UNDER 18 FIP: Trasferta vincente

GARBAGNATE MIL.SE 49 – OBC 74

Gara di alta classifica tra i nostri ragazzi U18 e la compagine di Garbagnate. Entrambe le formazioni intendono continuare la loro corsa in questo girone Silver dimostrando le loro capacità.

Primo quarto abbastanza confusionario da entrambe le parti con gli Spartani che arrivano con regolarità al ferro, ma non realizzano e i bianchi di casa che si affidano a poco precise soluzioni da fuori con scarsi risultati. Dimostrazione di un primo periodo imprecisio il fatto che i primi punti vengono realizzati su tiri liberi dopo circa 4 minuti da inizio gara. Il parziale si chiude con 12-12 che rispecchia l’andamento della gara. Secondo periodo in cui i ragazzi di Opera prendono meglio le misure ed iniziano a mettere in campo il loro gioco fatto di forte difesa e veloci ripartenze, piazziamo un buon break che ci porta al +8, ma un paio di amnesie difensive dall’angolo consentono ai ragazzi di coach Marrapodi di ricudire il divario. Portiamo a casa il periodo con un 16-20 che ci consente di andare al riposo lungo sul 28-32

Al rientro dagli spogliatoi i nostri ragazzi hanno negli occhi la voglia di fare bene e portare a casa una partita importante, sicuramente coach Pozzi si è fatto sentire.. Terzo periodo che comincia sulla falsa riga del primo con ancora alcune sbavature in attacco anche a causa di un campo veramente piccolo a cui i blu operesi non sono abituati. Dopo 4 minuti però le geometrie iniziano a diventare efficaci e la squadra di Garbagnate ha un primo sbandamento. Un Cazzaniga ispirato ci porta a chiudere anche questo periodo vittoriosi con un parziale 13-21. Iniziamo gli ultimi 10 minuti sul 41-53. Ad inizio quarto periodo il coach avversario decidere di difendere a zona, decisione che si rivelerà poco azzeccata, in quanto i nostri Spartani riescono ad affrontarla in modo incisivo ed in un amen piazzano un parziale 0-8 che li fa esaltare. Un ultimo periodo esemplare che alla fine ha regalato un parziale 8-21 che ci ha consentito di portare a casa un buon risultato..

Diciamo che in fase iniziale non è stata una delle gare migliori dei nostri U18. Complice un pò il campo ed un pò l’ansia di fare bene e cancellare la sconfitta contro Garegnano abbiamo sbagliato troppi appoggi semplici e di conseguenza realizzato poco. L’intervallo ha portato consiglio e da quel momento si è visto un netto cambio di approccio..

Bravi Ragazzi!!!

Prossima gara Venerdì 23.02 contro Milano 3

Under 14 FIP: terza vittoria al PalaDante.

Terza partita del campionato Silver Under 14 FIP e terza vittoria. Grande risultato della nostra squadra che , nonostante l’infermeria affollata, vince con merito il terzo match contro la temibilissima formazione del Phoenix. Notizia importantissima: arriva il bel gioco. Gli spartani questa sera ci hanno emozionato e hanno giocato con tenacia e personalità per tutti i 40 minuti. Ma andiamo in ordine. Il primo quarto ci vede subito protagonisti ed assistiamo ad uno slancio a cui non eravamo abituati. Grande decisione e giocate al cardiopalma, serietà e intensità nell’atteggiamento. Il Phoenix non ci capisce niente e incassa senza reagire un -11 inaspettato. 19 a 8 il primo parziale. Nel secondo quarto i nostri giocano benissimo, anticipano l’avversario è scattano in avanti ribaltando in velocità il campo. La difesa è ordinata e sistematica e gli avversari devono sudare tutte le realizzazioni. Il punteggio finale (13-12) non ci premia ma la squadra promette bene.

Il calo prevedibile arriva nel terzo periodo, molti ragazzi hanno dato tutto e la panchina corta si avverte. Il Phoenix alza la testa ma con poco ordine e in qualche modo Opera tiene (Parziale 9-16). Ultimo periodo di grande autorevolezza: tutti danno il massimo e giochiamo un tempo di sofferenza e gioia, mantenendo in mano la partita nonostante l’arrembaggio avversario. Vinciamo il quarto e la partita. Risultato finale 63-56.

Che dire: è stato bello esserci.

Beretta 11, Bonati 7, Brunello 5, D’Amico 16, Ferrari 10, Fioletti 7, Galletti, Guida 2, Magni 5, Melzi

 

Under 18 Silver: terza vittoria casalinga consecutiva

Terza giornata del torneo Silver Milano 4 e terza partita casalinga per gli Under 18, che ospitano il Centro Mini Basket Rho, prima di una lunga serie di trasferte (6 partite consecutive) che ci porterà a rigiocare al PalaNenni sono nel finale del torneo.

Avvio di studio fra le due formazioni, con gli Spartani che segnano il primo canestro e gli ospiti che replicano con un tiro libero: 2-1 dopo 2’07”. I gialloblu controllano l’incontro senza però riuscire ad allungare con decisione, con le due difese che hanno spesso la meglio sugli attacchi. Si arriva così sul 10-6 a 2’59”, quando gli Spartani riescono ad alzare un po’ il ritmo, piazzando nel finale un parziale di 6 a 2 che, sommato al +4 che già avevamo accumulato, ci porta alla prima sirena con un buon +8 di vantaggio (16-8). L’inizio del secondo quarto resta positivo e una tripla di Di Giovanni dopo 1’23” ci da il primo vantaggio “psicologico” della doppia cifra (19-8). Purtroppo il nostro attacco si inceppa e nei successivi 6 minuti segniamo solo 4 punti. Fortunatamente la nostra difesa tiene abbastanza e quindi, pur concedendo agli ospiti di recuperare qualche punto, arriviamo alla volata finale ancora avanti di 7 (23-16 a 2’42” all’intervallo). Controlliamo bene i rimbalzi con un intenso lavoro sui lunghi avversari, cosa che permette al trio Cazzaniga-Chitti-Mariani di ripartire velocemente e di realizzare in attacco. Gli ultimi minuti sono tutti degli Spartani, che ottengono un prezioso 10-3 che ci porta all’intervallo con una rassicurante dote di +14 sul 33-19 (secondo quarto 17-11).

Il terzo quarto è il più equilibrato. I nostri lunghi Ricciardi, Gardiola e Medaglia, assieme a capitan Pennisi come al solito molto combattivo, si alternano sotto le plance e controllano il pitturato concedendo pochi secondi tiri agli avversari, mentre i nostri esterni sono i più prolifici in attacco. Gli Spartani giocano in controllo, con il divario che resta sempre in doppia cifra, variando di continuo fra i 14 e gli 11 punti. Alla penultima sirena il punteggio si fissa a +13 sul 45-32 (terzo quarto 12-13). Anche nei primi 2’10” dell’ultimo quarto seguiamo lo stesso copione del terzo, controllando il vantaggio fino al 45-34. Rho a questo punto si gioca il tutto per tutto per provare a rientrare ed in 1’19” ottiene un piccolo parziale di 2-5 che li porta per la prima volta sotto al doppia cifra (47-39). Gli Spartani tuttavia reggono il colpo e con la lucida regia di Cazzaniga ed un Chitti ispirato in attacco (che alla fine risulterà molto consistente nei tiri da sotto e da 3 e stranamente impreciso invece dalla media distanza) riportano l’incontro nella giusta direzione. A 4’ esatti dal termine siamo di nuovo a +10 (51-41), e chi scrive ha la piacevole sensazione che Rho sia ormai domata molto più di quanto dica il punteggio. L’impressione si rivela esatta: Opera resta vispa in difesa mentre di contro Rho attacca ormai senza troppa convinzione. Il risultato di questa alchimia è che ovviamente gli Spartani dominano il finale con un nuovo parziale di 7-1, concedendo agli avversari solo un tiro libero. Finisce 58-42. (Ultimo periodo 13-10).

Buona prova degli Spartani che hanno sempre giocato con grande fiducia in se stessi. Questa fiducia ha permesso ai nostri ragazzi di riuscire sempre a controllare i tentativi di recupero degli avversari e a trovare buone scelte anche nei momenti più delicati. Ora ci aspetta una sfida al vertice. Giocheremo in trasferta alla palestra Cappelli e Sforza di via Lampugnano 80 a Milano lunedì 5 alle 20:00 contro Garegnano Blu, che come noi è in testa a punteggio pieno. Vi aspettiamo tutti per tifare i nostri Under 18!

Opera 58 – CMB Rho 42

Rosa, Medaglia, Di Giovanni 6, Ricciardi 4, Cazzaniga 9, Gardiola 6, Pennisi 6, Chitti 17, Mariani 6, Limonta 3, Villa, Leggio 1.

 

UNDER 16 FIP: Bella prestazione.

Ancora una bella vittoria “e sono 4 su 4” nel campionato silver under 16 , per i nostri Spartani , opposti per l’occasione ai pari età di Corsico. Pronti via e i ragazzi di Opera riescono ad accumulare subito un buon vantaggio, + 9 dopo pochi minuti. Nel proseguo del quarto e ad inizio del secondo si rifanno sotto gli avversari e ci vuole una bella e attenta prestazione difensiva dei nostri , guidati da coach Ricky Pozzi , per mantenere il punteggio a nostro favore riuscendo ad andare all’intervallo lungo sopra di 5 lunghezze (23 – 18).

Al rientro dagli spogliatoi, sempre spronati dai nostri coach, i ragazzi interpretano un grande 3/4, concedendo praticamente nulla alla squadra avversaria, con una ottima fase difensiva ed una efficace fase offensiva riuscendo ad arrivare con una discreta continuità al ferro avversario e a permetterci di chiudere il quarto con il punteggio a nostro favore di + 13 (38 – 25). Nell’ultimo parziale , bravi i ragazzi , come tra l’altro già accaduto nelle precedenti partite, a gestire l’incontro soprattutto ad amministrare bene gli ultimi minuti di gara , senza correre particolari rischi e a portare a casa questa importante vittoria.

ASD Città di Opera 50 – Basket Corsico 43.

Ghidoni D., Merante F. 2, Solano F., Baroncini P. 7, Barbieri D. 2, Michelari F., Gardiola G. 12, Barghini S. 2, Broglia M. 12, Serbolisca D. 8, Ciceri M. 3, Mongiusti M. 2

Il prossimo incontro di campionato (5° giornata) vedrà gli UNDER 16 impegnati tra le mura amiche del Nenni sabato prossimo 10 febbraio – inizio gara ore 19,30 Vs. Old Socks San Martino , squadra anch’egli a punteggio pieno nel girone, come i nostri Spartani.

Under 13 M Silver: meritata vittoria

Nella quarta giornata gli Under 13 guidati dall’inedita coppia di allenatori Gagliano-Pedrinelli portano a casa una bella vittoria contro la Nuova Olympia di Voghera. Il primo quarto si chiude in vantaggio per gli Spartani, nonostante le difficoltà patite dai nostri “lunghi”, costretti a numerosi falli, che portano in bonus gli avversari dopo pochi minuti di gioco. La poca precisione nei tiri liberi della squadra ospite permette comunque ai giallo-blu di chiudere i primi dieci minuti con uno scarto in nostro favore di soli due punti (15 a 13). Il vantaggio aumenta nel secondo periodo dove una difesa più attenta riduce gli attacchi avversari e ci permette di allungare il divario con un parziale di 19 a 14. Si chiude la prima metà di gioco con il risultato fissato sul 34 a 27.

Si rientra dall’intervallo lungo con una voglia ancora più grande di portare a casa la vittoria. La squadra di Opera concede poco o nulla agli avversari ed il risultato si vede. Scelte di gioco giuste e precisione nei tiri sembrano dare una svolta importante alla partita. Il vantaggio accumulato nei primi due quarti aumenta ed il 19 a 9 del terzo tempo ci porta a distanziare gli avversari di ben 17 punti. Il match sembra ormai chiuso quando, negli ultimi 10 minuti, i ragazzi di Voghera danno il tutto per tutto. Il pressing alto e le numerose palle recuperate dai nostri avversari sembrano poter far rientrare gli ospiti in partita. Finisce il tempo con un recupero inaspettato da parte dei nostri avversari. Il risultato di 19 a 8 a loro favore non permette comunque di recuperare i punti persi durante i primi 20 minuti e la partita si chiude 61 a 55.

Altra vittoria, avanti così!

SPARTANI…AUH!

 

U14 FIP: Si torna a vincere.

Seconda partita del campionato Silver U14 FIP in trasferta con il Milano3 Rosso. Dopo la prima uscita positiva ci si aspetta una bella prova dagli Spartani e una riconferma del buon rendimento complessivo. La partita inizia però sottotono: l’avversario sembra soffrire e i nostri ragazzi stentano nel gioco. Molti sono gli errori da ambedue i fronti, tante le palle perse e poca la velocità. Il periodo si chiude con uno scarno 6 a 10 che denuncia la staticità delle due squadre. Si accelera un po’ nel secondo quarto ma la palla gira poco e i nostri si ostinano ad andare al ferro alla prima occasione. Si chiude il primo tempo con il parziale di 16-25.

Nel secondo tempo, grazie ai correttivi impostati dl coach, il gioco riprende forma, i passaggi si moltiplicano e la partita prende un ritmo interessante. Il Milano3 non oppone una forte resistenza e i ragazzi si involano grazie soprattutto ad una difesa impenetrabile. Pochi i canestri complessivamente ma il parziale è positivo (2-9). Ultimo quarto è di ordinaria gestione e la partita scivola indisturbata verso il secondo risultato utile del nostro campionato. Risultato finale 26 a 48

Partita non bella e con poche emozioni, ma con la nostra squadra in corsa e sempre più orientata alla concretezza. I prossimi match si preannunciano tosti, ma siamo certi di far bene: Forza Ragazzi, la passione è tutto.

Marazzi, Savoca 4, Brunello 3, Beretta 12, Guida, Bonati 2, Nicolello 2, Fioletti 8, Ferrari 3, D’ Amico 14

 

Under 13: Prima vittoria nel Silver.

Terza partita dei ragazzi di Coach Gagliano nella trasferta di San Martino Siccomario contro i pari età della G.S. San Martino. Dopo le due sconfitte iniziali i ragazzi cercano la prima vittoria in campionato, importante oltre che per la classifica, anche per il morale della squadra. La partita non sembra iniziare nel modo migliore. Nel primo quarto i ragazzi di Opera soffrono la vigoria atletica della squadra locale, non riuscendo nel loro abituale gioco di ripartenze veloci. Una poca precisione nei tiri liberi ed un gioco lento fanno si che i primi dieci minuti si chiudano con un vantaggio dei giallo-blu di un solo punto (8-9). Il secondo quintetto dà una sferzata alla partita con una difesa attenta ed un gioco in profondità che permettono di chiudere il tempo con un parziale di 5 a 23. Si va quindi all’intervallo lungo con il punteggio di 13 a 36.

Negli ultimi due quarti la musica non cambia con i parziali di tempo in nostro favore di 7 a 15 e 4 a 22. Attenzione nei rimbalzi difensivi ed offensivi, pressing alto e grande precisione nel finalizzare le azioni di gioco prodotte sono gli ingredienti che portano ad una bella vittoria, con il punteggio finale di 24 a 74.

Ottima prova dei nostri Under 13 che dovrà spronare i ragazzi a continuare sulla stessa scia per il resto del campionato.

SPARTANI…AUH!

 

Under 18 Silver: Ancora vincenti al Pala Nenni

Seconda partita per gli Under 18 di coach Pozzi nel torneo FIP Silver, chiamati a disputare il recupero della prima giornata. Giochiamo al Pala Nenni contro Settimo Basket, sconfitta di misura dalla quotata Garbagnate nel loro primo incontro del torneo. Dopo i primi minuti di “riscaldamento”, con il primo canestro che arriva dopo 2’36” a favore dei gialloblu, gli Spartani cambiano decisamente ritmo e in 3’50” piazzano un notevole 12-0, lasciando gli Squids… all’asciutto. La panchina ospite è costretta al primo timeout, che effettivamente risulta efficace. Infatti, un po’ di calo di intensità dovuto forse a un leggero appagamento da parte nostra, unito al fatto che Settimo nel timeout “ha raccolto le idee”, fanno si che gli ospiti accorcino il divario, arrivando alla prima sirena un po’ più vicini, 12-7. Il secondo quarto non inizia bene per noi e in 2’40” gli ospiti, spinti anche dal tifo molto caldo dei propri tifosi, agguanta il pareggio (14-14). Il clima si fa rovente ed è grande battaglia sia in campo, che sugli spalti, con il pubblico che si becca un po’, anche se fortunatamente non accade nulla di veramente grave. L’intervallo arriva a raffreddare un po’ gli animi, con gli Spartani che restano comunque avanti, anche se di una sola incollatura, 29-28 (parziale 15-21)

Anche nel terzo quarto, come nel secondo, i Calamari partono meglio, portandosi per la prima volta in vantaggio dopo 2’02” (30-33). Gli Spartani, tuttavia, come sempre non mollano ed esattamente a metà periodo sono di nuovo avanti (36-34 al 5’00”). Settimo ringhia, ma sembra innervosita dalla intensità della nostra difesa, che è molto solida e ci permette di rubare qualche pallone ripartendo in velocità per qualche agevole canestro in appoggio. Gli Spartani inoltre, nonostante il clima intenso della partita, sembrano più lucidi e consapevoli della propria forza: nel finale del quarto piazzano un bel 12 a 2 che ci lancia alla penultima sirena a +12 sul 48-36 (terzo quarto 19-8). L’ultimo quarto inizia per noi come il primo: alla grande! Un lucido Cazzaniga ed un ispirato Chitti che piazza la terza bomba consecutiva della sua partita dall’arco frontale fanno si che dopo 3’03” voliamo a +20 sul 58-38. Sugli Squids “cala-amara” l’ombra della sconfitta. Il nostro finale è agevole ed in controllo, con i nostri lunghi padroni del pitturato a rimbalzo. Vinciamo di 24 (66-42), aggiudicandoci anche l’ultimo quarto 18 a 6!

Buona prova degli Under 18, bravi ad estraniarsi dal clima teso che si era creato nel secondo quarto, rimanendo lucidi e concentrati. Solida anche la nostra difesa, che nel secondo tempo concede solo 14 punti agli avversari. Bravi ragazzi!

Torneremo in campo mercoledì 31 con palla a due alle 19:35, sempre al Pala Nenni, contro l’insidioso CMB Rho., prima di una lunga serie di trasferte Forza Spartani!

Opera 66  –  Settimo 42

Medaglia 2, Di Giovanni 5, Ricciardi 4, Ferrari 8, Cazzaniga 21, Baroncini, Gardiola 4, Pennisi 3, Crespiatico 1, Chitti 12, Mariani 6, Villa.

 

U18 Silver: Esordio positivo nella seconda fase

Anticipo della seconda giornata, che di fatto sancisce l’esordio nella seconda fase Silver Milano 4 del torneo FIP per i ragazzi di coach Ricky Pozzi. Spartani decisi ad affrontare con determinazione questo torneo “di consolazione”, per rifarsi della parziale delusione della prima fase che, senza partite prima vinte e poi perse a tavolino, squalifiche e partite quasi vinte buttate al vento nel finale avrebbe potuto regalarci soddisfazioni e classifica certamente più importanti. Fra l’altro, il gradito ritorno nel nostro rooster degli “ex” Tommaso Chitti e Marco Ricciardi contribuisce a rinvigorire e rilanciare le nostre ambizioni per questa seconda fase. Palla a due e dopo le prime inevitabili azioni “di riscaldamento”, già dopo 2’30” circa gli Spartani prendono il controllo della partita ed ottengono il primo piccolo vantaggio sul 6-2. Il divario fra le due squadre rimane pressoché invariato fino a 3’58” alla fine del primo quarto, con il punteggio sul 9-4. Come al solito l’attacco non è sempre fluido e brillante, ma la nostra difesa si dimostra sempre difficile da battere. Negli ultimi 4 minuti del primo quarto, con un quintetto più leggero e veloce, gli Spartani piazzano un bel break di 8 a 2, chiudendo il quarto con un consistente 17 – 4. Nel secondo quarto la speranza è che gli Under 18 rientrino in campo decisi a dare un secondo strappo al punteggio in modo da mettersi in una tranquilla comfort zone. Invece purtroppo ci manca l’istinto del killer e nei primi 4’25” non riusciamo a fare di meglio che controllare la situazione, facendoci anzi recuperare qualche punto fino al 22-13. Nella seconda metà del quarto pasticciamo molto in attacco e sbagliamo molto, soprattutto da sotto, per troppa fretta e/o poca “serenità” e così rimettiamo completamente in gara Sant’Ambrogio. Si va all’intervallo ancora avanti, ma di poco, sul 26 a 20, con gli ospiti che si aggiudicano la frazione 9-14.

Quello che avrebbe dovuto avvenire nel secondo quarto ci riesce invece nel terzo: dopo 1’33” di gioco scaldiamo il motore portandoci sul +8 (30-22), poi nei successivi 4’30” attacchiamo con pazienza ed alcune buone giocate a due dentro-fuori o taglio dal post indeboliscono e sfiduciano la zona avversaria. Allunghiamo fino al +12 a 3’51” sul 40-28, siglato da una bella bomba dall’angolo che obbliga il coach ospite a chiamare timeout. Il nostro non è il classico strappone all’incontro, quanto piuttosto un allungo in costante progressione. Chiudiamo un ottimo terzo quarto sul +15 a 48-33, con un parziale di 22-13. La partita praticamente finisce qui. Nell’ultimo quarto giochiamo in totale controllo e senza ansie chiudendo l’incontro sul 63-47. Ultimo quarto 15-14.

Coach Ricky Pozzi festeggia il suo compleanno con una buona vittoria ed una partita condotta sempre il testa, ma senza “mal di testa”. Il ritorno dei già citati “ex” allunga sicuramente la nostra panchina e ci permette di avere un organico con cambi più equilibrati e soluzioni di quintetto con maggiori alternative rispetto al recente passato. Ci sono tutti i presupposti per fare bene in questo torneo Silver. Forza Spartani!

Torneremo in campo lunedì 22 alle 21:15, sempre in Nenni, per il recupero della prima giornata contro Settimo Basket. Vi aspettiamo per tifare i nostri Under 18!

Opera 63 – Casteggio 47

Medaglia 4, Di Giovanni, Ferrari 11, Serbolisca 10, Cazzaniga 12, Gardiola 3, Pennisi 2, Ricciardi 9, Chitti 10, Mariani 2, Villa.

 

Silver F.I.P. U18: Dura lezione per gli Under 18

Città di Opera 46 – Vivisport Landriano 67

Gli Spartani ospitano la capolista Vivisport Landriano per tentare l’aggancio al vertice dopo le due ultime convincenti vittorie con Borgo San Giovanni e con ABC Crema, diretta concorrente. Partenza disastrosa: 0-4 dopo 1’ 16”, 0-7 dopo 2’54”, segniamo i primi punti dopo 5 minuti esatti (2-9)! I ragazzi appaiono contratti, poco tonici e la sensazione è che Landriano ci stia pure, involontariamente certo, tenendo in partita perché non ha la forza, o la capacità, di infliggerci il colpo del KO. Tutto il quarto si trascina così, con i nostri che non riescono a scuotersi e a combinare nulla di buono e gli ospiti che, applicandosi un minimo di più, riescono comunque con costanza a dilatare il divario: 4-13 dopo 7’10”, per poi chiudere 6-18. Con la miseria di 6 punti in attacco ci sta andando pure bene. Nel secondo quarto il livello della partita riesce addirittura a peggiorare, perché mentre il gioco del nostro attacco continua a non decollare (se nel primo quarto infatti abbiamo totalizzato 6 punti, nel secondo ne realizzeremo 8…), anche Landriano si inceppa (loro ne realizzeranno infatti solo 9). Decisamente una brutta partita. Alla sirena siamo quindi 14-27 (secondo quarto appunto 8-9). Paradossalmente, nonostante il divario di 13 punti, e pur non riuscendo mai ad trovare almeno un paio di giocate consecutive che ci esaltino e che accendano la nostra miccia, siamo ancora in partita.

Nel terzo quarto Landriano si schiera a zona, anche forse per conservare un po’ le forze visto che praticamente disputerà l’intero incontro schierando solo 6 giocatori, optando per una 1-3-1 un po’ camuffata. Nonostante facciamo fatica a leggere la nuova situazione, con i nostri play che spesso restano ingabbiati all’altezza della lunetta, vinciamo il quarto 15 a 13 (segnando quindi più punti in questo quarto che in tutto il primo tempo), ma è davvero troppo poco per parlare di rimonta o di partita veramente riaperta. Il potenziale per farlo ci sarebbe, o per lo meno la sensazione dalla panchina è questa, ma ci manca la forza per dare continuità alle nostre giocate, sia in difesa che in attacco. Lo spirito della squadra, quindi, non si “esalta”, e non riusciamo quindi ad innescare un vero break per riaprire davvero l’incontro. Terza sirena sul 29-40 Nell’ultimo quarto, con Landriano ormai definitivamente a zona, rosicchiamo inizialmente un altro punticino, raggiungendo la soglia psicologica del -10 (33-43 dopo 1’25”). Sarebbe il momento giusto per provarci davvero. Purtroppo non riusciamo invece ad andare oltre e anzi, con il passare dei minuti ci scoraggiamo e ci innervosiamo ulteriormente. Deponiamo praticamente le armi, e negli ultimi minuti gli ospiti sono anche abili a sfruttare cinicamente la nostra virtuale bandiera bianca, infliggendoci un divario significativo che sarà difficile da rimediare nella partita di ritorno nell’ottica di una eventuale classifica avulsa. Finisce quindi con una autentica punizione (-21), sul 46-67 (ultimo quarto 17-27).

Partita strana dei nostri Spartani, soprattutto se si confronta con le ultime recenti prestazioni nel torneo FIP. Siamo apparsi apatici, forse addirittura svogliati, certamente poco maturi. Probabilmente è una sconfitta che ci costerà carissima visto che per accedere al tabellone dei playoff conta solo il primo posto, ora molto lontano. Ma oltre a discorsi di classifica, che in questo momento appaiono decisamente secondari, la mia sensazione è quella di aver visto una partita dove, se fossimo riusciti a giocare almeno per un paio di quarti secondo i nostri “normali” standard, saremmo certamente stati all’altezza dei nostri avversari. Landriano ha vinto con merito, sia chiaro, è sempre stata avanti e non ci ha mai fatto rientrare. Quello che ho percepito e che intendo dire è che, a sensazione, non abbia nemmeno dovuto fare molta fatica per vincere la partita, perché noi, semplicemente, “non ci siamo stati”. Servirà un rapido reset generale per affrontare il prossimo incontro, in programma ancora in Nenni giovedì 2 marzo alle 20:30 contro Dresano. Forza Spartani!