Under 15 Uisp: Legnano vince con merito.

Trasferta infrasettimanale, giovedì 13 a Legnano, per i ragazzi dell’Under 15.La partita è subito in salita visto l’approccio molto differente delle due squadre sul parquet. I legnanesi partono subito aggressivi, mentre i blu di Opera faticano in tutte e due le fasi del gioco.Le penetrazioni dei bianchi di casa spaccano la nostra difesa a dir poco deconcentrata. I nostri attacchi, viceversa, si schiantano contro giocatori decisamente più in partita. Purtroppo questo sarà il leitmotiv di quasi tutto il match.Infatti le situazioni descritte sopra portano, nei primi 30 minuti, a parziali sempre negativi per gli Spartani: 14 a 7 -17 a 11 – 11 a 9. Riusciamo ad entrare in partita solo verso la fine del terzo periodo, quando Coach Gagliano riesce finalmente a far scattare la molla che in precedenza rimaneva bloccata condizionando testa e gambe dei nostri ragazzi. Riusciamo a mettere in seria difficoltà Legnano che forse non si aspettava più una reazione così. Ma dagli Spartani di questa squadra ci si può aspettare tutto e il contrario di tutto. L’ultimo quarto ci vede più intensi in difesa e meno imprecisi sotto canestro. Soprattutto dietro riusciamo a limitare notevolmente l’attacco legnanese. A dimostrazione di questo, basti dire che il primo canestro subito dagli operesi (a parte qualche tiro libero) arriva a 1 minuto e 20 secondi dalla fine dell’incontro. L’inerzia è tutta dalla nostra parte e ci portiamo a ridosso nel punteggio arrivando ad un -6 che ci fa sperare. Speranza che si infrange contro il più che comprensibile esaurimento delle energie sia fisichiche che nervose che gli sforzi profusi provocano. Il nostro calo permette a Legnano di colpire la nostra difesa ormai sulle gambe e di riportare il vantaggio al definitivo +10. Il parziale è nostro (10 a 15) ma il finale dice 52 a 42 per i legnanesi. Con i se e con i ma non si vincono le partite, però il rammarico di non aver affrontato da subito con il piglio giusto l’incontro rimane.

Peccato.

In questi casi bisogna solo fare tesoro di quanto successo per il futuro.

Tutta esperienza.

Forza spartani!

Under 15 Uisp: Vittoria contro la capolista

Al Palanenni ci rende visita la capolista Nervianese forte di una posizione in classifica quasi inattaccabile. Questo forse spiega la partenza con il freno a mano tirato degli Spartani di Coach Gagliano.
Gli operesi faticano più psicologicamente che atleticamente ad entrare nel match e questo permette ai bianchi di Nerviano, che non si fanno certo pregare, di racimolare un discreto vantaggio  (11 a 18). Tanti errori sotto canestro, anche uno contro zero, non permettono ai nostri ragazzi di rimanere a contatto. Nel secondo quarto però, si comincia ad intravedere una sicurezza maggiore nelle nostre giocate, con penetrazioni più convinte anche se gli errori continuano essere numerosi. La differenza la fa, ancora una volta, la nostra difesa. I blu operesi serrano le fila usando anche una zona molto efficace. Quindi, malgrado gli errori di cui sopra, riusciamo a rintuzzare qualche punto ai nervianesi (18 a 14).
Si va all’intervallo lungo sul 29 a 32. La sfida si fa ancor più combattuta. Gli ospiti sentono la pressione operese e i padroni di casa capiscono che l’impresa si può fare. Da questo punto in poi non molliamo più niente.
Facciamo tesoro delle indicazioni del nostro coach e intensifichiamo gli sforzi con una rotazione che coinvolge tutti. Ognuno mette il suo mattone per consentire una rimonta che ci porta, alla fine del terzo periodo, ad una sola lunghezza di svantaggio: 42 a 43 (13 a 11).
L’inerzia della partita adesso è tutta dalla nostra parte. Non sfruttarla sarebbe proprio un peccato. Gli ultimi 10 minuti confermano che gli Spartani non hanno nessuna intenzione di mollare l’osso. Continuiamo a mettere quella cattiveria agonistica che ci ha permesso di arrivare così vicini. Sfruttiamo ancor meglio i problemi sul lato debole dei nostri avversari, caricandoli di falli. Anche se c’è da evidenziare la nostra propensione a non centrare il canestro dalla lunetta. Tutto ciò però non ci impedisce di dare una spallata decisiva e nostri avversari. Un parziale di 14 a 8 ci permette il sorpasso.
Finale su 56 – 51.
Vittoria di prestigio per gli Spartani che dovrebbe farci capire che se vogliamo possiamo competere con chiunque. Senza dimenticare che, già fino ad oggi, nessuno ci aveva mai “asfaltato”.
Prendiamo la fiducia che queste vittorie danno e facciamone tesoro per il futuro.
Bravi ragazzi!
Complimenti……dei veri Spartani.

Under 15 Uisp: Brutto pomeriggio di sport.

Potrei scrivere di attacchi, difese, di rimbalzi, tiri da sotto e dall’arco, di transizioni, di zona e di punteggi ma quello che è successo nel terzo periodo dell’incontro tra i ragazzi dell’Under 15 di Opera e i biancorossi della Boffalorese, ha fatto perdere di ogni significato l’aspetto sportivo del match.Infatti, dopo che nella prima metà dell’incontro le squadre in campo si sono date da fare per cercare di rompere un sostanziale equilibrio, lo stesso è stato messo in discussione da un episodio avvenuto, come si diceva, nel terzo quarto. Un giocatore della squadra di casa, in uno scontro fortuito con un avversario, rimaneva a terra dolorante e in lacrime.

A questo punto ci si aspetterebbe un intervento arbitrale, ma purtroppo malgrado gli inviti veementi che arrivavano dalle due panchine e da tutto il pubblico presente al Palanenni, l’ineffabile fischietto diceva di continuare il gioco.Con una decisione simultanea, senza pensarci su due volte, sono schizzati in campo coach Pedrinelli e, con il buon senso che di solito caratterizza gli allenatori delle giovanili, anche coach Restelli della Boffalorese. Finalmente il gioco viene interrotto.

L’ineffabile però non lo fa perché, anche se tardivamente si è accorto della situazione che, spiegherà poi di avere sotto controllo (?), ma per assegnare un fallo tecnico ai due “invasori”. Le reazioni dei due ha come conseguenza l’ espulsione di coach Restelli che deve abbandonare i suoi ragazzi, che rimangono soli a dover gestire la situazione a dir poco grottesca. Coach Pedrinelli, dopo un brevissimo colloquio con i suoi ragazzi, per solidarietà col collega, abbandona la panchina senza esitazioni e senza pensare ad eventuali ripercussioni disciplinari.

Quello che abbiamo visto dopo è stato un insieme di incitamenti, consigli e cambi concordati senza l’ombra di uno screzio, dove chi stava in panchina partecipava come e più di quelli in campo.Rimane il rammarico perché tutto questo nasce da una mancanza di buon senso che dovrebbe, soprattutto in queste categorie, passare sopra ad ogni aspetto regolamentare.

Altra cosa da brividi l’urlo a metà campo (BASKET) delle due squadre a rafforzare il concetto che quello a cui abbiamo assistito è stato uno spettacolo ma che con la palla a spicchi e con il parquet c’entra veramente poco.

Complimenti a tutti, pubblico compreso, per la gestione di una situazione che poteva degenerare.

Per la nuda cronaca: abbiamo vinto ma…….

Under 15 Uisp: Doppio impegno nel week end.

Doppio appuntamento per i nostri Under 15 in questo week end, si comincia sabato con i nostri Spartani che ospitano la capolista Vismara in un incontro che, anche se non può dire più niente per quanto riguarda le posizioni di classifica, si preannuncia ad alta tensione. Partenza con le difese che hanno la meglio, soprattutto sotto il nostro canestro i rossi milanesi hanno parecchie difficoltà. Basti pensare che nel parziale di 9 a 3 per i nostri ragazzi, Vismara realizza solo dalla lunetta. Stessa cosa all’inizio del secondo quarto dove riusciamo ancora a contenere gli attacchi avversari, tanto che il primo canestro dal campo lo incassiamo dopo altri 3 tiri liberi quando sono trascorsi 5 minuti. Giochiamo decisamente meglio dei rossi milanesi. Portiamo a casa un altro parziale 13 a 10 che però, vista la superiorità dimostrata, è sin troppo risicato.

La musica purtroppo cambia dopo l’intervallo lungo. Vismara serra le fila, si riorganizza e portando il match su di un piano puramente agonistico, ci rosicchia punto dopo punto, quasi tutto il vantaggio: 33 a 31 (11 a 18). Ultimi 10 minuti dove l’inerzia passa totalmente nelle mani degli ospiti che continuano ad impressionare, se non tecnicamente, a livello di intensità e cattiveria agonistica. Gli Spartani di Coach Gagliano non riescono più a contrastare le scorribande rosse (a dire il vero proposte da un solo giocatore autore di un One Man Show) e si consegnano sfiduciati agli attacchi milanesi.Parziale impietoso (8 a 18) e sconfitta conseguente: 41 a 49.

Un vero peccato. I nostri ragazzi hanno dimostrato nel primo tempo di poter vincere questa gara ma, non tralasciando i giusti meriti di Vismara, non hanno retto al ritorno veemente dell’avversario. Tutta esperienza che servirà sicuramente in futuro.

Alè Spartani!!!

A distanza di nemmeno 24h si ritorno in campo, ultimo incontro del girone di qualificazione per i ragazzi dell’Under 15 in trasferta con Cuggiono fanalino di coda ma non per questo vittima sacrificale.Infatti l’incontro parte all’insegna dell’equilibrio che si conferma per tutti i primi 10 minuti. Meglio gli attacchi che le difese che lasciano a desiderare non opponendo le giuste resistenze. Ci facciamo comunque preferire per alcune azioni di pregevole fattura e incameriamo il primo parziale, anche se i biancorossi di casa restano in scia: 18 a 21. Nel secondo quarto mettiamo la freccia e ci portiamo decisamente in vantaggio grazie ad una maggiore concentrazione che ci porta ad orchestrare ottime azioni con letture apprezzabili. Ci portiamo sul 27 a 39 (9 a 18).

Il rientro sul parquet dopo l’intervallo, riporta la situazione sullo stesso piano di inizio gara. Niente da dire sull’attacco operese, non altrettanto positiva la prestazione difensiva che permette a Cuggiono di replicare colpo su colpo e di aggiudicarsi la frazione 20 a 19 (47 a 58). L’intervallo corto tra il terzo e il quarto quarto consente a Coach Gagliano di rimettere le cose in ordine. Ordine che ritroviamo sul campo e che ci consente di spegnere la flebile fiammella di speranza dei padroni di casa. Attacchiamo sempre bene ma adesso in difesa riusciamo a limitare notevolmente le iniziative avversarie. Tutto questo ci porta al parziale di 8 a 17 e a vincere la partita con il risultato finale di 55 a 75.

Si conclude così il girone di qualificazione che ci vede occupare la terza posizione che ci consente di entrare nel girone Gold.

Bravi Spartani ma… il bello comincia adesso!

U15 Uisp: Vittoria di carattere contro Csc.

Partita, quella di Corsico contro il CSC, di grande intensità da parte dei ragazzi di Opera.Le due squadre si presentano sul campo con gli stessi punti in classifica (14), situazione che fa valere doppio la posta in palio.

Partenza al fulmicotone degli Spartani che annichiliscono letteralmente i loro avversari, Corsico non riesce a contrastare lo strapotere fisico e di gioco dei ragazzi in blu di Coach Gagliano. La palla gira che è una bellezza creando così la possibilità di finalizzazioni sempre pulite e che, quasi sempre, portano punti. Finale del primo quarto 21 a 6 per Opera. Secondo quarto che richiede, da parte del tecnico operese , un richiamo a stare concentrati perché dopo il consistente break della prima frazione, i blu sembrano essersi rilassati un po’ troppo. Riportata la concentrazione a livelli accettabili, riprendiamo il controllo del match senza però creare gli sconquassi di inizio gara. Questo basta per non dare speranze e i rossi di Corsico che teniamo a debita distanza: 33 a 17 con parziale di 12 a 11.

Dopo l’intervallo lungo le cose non cambiano e rimangono su un piano di equilibrio che ci permette di mantenere il gap inflitto ai nostri avversari in precedenza. La frazione si chiude sul 43 26 (10 a 9). Gli ultimi 10 minuti però, ritorniamo a giocare un ottimo basket, con azioni in transizione ben congegnate e tornando a far girare palla velocemente per liberare al tiro il compagno più libero. Rimpinguiamo così il vantaggio sfruttando anche il calo, psicologico più che fisico, del CSC che vede risultare inutili tutti i tentativi di raddrizzare la partita.

Prestazione, quella degli operesi, convincente e tecnicamente di ottimo livello con soltanto un breve calo di concentrazione assolutamente comprensibile dopo un inizio gara da incorniciare.

Ottimo lavoro Spartani!

Nel prossimo turno ci toccherà la capolista Vismara che ospiteremo sabato 11 febbraio alle 16:30 al pala Nenni.

 

Under 15 Uisp: Importante vittoria contro Magenta.

Al Palanenni incontro di cartello che ci vede opposti ai blu di Magenta.Gli Spartani, in casacca gialla, per una volta riescono a disputare un incontro senza avere quei blackout che qualche volta hanno contraddistinto le prestazioni operesi.Si capisce subito che il match non sarà facile da interpretare. La prima frazione vede mettere in campo, da parte dei due quintetti, un’ottima intensità con ribaltamenti continui di fronte e soluzioni mai scontate. Si chiudono i primi 10 minuti sul punteggio di 16 a 14 per i padroni di casa. Secondo quarto che resta sullo stesso cliché e non si discosta da quello visto in precedenza. Gli Spartani, in verità, dimostrano di avere qualche soluzione in più dei magentini ma questo non basta comunque per prendere il sopravvento. Primo tempo che si chiude sul 30 a 27.

Il rientro sul parquet vede la squadra ospite avere un cambio di ritmo che Opera fatica a contenere. Malgrado tutto, i gialli riescono a limitare i danni anche se il risultato parla di un aggancio e poi di un sorpasso da parte di Magenta 40 a 44 (10 a 17). A questo punto coach Gagliano catechizza i suoi ragazzi e li spinge a buttare in campo, nel quarto finale, tutte le energie rimaste. La squadra risponde e sfrutta un’ampia rotazione per stancare l’avversario. Opera impatta il risultato e a questo punto le contendenti non riescono a dare il colpo del ko: 56 a 56 (16-12). Questo vuol dire over time.

Opera parte subito forte e produce un break che Magenta non ha più le forze per contrastare. Un brivido quando il migliore in campo per gli Spartani esce per 5 falli. Ma le preoccupazioni spariscono presto davanti alla reazione degli operesi che si compattano ancora di più e portano a casa una vittoria di prestigio contro un avversario di ottimo livello: risultato finale 68-61

Complimenti ai nostri ragazzi che hanno evidenziato uno compattezza e un impegno encomiabili soprattutto nei momenti difficili della partita a dimostrare ancora una volta che il carattere è da veri Spartani.

 

Under 15 Uisp: Pronto riscatto contro Rho.

Altra trasferta in quel di Rho per i nostri Under 15. Partita molto tirata ed equilibrata decisa solo nel periodo finale. Le due squadre rimangono sempre a contatto nel risultato anche se, bisogna ricordare, che nella seconda frazione abbiamo sprecato, facendoci riprendere, un break che ci aveva portato ad un vantaggio di 10 lunghezze.Dopo il primo tempo si è sul 25 a 27 per i nostri ragazzi con parziali di 12 a 14 e 13 a 13.

Dopo l’intervallo si continua con le due compagini decise a non mollare di un centimetro e a rispondere colpo su colpo. La bilancia continua a non spostarsi né da una parte né dall’altra.Un altro parziale di perfetta parità (10 a 10) che ci consente di mantenere ancora il vantaggio di due punti presa nel primo quarto 35 a 37. A questo punto coach Gagliano chiede agli spartani un cambio di marcia che, andando anche oltre il puro risultato numerico, arriva puntuale. Siamo, malgrado la comprensibile stanchezza, più intensi in tutte le fasi del gioco e in tutte le zone del campo. Costringiamo i nostri avversari della Victor Rho a più di una infrazione dei 24 secondi che la dice lunga sul nostro atteggiamento difensivo. Potremmo fare di più anche in attacco ma la poca lucidità ci fa sbagliare anche canestri semplici che però non ci impediscono di uscire meritatamente vittoriosi : 47 a 55 (12 a 18).

Bravi ragazzi.

Bravi spartani.

Under 15 Uisp: Brutto tonfo a Mortara.

Trasferta a Mortara per i nostri ragazzi dell’Under 15. Partita sulla carta alla nostra portata che ha però evidenziato problemi che non siamo stati capaci di risolvere malgrado le indicazioni di Coach Gagliano.

Prima frazione equilibrata sia nel gioco che nel risultato (10 a 10).Nel secondo quarto mettiamo più grinta in difesa, col risultato che pende dalla nostra parte anche grazie a conclusioni dalla lunga distanza molto precise: 23 a 27 (13 a 17) per gli spartani.

Dopo l’intervallo lungo gli operarsi sembrano rimasti negli spogliatoi visto che la confusione in campo la fa da padrona.Non difendiamo più e ci facciamo sorprendere dalla solita azione dei padroni di casa che, usando sempre lo stesso schema, portano il loro lungo a concludere con relativa facilità.Veniamo puniti severamente senza avere una reazione. I numeri parlano chiaro: parziale di 22 a 4 che non ha bisogno di commenti.L’ultimo periodo vede i nostri avversari controllare la partita che, vista anche la stanchezza che si fa sentire, riporta il match su un piano di sostanziale parità, ma da parte nostra ci sarebbe voluto molto di più per raddrizzare la situazione.Finale 52 a 35 (7-7).

Il blackout del terzo quarto è stato decisivo. Blackout su cui bisognerà ragionare per far sì che non si ripetano più certi cali di tensione.

Malgrado tutto forza spartani!

U15 Uisp: Contro Binasco ci dimostriamo squadra solida

Partita ostica, come da tradizione, quella tra il gialloblù di Opera e i rossi di Binasco.

Si parte con i nostri che sembrano, al contrario di altre gare, partire con il piede giusto facendo vedere un’ampia gamma di soluzioni che vanno da attacchi al ferro decisi e buona precisione al tiro da fuori. Gli ospiti però, dopo l’iniziale sbandamento, si rimettono a far rivedere il loro gioco fatto di rimbalzi e ripartenze veloci in transizione che ci mettono in difficoltà: 15:11; difficoltà che aumentano nei secondi 10 minuti. Non riusciamo a contenere la loro brillantezza e lo strapotere fisico di un paio di giocatori che attaccano il nostro ferro senza la dovuta opposizione da parte nostra, all’intervallo lungo così, il risultato ci sorride ancora ma di un solo punto: 32 a 31 (17 a 20).

La terza frazione ci fa rivedere i soliti fantasmi, con il Binasco che prende in mano la partita e continua a farci male con l’aggiunta di una incapacità dei gialloblù di Coach Gagliano, di contrastare le iniziative dei rossi: 11 a 17 (43 a 48).La musica però nell’ultimo quarto cambia. Sfruttando anche un piccolo calo fisico degli avversari, riprendiamo ad attaccare con soluzioni varie ed efficaci sfruttando il tiro da fuori dall’arco dei tre punti che neutralizza il fatto che Binasco riempie l’area molto bene togliendoci la possibilità di penetrare. Penetrazioni che ci riescono quando gli ospiti, per evitare il nostro tiro da fuori, escono dal pitturato.In sostanza una gestione intelligente delle situazioni di gioco ci permette di vincere una partita che ad un certo punto è sembrato davvero difficile raddrizzare. 23 a 10 il parziale, 66 a 58 il finale.

Bravi ragazzi!

Ancora una volta il carattere è stato da veri Spartani.

U15 Uisp: Luci e ombre contro Cuggiono.

Partita tirata e sempre in bilico quella tra i nostri ragazzi dell’Under 15 e Cuggiono.Ospiti fanalino di coda del girone ma che, proprio per questo, hanno sottolineato che il livello del campionato è buono.Punteggio basso con difese attente nei primi 10 minuti,che finisce con un divario minimo a favore dei padroni di casa: 11 a 8.La seconda frazione, pur restando su un piano di sostanziale equilibrio, vede gli ospiti ancora più agguerriti e capaci di diminuire lo svantaggio grazie a tiri più precisi dalla media distanza: 15 a 17. All’intervallo siamo sul 26 a 25.

Il terzo quarto è contraddistinto da una superiorità degli attacchi sulle difese che si aprono sotto le incursioni avversarie.Riusciamo comunque a costruire un break che ci permette di ampliare, anche se di poco, il divario: 23 a 19 (49 a 44).Ultimo periodo sempre all’insegna dell’equilibrio dove i bianchi di Cuggiono usano le ultime energie per cercare di rimontare ma che trova, da parte degli operesi di coach Gagliano, la capacità di rintuzzare ogni velleità degli ospiti:15 a 13. Senza strafare riusciamo a portare a casa una vittoria meritata. Il finale dice 64 a 57.

Bravi gli Spartani a risolvere a loro favore un incontro che non è stato sicuramente semplice da gestire.