Under 18: battuti nel finale

Altro turno interno per gli Under 18 di Ricky Pozzi, che sono costretti ad affrontare in Nenni la Virtus Casteggio a ranghi ridotti, con ben 4 assenze fra squalificati ed infortunati. Avvio sostanzialmente equilibrato, con i nostri che reggono bene l’impatto contro una delle squadre più dotate fisicamente finora affrontate. A circa metà periodo siamo avanti di 2 (7-5 dopo 4’26”). Reazione degli ospiti che passano in vantaggio per la prima volta dopo 7 minuti esatti di gioco (9-12), ma pronta replica dei nostri, che negli ultimi 3 minuti piazzano un buon 8-3, chiudendo il primo quarto in testa di 2 sul 17-15.  Secondo quarto splendidamente combattuto con le due squadre che si sorpassano continuamente nel punteggio. Opera replica con una maggiore tecnica alla forza e ai centimetri degli avversari. Si arriva così sul 26-27 quando mancano 2’37” all’intervallo. Qui abbiamo il nostro miglior momento e piazziamo un ottimo 10 a 3, suggellato da una bomba dall’angolo a fil di sirena, che ci fa scappare a +6 sul 36-30. (Secondo quarto 19-15).

Inizio di terzo periodo disastroso dove per 3’ non segniamo, consentendo agli ospiti riprenderci a quota 36 pari. E’ il miglior momento di Casteggio, che dopo 5’07” di gioco allunga a + 3 sul 40-43 (con un break di 4-13). Gli Spartani non si disuniscono e, pur faticando molto in attacco (saranno solo 10 i nostri punti in questo quarto), reggono a livello difensivo, chiudendo alla sirena sotto solo di 1 sul 46-47 (terzo quarto 10-17). Nell’ultimo quarto la partita si fa spigolosa, con entrambe le formazioni che faticano a trovare il fondo della retina. Distacco invariato a 4’29” dal termine sul 51-52, con solo 5 punti siglati per parte. E’ il momento della volata, ma i nostri non ne hanno più, forse a causa della panchina forzatamente corta per la squalifica di Cazzaniga e le assenze di Di Giovanni e Rosa e con Limonta in panchina solo per onor di firma. Sembriamo stanchi e perdiamo lucidità, finendo per segnare un solo punto su tiro libero nei decisivi momenti finali. Finisce 52-64 con Casteggio che, meritatamente, proprio nel finale dilata un divario che in realtà per quasi tutta la partita non si è visto. (Ultimo quarto 6-17 che dice tutto).

Adesso andremo in trasferta lunedì 20 a Stradella, al palazzo dello sport di via Repubblica, 50. Palla a due alle ore 21:00. Forza Spartani.

Opera 52 – Casteggio 64        

Medaglia 7, Baroncini, Ferrari 7, Serbolisca 6, Oldani 3, Gardiola 4, Pennisi 16, Lampugnani, Mariani 5, Limonta, Villa 2, Leggio 2. 

 

Under 18: Bella vittoria annullata a tavolino

Partita casalinga per gli Under 18 di Ricky Pozzi, che ospitano la temibile Basketown Milano, che si trova al secondo posto in classifica. I nostri Spartani vogliono riscattarsi dalla sconfitta in trasferta maturata nel finale a Landriano. Avvio deciso degli ospiti che nei primi 4’ e mezzo di partita allungano senza soluzione di continuità: +4 dopo 2’16”, + 5 dopo 3’13” ed infine +7 sul 4-11 dopo 4’32”. Gli Spartani però reggono botta e non si disorientano. Aumentano la pressione difensiva e giocano con più fluidità in attacco ed in meno di 3 minuti ribaltano la situazione: una bomba da 3 di Cazzaniga sigla il sorpasso sul 13-11 a 2’35” dal termine del primo quarto. Gli Under 18 non si fermano e scappano a +5 sul 16-11 a 1’46”: parziale di 12 a 0 ed inerzia ora tutta dalla nostra. Il periodo si chiude 21-16, con gli Spartani che conservano il +5 conquistato. L’inerzia non cambia nemmeno dopo il primo mini intervallo, con gli Spartani padroni del campo che allungano ancora: +9 dopo 3’12” sul 27-18. Basketown reagisce e recupera qualche punto, senza però mai riuscire ad agganciarci. Si va all’intervallo con i nostri ancora avanti di 4 sul 36-32, a sancire un secondo quarto sostanzialmente equilibrato (parziale 15-16)

Dopo l’intervallo Basketown prova ad avvicinarsi al pitturato con i suoi lunghi, mettendoci in difficoltà: ci aggancia e ci sorpassa dopo 2’50” sul 38-39, allungando ancora dopo circa un minuto fino al +4 sul 39-43 dopo 3’52”. Gli Spartani ancora una volta si dimostrano tali e lottano senza mollare mai: in 3’12” piazzano un contro break di 8 a 0 ed sono di nuovo in testa di 4 sul 47-43 a 2’56” all’ultimo intervallo. Finale in volata che ci vede ancora avanti di 2 sul 49-47 (parziale 13-15). L’ultimo quarto è molto combattuto e la partita ora è molto bella, con le due squadre che replicano punto su punto: 49 pari a 7’57” al termine, di nuovo 51 pari a 6’17”, di nuovo Spartani avanti di un solo punto sul 54-53 quando al cronometro manca un periodico 3’33”! Troviamo 25” di magia con una palla rubata e un canestro dal perimetro che ci permettono di allungare fino ad un importante +5 sul 58-53 quando manca 3’08”. Gli ospiti replicano con un canestro ed accorciano sul 58-55 a 2’20”, ma sarà il loro ultimo punto. Gli Spartani sono concentrati e determinati e chiudono autorevolmente 61-55 (ultimo quarto 14-8).

Purtroppo qualche giorno dopo, il Giudice Federale punisce una nostra cattiva interpretazione del regolamento per aver schierato in campo il nostro Danny Boy Cazzaniga, che per noi aveva già scontato la sua squalifica contro Landriano, mentre la Federazione ha ritenuto che con Landriano avrebbe potuto giocare ed avrebbe invece dovuto scontare la squalifica proprio contro Basketown. Questo comporta la sconfitta a tavolino 0-20 contro Basketown e anche la beffa di non poter schierare Cazzaniga nemmeno nella prossima partita contro Casteggio (e così fanno 3 assenze per 1 giornata di squalifica…)

Perdiamo così 2 importanti punti in classifica, ma ci resta la soddisfazione della bella prova sul campo dei nostri ragazzi contro una delle migliori squadre del girone. Ora ci tocca la Virtus Casteggio, che affronteremo a ranghi ridotti fra squalificati ed infortunati il 13 novembre in Nenni. Forza Spartani!

 Opera 63 – Basketown 55          

Rosa 4, Medaglia 4, Ferrari 5, Serbolisca 9, Cazzaniga 19, Gardiola, Pennisi 8, Lampugnani, Mariani 5, Limonta 9, Villa, Leggio. 

UNDER 16 FIP: Sconfitta casalinga

Gara difficile quella disputata dai ragazzi under 16 di Opera contro la prima in classifica. Non impeccabili ad inizio gara , dopo pochi minuti, in un batter d’occhio ci troviamo sotto di 16. Coach Pozzi deve chiamare time – out per cercare di mettere ordine e di spronare la squadra. Al rientro in campo i ragazzi riescono a sbloccarsi e cominciano a reagire. Con caparbietà riescono a rimettersi in sesto e a giocarsela alla pari. Primo quarto che si chiude sotto di 9 (12 – 21). Secondo quarto che procede come gli ultimi minuti del primo con i nostri bravi a tenere testa alla comunque forte squadra avversaria. Si va negli spogliatoi sotto di 13 (23 – 36). Da questo momento sino al termine della gara gli Spartani hanno espresso una discreta pallacanestro mettendoci più aggressività in fase difensiva e maggiore convinzione in quella offensiva. Purtroppo il gap iniziale concesso agli avversari si è rivelato troppo difficile da recuperare ed è stato quello che poi ha determinato l’esito della gara. Si può forse recriminare per i troppi canestri sbagliati soprattutto ad inizio gara e per le diverse occasioni non realizzate anche complice la cattiva sorte.

Buona comunque la reazione dei nostri ragazzi anche se bisogna riconoscere il merito dei nostri avversari.

Risultato finale: ASD Città di Opera 44 – KOR San Giuliano 56

Tabellino: Baroncini P. 4 , Barbieri D. , Oldani F. 2, Michelari F., Radice A., Gardiola G.5 Broglia M. , Serbolisca D. 7, Leonetti 2, Ciceri M. , Mongiusti M. , Mariani E. 24.

La prossima gara di campionato vedrà gli UNDER 16 impegnati nella trasferta di Cassina de Pecchi programmata per sabato prossimo 18 novembre inizio gara ore 18,30 Vs. C.M. Basket Cassina 84.

 

UNDER 16 FIP: REFERTO ROSA IN TRASFERTA

Continua il percorso dei nostri ragazzi nel campionato under 16 – domenica mattina si è disputata la terza partita del girone in quel di Sant’Angelo Lodigiano Vs. San Rocco 04 Basket. La prima frazione del match è stata la nota dolente della giornata , giocata da Opera con molta superficialità e poca determinazione. Questo ha permesso ai nostri avversari di tenerci testa e di finire il parziale in vantaggio di 1 punto (14 – 13). Spronati ed incoraggiati da coach Ricky Pozzi gli spartani sono entrati in campo nel secondo quarto con un altro spirito ed hanno cominciato progressivamente ad entrare nel match dimostrando una netta superiorità. Sono stati pressoché implacabili e concentrati nelle marcature difensive permettendo ai nostri avversari di andare una sola volta a canestro. All’intervallo dei dieci minuti , siamo in vantaggio di 12 (16 – 28).

Bravi nel terzo quarto a continuare con lo stesso piglio dimostrato nel secondo e soprattutto verso la fine del parziale a migliorare decisamente la percentuale realizzativa , arrivando con maggiore precisione e scioltezza al ferro; punteggio 23 – 42. Nell’ultimo quarto gli spartani non si sono limitati solo a gestire la gara ma hanno continuato a premere ancora più a fondo sull’accelleratore, si sono distinti in ottime azioni offensive andando a realizzare canestri di pregevole fattura. Risultato finale San Rocco 04 Basket 29 – ASD Città di Opera 71

Riassumendo il match, si può dire che i nostri ragazzi sono stati impeccabili per tre quarti. Bisogna comunque valutare attentamente anche la prestazione del primo quarto, soprattutto l’approccio alla gara, da non ripetersi.

Bravi ragazzi!!! Il prossimo incontro di campionato vedrà gli UNDER 16 tornare tra le mura amiche del Nenni domenica prossima 05 novembre inizio gara ore 11,00 Vs. Here You Can

Tabellino: Solano F. 1, Baroncini P. 9 , Barbieri D. , Oldani F. 6, Michelari F. 7, Radice A. 9, Gardiola G. 19, Broglia M. 5, Serbolisca D. 6, Leonetti 2, Ciceri M. 7, Mongiusti M.

 

U17 – Gli Spartani alla fase successiva nel campionato Fip

Con la vittoria su Dresano e contemporaneamente alla sconfitta di Arzaga in casa contro Meta, i biancoverdi si qualificano matematicamente al secondo posto del proprio girone.

Il match per i ns non era partito nel migliore dei modi,sempre a rincorrere il risultato.Si subisce fin troppo la prestanza fisica sotto canestro degli avversari e sicuramente,nel primo quarto, non esprimiamo il ns miglior basket.

Sembra che i ragazzi abbiano risentito del lungo ponte festivo nel quale, per diverse situazioni, il gruppo non si è ritrovato in palestra. Comunque buoni i quarti centrali,nei quali miglioriamo le ns percentuali ed alzando il ritmo, recuperiamo palloni che ci permettono di correre in transizione,spaccando in due la difesa. Ultimo quarto con il freno a mano tirato.

E così da oggi, il ns campionato non si ferma. Dopo l’ultima partita del girone regolare di venerdì 2/5, ci aspetta la Canottieri A, prima del girone D. Andremo a giocarcela, in una partita secca , in casa loro,comunque sicuri di potercela giocare.

Francamente credo che i ns “ Spartani “, non siano consci di quello che hanno costruito in questi lunghi mesi. Siamo tra le prime 12 squadre della provincia di Milano su 80.

Siamo partiti in sordina in un campionato dove nessuno avrebbe scommesso su di noi. Siamo riusciti tramite il gioco,la tecnica e la tenacia, a tenere testa a corazzate come Arzaga e Meta. Abbiamo disputato fin qui ben 42 partite, spesso giocando 3 volte alla settimana, comprese quelle del campionato Uisp, nel quale anche qui siamo in semifinale per il provinciale.

Onore a questi ragazzi per quello che hanno fatto e per ciò che dovranno ancora affrontare. Ci sarà ancora da sudare in palestra…il mese di Maggio è ancora lungo e spero pieno di altre soddisfazioni.

 Un abbraccio sentito a Ricky Pozzi, lavoratore instancabile della palestra e  sempre dispensatore di utili consigli per i ns ragazzi. Sempre al seguito della squadra come secondo di Pedro ed importantissimo punto di riferimento per gli U 17  e per tutti noi.

Un grazie particolare anche a Simone Orecchio, entrato in corsa durante la stagione, che ha aiutato tantissimo la crescita della squadra, griffando da capo allenatore l’importante vittoria in quel di Assago

Infine, grazie a  coach Pedro, vero cuore pulsante della squadra.

Anche lui ha dovuto lottare contro mille situazioni avverse durante questi mesi in palestra,ma con la sua grinta e con la sua “faccia tosta”, con le quali ha spesso preso decisioni impopolari, ma sicuro del fatto suo,  ha dato gioco e carattere ad una squadra sulla quale, dopo l’uscita di scena di qualche giocatore fondamentale gli anni scorsi, in pochi avrebbero scommesso.

Solo con  sacrificio e tenacia si ottengono i risultati.

Grazie di cuore coachs!!!!

E ora non ci fermiamoci…Let’s go Spartans

Dresano 57  - OBC 74

Tabellino:

Cazzaniga 6, Troisi 10, Maggi L. 9, Giargiari 10, De Francesco 11, Prigent 3, Ciceri 6, Pizzagalli, Maggi P. 11, Scibilia 4, Rao 4

U14 – Bella vittoria nel campionato UISP

OBC – Legnano Basket 80-71

1° quarto: Partenza in salita per gli spartani che iniziano la gara subendo un parziale di 10-0. Dopo 4 minuti e mezzo di gioco i punti subiti diventano 14.  Opera chiama time-out e dopo di questo si vede una piccola reazione, nella seconda metà del quarto i punti concessi sono 7 e riesce ad andare al primo mini riposo con uno scarto inferiore ai 10 punti.

2° quarto: Opera allunga la difesa e alza l’intensità. Il risultato sono parecchie palle recuperate che permettono ai padroni di casa di passare in vantaggio.  L’intensità non accenna a calare anche grazie ai giocatori entranti dalla panchina.  Sembra che l’inerzia acquistata possa accompagnare gli spartani fino alla fine del quarto, ma negli ultimi due minuti Opera va in difficoltà e alla sirena di metà gara il vantaggio è di soli 2 punti.

3° quarto: Al rientro in campo Opera ritorna a imporre il proprio gioco. Le penetrazioni di Legnano vengono fermate grazie a degli ottimi aiuti e nella metà campo offensiva i bianco verdi vanno a punti grazie a delle belle collaborazioni. Nonostante ciò Legnano non molla e rimane in gara perdendo il quarto solo di due punti.

4° quarto: Il vantaggio per Opera va anche in doppia cifra, ma nell’ultima metà del quarto i padroni di casa hanno un black-out che permette a Legnano di riaprire la gara. Opera mantiene la calma e gestisce il vantaggio riallargando lo scarto.

Parziali: 12-21; 24-13; 19-17; 25-20.

Tabellino:

Limonta 10; Mandelli 9; Rizza 3; Silipo 9; Rosa 6; Fratus 2; Di Giovanni 10; Licciardiello; Zaia 20; Crespiatico; Ricciardi 6; Bernardeschi 5

U14 – Terza sconfitta di fila nel campionato UISP

San Vittore Olona - OBC 70-47

1° Quarto: San Vittore Olona va per prima in vantaggio, ma per poco tempo grazie alla reazione dei bianco verdi che riescono a portarsi avanti di 4 lunghezze. Poi gli ospiti si bloccano, in attacco non giocano con le corrette spaziature rendendo complicate le penetrazioni e in difesa faticano a tenere il primo passo avversario permettendo ai penetratori di andare facilmente al ferro.

2° Quarto: La partita non cambia rispetto alla prima frazione di gioco. San Vittore Olona gioca con ritmi bassi imponendoli agli avversari, i quali non riescono praticamente mai ad andare in contropiede, arma che nelle precedenti uscite aveva caratterizzato le rimonte degli Spartani. Le nostre spaziature peggiorano e i mancati tagliafuori permettono ai padroni di casa di ovviare alle loro percentuali non eccellenti. All’intervallo il tabellone recita 38-24

3° Quarto: A dispetto del primo tempo San Vittore Olona alza il ritmo ad inizia ad andare in contropiede, ma sorprendentemente gli Spartani non “apprezzano” e non solo continuano a non esplorare possibilità di contropiede ma faticano anche a tornare in difesa. Inoltre i padroni di casa quando non trovano appoggi hanno successo nei tentativi di tiro da fuori. Tutto ciò permette alla squadra uscita dagli spogliatori in vantaggio quasi di raddoppiare la sua dote vincendo di 12 punti la frazione

4° Quarto: Nell’ultima frazione di gioco Opera inizia a giocare. In attacco rispetta le spaziature, muove la palla con pazienza e attacca penetrando dove la difesa è più debole. In difesa riusciamo a contenere i palleggiatori quanto basta per coprire posizioni efficaci sul lato debole. I bianco verdi vincono il quarto, ma giocare bene un quarto non basta. La partita finisce 70-47

Parziali: 21-12; 17-12; 18-6; 14-17

Tabellino:

Leggio, Limonta 16, Cerullo 4, Marinoni 3, Rizza 8, Lampugnani, Lavigna 4, Crespiatico 3, Ferrari 7, Bernardeschi, Licciardiello 2

U13 maschile – Buone indicazioni ma ancora non basta

Gara casalinga per il gruppo 2001/2002 che soccombe (30-60) in casa nei confronti di Meta 2000.

Partenza positiva poi con i primi errori in attacco arrivano anche le solite disattenzioni in fase difensiva (soprattutto sui “tagli” degli avversari…..) e il divario fra le due squadre si allarga.

Nel secondo tempo la squadra ritrova un poco di attenzione e di solidità nel carattere, vincendo l’ultimo quarto con buona intensità.

Il cammino continua ad essere in salita ma, ponendosi di fronte pochi e chiari obiettivi, la squadra continuerà a crescere e si toglierà più di qualche soddisfazione.

Hanno realizzato Ferrari (7 punti), Marinoni e Leggio (6 a testa), Allotta, Barbieri e Lampugnani (3 punti) oltre a Michelari autore di due punti.

 

U14 – Vittoria in trasferta, campionato UISP

Social Osa – OBC 11-91

1° Quarto: Opera parte subito forte nella prima gara in trasferta non concedendo nulla agli avversari che appaiono in netta difficoltà, si va al primo mini riposo sul 3-28.

2° Quarto:In questo quarto gli operesi peccano di disattenzione a rimbalzo difensivo concedendo così troppi secondi tiri agli avversari, inoltre le percentuali al tiro si abbassano, nonostante queste due caratteristiche negative la squadra ospite vince il quarto e va all’intervallo lungo sul 9-40

3° Quarto: I bianco verdi si fanno perdonare le disattenzioni difensive del quarto precedente lasciando a secco di punti gli avversari, in attacco diventano più prolifici e si affacciano all’ultima frazione di gioco sul 9-64.

4° Quarto: Ormai la partita è indirizzata ma Opera non abbassa l’intensità conscia che questa abitudine servirà nel futuro, viene concesso un solo canestro agli avversari.

Parziali:  3-28; 6-12; 0-24; 2-27

Tabellino:

Rosa 2, Di Egidio 4, Cerullo 10, Ferrari 3, Marinoni 12, Crespiatico 8, Leggio 8, Lampugnani 6, Liicciardiello 4, Fratus 2, Bernardeschi 26, Allotta 6

U14 – Opera sconfitta da Corbetta nel campionato UISP

OBC – CB Corbetta 62-72

1° Quarto: La squadra ospite aggredisce subito la partita mostrando di avere una marcia in più degli avversari. Opera fatica ad entrare in partita, è poco solida in difesa e concede troppi rimbalzi in attacco a causa del mancato tagliafuori. Anche dopo un time-out la partita non cambia e Opera chiude il primo quarto 8-20.

2° Quarto: All’inizio del quarto i bianco verdi non riescono ancora a reagire e scivolano a -17. Poi arriva la reazione, difesa forte e palle recuperate permettono di andare in contropiede. La squadra di casa riduce lo strappo vincendo il quarto. Si va all’intervallo lungo sul 27-35.

3° Quarto: Corbetta inizia subito forte e riallunga, dopo i primi minuti di difficoltà Opera torna a reagire toccando anche il -6 grazie a degli efficaci aiuti difensivi. La reazione non è però sufficiente a vincere il quarto che si conclude sul 43-54.

4° Quarto: Opera inizia ancora con il freno a mano tirato e rischia di sbragare, poi ancora le numerose palle recuperate lanciano la rimonta, ma purtroppo non vengono ottimizzate da attacchi troppo frettolosi. Gli Spartani ci provano comunque fino all’ultimo, ma riesco ad arrivare solo al -10 segnando sulla sirena. Il punteggio di fine gara recita 62-72.

Parziali

8-20; 19-15; 16-19; 19-18

Tabellini:

Leggio 1, Rosa 5, Cerullo 6, Marinoni 13, Giargiari, Lampugnani 8, Lavigna 8, Crespiatico 3, Maraffino, Ferrari 4, Fratus , Bernrdeschi 14