norcino 3, Fortunati, Chitti ne, Guerrieri, Pena, Pontisso 10, Tannoia 7, Iurato 20, Cattaneo 6, Spirolazzi 14, Chiesa 2, De Conto 2

U14 Fip Gold: Primo referto rosa.

Gli Spartani incontrano la capolista, avversario ostico che fa della presenza atletica e della buona tecnica individuale la propria forza; i padroni di casa sono chiamati ad una prova di orgoglio e a capitalizzare il lavoro che viene svolto in palestra. Novità in panchina per la squadra Operese con Matteo Ferrari alla prima da vice-allenatore, in supporto al lavoro di coach Gagliano. L’incontro si presenta fin dall’inizio equilibrato, le difese sono attente e sponda gialloblu Rossetti e Mastrapasqua dominano l’area di casa con rimbalzi, capitan Bonati guida la regia e l’ispirato Bollani realizza punti pensanti che consentono ai padroni di casa di chiudere il primo quarto sul punteggio di 12 a 8. Seconda frazione dove le squadre sono più attente in difesa, l’attacco gialloblu fa fatica ad attaccare la compagine rosso-blu, complice una cattiva circolazione di palla che non consente alla squadra di casa a prendere dei buoni tiri in equilibrio; Saltarello e il piccolo grande Bollani guidano l’attacco che ci consente di chiudere sul 23-20. Nel terzo quarto la capolista osa di più e porta il primo vero break significativo della giornata al quinto minuto si portano sul 23-27 (7-0 break), ma i ragazzi di Opera non si disuniscono e al nono minuto del quarto gli Spartani effettuano il contro-break portandosi 32-31. Si riparte con l’ultimo quarto dove i ragazzi di casa timorosi in fase offensiva, primo canestro all’ottavo minuto sul 34-34), l’aggressività delle difese hanno la meglio e questo spiega il basso punteggio dell’ultimo periodo (3-2 per Trezzano). Dal 9′ minuto si giocano i minuti decisivi della gara dove Meschia trova buona ispirazione ai tiri liberi e Bollani ritrova le sue giocate con bomba decisiva nel finale che consente agli Spartani di portare a casa il risultato (42-36).

Il prossimo turno, ci vedrà in campo domenica 02/02/2020 ore 15 a Saronno.SPARTANI AHUUU!!

C GOLD: DUE PUNTI SFUGGITI

Peccato, peccato davvero perché questa volta i due punti potevamo portarli a casa contro una delle corazzate del girone. La gara contro Pizzighettone si è giocata alla pari, almeno per ¾ dell’incontro e tranne il primo quarto, dove paghiamo alcune disattenzioni difensive, nel secondo e terzo quarto giochiamo veramente bene ed in alcuni tratti mettiamo timore ai nostri avversari, come alla fine dei primi trenta minuti, quando si mette la testa avanti. Purtroppo la forza d’urto di Pizzi si mette in evidenza negli ultimi dieci minuti, causa anche la nostra “ riserva “ che ci porta ad essere meno precisi e brillanti nei due lati del campo. Ed anche la mancanza di un importante uomo di rotazione come Cattaneo, fuori per influenza, ha in parte influito per lo spostamento dell’ago della bilancia a favore dei nostri avversari.

OBC 72  -  PIZZIGHETTONE 83                 (18/26 – 24/23 – 20/18 – 10/16)

Norcino 11, Fortunati 1, Cazzaniga D.ne, Pena 2, Pontisso 6, Tannoia 4, Iurato 20, Spirolazzi 22, Chiesa, De Conto 6