Promozione Città di Opera: Si chiude l’andata con una vittoria.

Per la tredicesima di campionato di scena al PalaNenni i padroni di casa Città di Opera contro la formazione di Marcallo, squadra con grande esperienza. Inizio di gara sostanzialmente equilibrato dove le due formazioni cercano di studiare le proprie tattiche al 4′ del 1 periodo 6-5 per i giallo-blu. Marcallo piazza il primo parziale considerevole al 7′, imponendo la propria esperienza sotto i tabelloni e mantenendo il vantaggio acquisito fino alla sirena del primo quarto (13- 20). Alla ripartenza del secondo quarto gli Spartani di coach Gagliano cercano di riportarsi sotto, grazie alle penetrazioni del funambolico Cavagnera, di alcune bombe degli esterni e alla grintosa difesa. I padroni di casa al 7′ della ripresa piazzano il contro-break che le consente di riprendere la testa della gara (29-24) e arrivare all’intervallo lungo in vantaggio 34- 26 , grazie anche ad una discreta precisione ai tiri liberi ( 8/10 ).

Al rientro dagli spogliatoi, si riparte con cambi di fronte repentini dove però a comandare è il sostanziale equilibrio, la compagine di Marcallo riesce ad accorciare le distanze al 5′ piazzando un parziale di 5-0 ( 41-36 ) ma i gallo-blu non ci stanno , recuperano il break subito e chiudono in vantaggio per 48-39. L’ultimo periodo di gara vede gli ospiti alzare la pressione difensiva per recuperare lo svantaggio accumulato, Marcallo riesce a recuperare 7 punti al 7′ e riportarsi sul 51-46. Giargiari e company con difesa attenta, colpiscono in contropiede e si riportano ad una distanza di sicurezza (56-46 al 6′) che consentirà ai giallo-blu di poter gestire la partita fino al termine e concludere il match con il punteggio di 65 – 55.

Tabellini : Serbolisca, Gardiola, Lombardi 4, Giargiari 12, Cazzaniga 15, Prigent 3, Botta, DI Fiore 4, Zucca 3, Cavagnera 16, Mariani n.e, Guerrieri 8.

 

Promozione CDO: Prima sconfitta casalinga

Mesta prestazione dei ragazzi nell’ultima esibizione dell’anno, meritata vittoria dei Rosters Parabiago che infrangono l’imbattibilità degli Spartani nel PalaNenni. In verità i portacolori di Città di Opera partono bene con un 5-0 nei primi tre minuti, ma gli ospiti si compattano e recuperano lo svantaggio e mettono la freccia del sorpasso mentre i nostri diventano imprecisi e pasticcioni. Infatti si comincia a sbagliare passaggi facili e non si riesce a governare palloni semplici, i nostri avversari giocando una pallacanestro lineare insaccano palloni su palloni e chiudono il primo quarto con un bottino di 21 punti; noi ci teniamo a galla con una discreta precisione nei tiri liberi. Il secondo periodo ha un inizio da incubo per i gialloblu, non si realizza un canestro per quasi sette minuti e i Rosters controllano agevolmente la partita e raddoppiano il vantaggio. Inoltre perdiamo per infortunio Ricky Cavagnera, il nostro primo realizzatore, si va al riposo con il punteggio di 33 a 22 in favore degli ospiti. Il riposo e coach Gagliano infondono un pò di fiducia nei nostri giocatori e i risultati sono evidenti, sbagliando meno e difendendo con più attenzione si vince il terzo quarto; solo di tre punti ma potrebbe essere l’inizio della riscossa. Forse però i nostri avversari hanno prolungato il riposo per essere pronti per l’ultimo periodo e infatti recuperano il vantaggio con tre belle realizzazioni oltre lunetta mentre i nostri Spartani ricominciano a sbagliare canestri non impossibili, ma soprattutto a perdere palloni ingenuamente. Si chiude il match con il punteggio di 48 a 61. La sconfitta è meritata, è un fatto sportivo, ma per come è maturata che non è accettabile: i ragazzi sono parsi svagati e per nulla concentrati sulla gara, quasi sottovalutassero l’avversario. E questo non dovrà più accadere, il campionato è lungo e il girone di ritorno sarà sicuramente più impegnativo, occorrerà essere sempre più sul pezzo.

Ora passiamo delle buone feste e mettiamo questa gara nel cassetto delle cose da non dimenticare, e prepariamoci per il prossimo incontro ancora casalingo contro Marcallo, gara non semplice.

Buone Feste a tutti e Buon Anno Nuovo e naturalmente FORZA SPARTANI, sempre..!

Tabellini: Serbolisca 3, Di Giovanni ne, Lombardi 6, Giargiari 8, Cazzaniga 6, Prigent 2, Chitti ne, Di Fiore 2, Zucca 8, Cavagnera 7, Mariani, Guerrieri 6.

 

Cdo Promozione: Lo scontro per il primo posto va a Opera.

Domenica 16 dicembre ore 18.00 PalaNenni, scontro al vertice: gli Spartani ospitano i Virtussini di Binasco, che si presentano con fortissime credenziali, corroborate dal miglior attacco e la terza difesa del girone, per giocarsi la vetta della classifica. Il primo quarto è avvincente con i ragazzi di Opera che iniziano forte e guadagnano un vantaggio di 6 punti a 0 nei primi tre minuti, si svegliano gli ospiti e la gara si accende fino all’11-9 per noi all’inizio dell’ultimo minuto. Ed ecco che la Virtus mostra il valore dei propri attaccanti che con due bombe da tre punti (la seconda sulla sirena) chiudono il periodo avanti di due punti. Il secondo atto del primo tempo è una bella prova dei nostri ragazzi che, giocando in velocità e da squadra, dominano gli avversari, che si difendono affidandosi ai tiri da fuori, 3 a 2 per loro i canestri pesanti, e chiudendo così con un parziale di +7, che consente ai gialli di Città di Opera di andare al riposo con un congruo vantaggio. Giocano bene e da squadra gli Spartani, e infatti sono ben otto i giocatori che vanno a punti nel primo tempo, contro i solo quattro dei Binaschini.

L’intervallo non ha raffreddato i bollenti spiriti dei nostri atleti, anzi sono rientrati ancora più carichi e con un ottimo terzo periodo portano a 20 i punti di vantaggio. Riescono anche a difendere meglio e non permettono agli avversari di mostrare le doti che sicuramente hanno; migliorano anche nei tiri dalla lunetta e difendono con attenzione lasciando alla Virtus solo quattro canestri. Sicuramente la nostra compagine è tra le più giovani del torneo, ma la guida oculata di coach Gagliano e del vice Matteo Rossi porta i ragazzi ad essere responsabili e concentrati per quasi tutto il tempo di gioco. L’ultimo periodo della gara è ben amministrato dai giocatori di Opera e anche se il punteggio parziale è per i Virtussini, mai l’inerzia della partita è sembrata fuori controllo. Match che si conclude con il punteggio di 65 a 46.

Dopo la Festa del Basket che si terrà mercoledì pomeriggio al PalaDante, affronteremo insieme giovedì 20 ore 21.30, l’ultimo incontro dell’anno ancora al PalaNeni contro Parabiago, avversario di valore.

Forza Spartani !!!

Tabellini: Serbolisca, Di Giovanni, Lombardi 4, Giargiari 9, Cazzaniga 8, Prigent 3, Botta 1, Di Fiore 3, Zucca 9, Cavagnera 19, Mariani 3, Guerrieri 6.

 

Promozione CDO: Vittoria sofferta contro Vigevano.

Vittoria senza gloria, partita difficile e brutta, giocata con poca concentrazione e per questo ricca di errori sia in difesa che in attacco. Si gioca nel palazzetto di Mortara, impianto molto bello e molto grande, soprattutto il campo di gioco, con ampie vie di fuga dietro i canestri che danno pochi riferimenti ai nostri giocatori. Le raccomandazioni del nostro coach che mettevano in guardia i ragazzi della sicura difficoltà della gara sembrano non aver fatto presa nella testa dei giocatori; infatti paiono distratti anche se l’avvio è nostro chiudendolo in vantaggio per 5 a 14, ma troppi sono gli errori sotto canestro e anche nei rimbalzi siamo poco reattivi e riusciamo sempre a subire canestri pesanti dalla distanza. Nel primo periodo esordisce con la maglia giallo-blu il nuovo prestito Andrea Lombardi. I ragazzi di Vigevano nel secondo quarto scendono sul parquet più concentrati dei nostri e cercando di sbagliare di meno, riprendono gli Spartani riducendo a due soli punti lo svantaggio. Forse è questo il periodo più brutto della serata, sembra che il lungo viaggio di trasferimento si faccia sentire nei nostri giocatori e infatti sbagliano molto più di quanto fosse preventivabile. La sirena arriva provvidenziale per riordinare le idee, si va alla pausa lunga sul punteggio di 19 a 22. Il terzo atto è sempre ricco di errori da parte di entrambe le compagini, ma nonostante la nostra eccessiva e insolita imprecisione incrementiamo il vantaggio e si chiude il periodo con un +8. L’ultimo quarto è combattuto, i Vigentini non vorrebbero perdere ancora tra le mura amiche e pertanto giocano più aggressivi e tra il settimo e l’ottavo minuto ci fanno temere i tempi supplementari. Finalmente i nostri capiscono di gestire meglio l’andamento della gara e tenendo il possesso della palla obbligano gli avversari a fare falli e subire un numero importante di tiri liberi realizzati. Alla fine della partita saranno ben 21 i falli fatti dai giocatori pavesi contro i soli 8 nostri. Si chiude il match con il punteggio di 50 a 55. Portiamo a casa due punti importanti anche se la gara non è stata un bel vedere, i nostri ragazzi ci hanno fatto vedere molto di più e per questa sera pensiamo ad una inconscia sottovalutazione dell’avversario: ma per i prossimi incontri si dovrà tornare al consueto impegno. Adesso ci aspettano dieci giorni di allenamenti sia fisici che mentali, per affrontare gli ultimi due impegni dell’anno solare al meglio perchè saranno gare toste.

Arrivederci a domenica 16 contro Binasco ore 18.00 nel nostro Pala-Nenni… SPARTANI!!

Tabellini: Serbolisca 2, Lombardi, Giargiari 12, Cazzaniga 8, Prigent 10, Chitti, Di Fiore 3, Zucca 14, Mariani, Guerrieri 6.

 

Promozione CDO: Continua la striscia positiva.

Spartani contro i giganti di Boffalora, quando sono entrati sul parquet i giocatori ospiti hanno impressionato per la prestanza fisica di quasi tutti i ragazzi e per tutto il primo quarto hanno avuto il sopravvento sui nostri atleti. I nostri sfruttando la velocità e l’agilità sono riusciti a contenere il distacco e non hanno fatto scappar via i ticinesi. Fine quarto 14-20. Il secondo atto del primo tempo è molto equilibrato, entrambe le squadre difendono meglio e senza essere particolarmente fallose; ma sono poco precise sotto canestro e da fuori. Alla fine del primo tempo per i nostri beniamini solo tre falli contro i sei degli avversari e due tiri liberi ciascuno a canestro. Si va alla pausa lunga sul punteggio di 26-30.

Dopo l’intervallo i nostri ragazzi entrano in partita con due marce in più e sfruttando la velocità mettono in crisi la difesa ospite, obbligando gli avversari a commettere falli che gli Spartani sfruttano benissimo e a metà periodo superano nel punteggio gli avversari: alla fine del quarto un buonissimo 10/12 nei tiri liberi e un parziale di 19 a 5, che ci porta avanti di 10 punti. Ultimo periodo di controllata sofferenza, i giocatori di Boffalora tentano la rimonta ma sembrano e forse lo sono, stanchi per le rincorse dietro ai nostri giovani e giovanissimi. Il quarto è loro nel punteggio finale ma mai i nostri hanno dato l’impressione di essere in affanno e conducono in porto una buona gara. Si chiude la gara con il punteggio di 54 a 50.

Abbiamo assistito ad una bella gara, molto fisica e veloce, combattuta e alla fine vinta dalla nostra squadra che ha voluto fermamente vincerla; discreta per noi la media dei tiri liberi (17 su 24) mentre i nostri avversari non hanno superato quota 50%. Alla fine della partita hanno fatto molto piacere i complimenti del coach avversario, che ha lodato la qualità dei nostri ragazzi. Il mese di dicembre è cominciato bene, prima della sosta natalizia avremo tre incontri da affrontare seriamente ma serenamente, giocando con rispetto per gli avversari e consapevoli della nostra forza.

Mercoledì sera una bella e lunga trasferta in quel di Vigevano, continuando ad onorare la bellissima maglia giallo-blu di Città di Opera.

Tabellini: Serbolisca, Cazzaniga 10, Prigent 5, Botta, Chitti, Zucca 8, Cavagnera 19, Mariani 2, Ferrari, Guerrieri 10.

 

Promozione Cdo: Agli SPARTANI il derby contro Landriano.

E finalmente é arrivato il derby con Landriano, partita sempre speciale molto sentita da giocatori e tifoserie! Tutti i presenti hanno fatto sentire il caloroso e corretto incoraggiamento ai contendenti in campo.La gara contro i ragazzi di Landriano è particolare per i tanti Operesi (giocatori e tecnici) presenti nelle file della Vivisport. I gialli Spartani hanno avuto la meglio e alla fine la gara è stata meno problematica di tanti altri derby precedenti. Partita sempre in mano ai ragazzi di coach Gagliano, che ha sapientemente miscelato i vari quintetti con i giocatori più esperti e i nostri giovani del settore giovanile. Inizio di gara arrembante dei nostri che obbliga la difesa avversa subito al primo fallo (alla fine saranno 27 contro i nostri 18) e purtroppo un solo punto dalla lunetta, ma oggi la mira è discreta e in fretta si arriva al parziale di 7-0. La reazione dei ragazzi in rosso si concretizza da tre tiri liberi e un canestro in mischia; i nostri ragazzi riprendono in mano la gara e gli avversari si innervosiscono e cominciano a caricarsi di falli (12 nel primo tempo), purtroppo dalla lunetta non siamo precisissimi e il punteggio non incrementa come potrebbe. La seconda sirena manda Opera al riposo avanti di 14 punti. Il terzo periodo è il più equilibrato, e anche se Landriano perde il capitano per i 5 falli, peggiorato da un tecnico per proteste, la quadra ospite vince la frazione di due punti. L’ultimo quarto è quasi un monologo dei nostri giocatori che sfruttano al meglio il fattore gioventù e con la loro corsa tolgono il fiato agli avversari.

Si chiude il match con il punteggio di 75 a 50.

Complessivamente una buona prestazione dei nostri atleti, si nota un lieve miglioramento in difesa, non abbiamo subito i tiri da fuori come in precedenza e anche nell’esecuzione dei tiri liberi, alla fine 19 su 26, siamo stati più precisi.

La classifica non la guardiamo… adesso continuiamo a sfruttare il fattore campo affrontando Boffalora al PalaNenni domenica 2 dicembre ore 18.00

Sempre FORZA SPARTANI!

Serbolisca, Gardiola, Di Giovanni, Giargiari 2, Cazzaniga 17, Progent 9, Botta 1, Chitti 7, Di Fiore 1, Zucca 11, Cavagnera 16, Guerrieri 11.

 

Promozione CDO: Amara trasferta a Broni.

Affrontiamo la lunga trasferta a Broni da primi in classifica, con la speranza di confermare la positiva prova esibita nel turno precedente sul parquet di Magenta. Conosciamo il valore dei nostri avversari e per questo coach Gagliano chiede ai nostri giocatori la massima concentrazione, affinché non si verifichino quei cali di tensione che colpiscono la nostra compagine. L’inizio della gara è la dimostrazione che il messaggio dell’allenatore è stato recepito e per tutto il primo periodo i ragazzi sono in partita e reagiscono bene al 5-0 del primo minuto, rimontano e si portano avanti fino alla prima sirena, realizzando anche due canestri dalla linea dei tre punti, in risposta ad altrettante bombe avversarie. Si subisce però la forza del loro n.1 Zandalasini, che si dimostra abile anche nel procurarsi falli che ci costano punti preziosi. Il secondo quarto è dei ragazzi di Broni che dimostrano abilità nei tiri dalla distanza e anche ne abusano sbagliando e recuperano lo svantaggio dei primi dieci minuti. Ad ogni modo gli Spartani sono presenti e non si fanno intimorire dalla grinta e anche dal pressing portato dai bianchi. All’intervallo lungo le due squadre arrivano in parità di punti.

Nel terzo periodo incomincia a subentrare un po’ d’insicurezza nei nostri ragazzi, si perdono diversi palloni per passaggi sbagliati e sotto il canestro avversario manca il coraggio di segnare. Gli avversari, tutti più maturi per età ed esperienza, ne approfittano e nella nostra area subiscono falli che portano a tiri dalla lunetta molto precisi. Finiamo il quarto sotto di sei punti. L’ultimo atto della partita è combattuto ed anche ricco di errori dovuti alla voglia di accorciare il divario nel punteggio che ci porta a sbagliare canestri come non si dovrebbe. Intanto il loro n.1 imperversa nei tiri liberi e la fortuna accompagna la palla verso il nostro canestro con realizzazione quasi impossibili. I nostri non demordono e non demeritano, ma alla fine l’esperienza ed il mestiere dei giocatori dell’Euro basket fa sentire il suo peso. I dieci punti di distacco finale sembrano forse un po’ troppo, ma sono il risultato di molti errori sia in difesa che in attacco. Sicuramente sarà una gara che ci insegnerà ad essere più concreti e anche concentrati per il futuro.

Voltiamo pagina, testa e muscoli alla prossima gara interna al Pala-Dante domenica 25 ore 18.00 contro Landriano.

Sempre FORZA SPARTANI!

EUROBASKET BRONI 74  -  EL BRELLIN CITTA’ di OPERA 64

(19-23//17-13//14-8//24-20)

Serbolisca 4, Gardiola, Giargiari 3, Cazzaniga D. 11, Prigent 2, Chitti 2, Di Fiore 2, Zucca 6, Cavagnera 22, Guerrieri 12.

 

Promozione CdO: Vittoria di carattere a Magenta.

Grande vittoria e bella prova di carattere dei nostri ragazzi di fronte alla (ex) capolista solitaria del girone di promozione. La gara non comincia bene, infatti i Magentini partono forte e in un amen, sono avanti di 8 punti; sembrano intimoriti i ragazzi di Opera, ma al primo uomo vs uomo rubano palla e in contropiede realizzano il canestro che dà morale oltre i primi due punti. I ragazzi di coach Bagatti sono fisici ma se pressati perdono palla, si scoprono e subiscono la nostra velocità: dalla metà del primo quarto gli Spartani recuperano lo svantaggio e finiscono il periodo avanti di 4 punti. A referto solo 3 Magentini vanno a canestro, mentre sono ben 6 i blu di Opera a realizzare punti. Il secondo atto del primo tempo è molto combattuto e se lo aggiudicano i padroni di casa che hanno come punta di diamante il n.° 12 (miglior realizzatore della serata), forte anche fisicamente e a volte ne approfitta, però i nostri giocatori non si intimoriscono e tengono botta egregiamente. I consigli di coach Gagliano sono ascoltati e messi sul parquet danno buoni frutti.

Il terzo periodo non delude le aspettative né dei tifosi presenti di entrambe le fazioni, è sempre una gara combattuta e aperta ad ogni soluzione, lo perdiamo ancora di un solo punto, il che dimostra che non si subisce né la veemenza degli avversari e nemmeno il fattore campo. Gli ultimi dieci minuti sono ricchi di capovolgimenti continui ma i nostri ragazzi mettono in mostra un gioco più corale e veloce e anche nei tiri liberi sono più tranquilli e precisi, e consentono ai giocatori di Città di Opera di vincere e il quarto e la partita, raggiungendo in testa alla classifica il team di Magenta.

Una bella e meritata vittoria al termina di una gara anche dura con diversi contatti fisici, che ha dimostrato altri miglioramenti della nostra giovane compagine. Adesso un’altra impegnativa partita nella sempre ostica Broni, però da primi della classe (anche se in coabitazione.)

FORZA SPARTANI !

Pall.Magenta 61 vs El Brellin Città di Opera 68  (19-23/13-12/15-14/14-19)

Città di Opera: Serbolisca 4, Gardiola 4, Di Giovanni n.e., Giargiari 10, Cazzaniga D. 14, Chitti 4, Di Fiore, Zucca 10, Cavagnera 18, Ferrari n.e, Guerrieri 4.

 

CDO Promozione: Vittoria sofferta tra le mura amiche.

Quinta gara di un campionato che si dimostra sempre più avvincente e impegnativo. I nostri Spartani affrontano i ragazzi di Rho alla ricerca di risultato e conferme ai miglioramenti continui mostrati nelle ultime uscite: giochiamo contro una squadra più matura per età ed esperienze ma la volontà di fare bene si palesa fin dalle battute iniziali del match. Il primo quarto alla fine risulta equilibrato nel punteggio, i nostri sempre avanti, ma si rilassano un poco verso il termine del periodo, permettendo un buon recupero a Rho, che chiude sotto di un punto. I nostri millennial si muovono bene sul parquet del palaNenni guidati dal Capitano e dimostrano di maturare gara dopo gara, seguendo i consigli del coach. Lo svolgimento del secondo periodo é altalenante e per qualche secondo vede gli ospiti avanti nel punteggio, subito ripresi da Opera che mandano a canestro quasi tutti i componenti la rosa. All’intervallo i padroni di casa, sono avanti di 5 punti, arrivati con belle azioni corali e veloci contropiedi; i nostri avversari indugiano troppo nei tentativi di tiro da fuori e si fanno trovare spesso scoperti dalle celeri ripartenze nate dall’aver rubato il tempo su diversi passaggi.

Il terzo quarto é combattuto come i primi due e non concede pause ai ragazzi, nessuna delle due squadre prevale nettamente sull’altra e il pathos agonistico ne guadagna. Brillano fra tutti i ragazzi più giovani, per niente intimoriti dall’ esperienza e dal mestiere degli avversari più scafati. Alla fine del mini terzo tempo gli Operesi sono ancora avanti di 8 punti e in buon controllo degli eventi. L’ultimo atto incomincia con i giocatori di Rho che spingono sull’acceleratore e riescono ad annullare lo svantaggio e anche andare in vantaggio di un paio di possessi. La reazione dei nostri è decisa e porta al recupero dei punti di svantaggio e arrivare a giocarsi il tutto per tutto nei tempi supplementari. L’extra time non ha storia, diversi giocatori della Jolly Sport si sono innervositi e complice la stanchezza, in tre raggiungono i 5 falli, compresi due tecnici comminati al coach e a un giocatore, mentre i giovani Spartani hanno mantenuto la calma e realizzando 8 tiri liberi consecutivi hanno portato a casa due punti molto importanti, sudati e meritati.

Adesso testa alla prossima gara, dura e impegnativa contro Magenta, capolista imbattuta.

Forza Spartani!!

El Brellin Città di Opera – Jolly sport Rho 76 – 63 (14-13/20-16/17-14/10-18/dts 15-2)

Serbolisca 9, Gardiola 3, Giargiari 5, Michelari, Cazzaniga D. 18, Prigent 2, Di Fiore n.e., Zucca 10, Cavagnera 14, Mariani2, Guerrieri 13.

 

Promozione CDO: Arriva la terza vittoria.

Giornata infrasettimanale di campionato in casa di Cornaredo,squadra di giocatori giovani con alcuni elementi di esperienza. Il primo quarto è dominato dall’equilibrio degli attacchi di entrambi gli schieramenti e sul fine di quarto i giallo-blu riescono ad allungare con un parziale di 4-0 e chiudere in vantaggio 14-18. Le rotazioni nel secondo quarto degli Under tengono bene sotto le plance e con difesa incisiva ed applicazione al 6′ gli Spartani si portano sul 21-29. E’ sempre nel finale di quarto i ragazzi di coach Gagliano che esprimono il massimo sforzo difensivo portandosi a fil di sirena in vantaggio 29-38.

Si attende una reazione dei padroni di casa ad inizio di ripresa ma nessuno dei 2 quintetti ha il sopravvento (6′ 36-44);avviene il break decisivo degli ospiti che si portano sul 36-51 e l’azione difensiva perdura fino a fine quarto chiudendo sul 44-61. Nel ultimo quarto coach Gagliano gestisce la rotazione dei cambi inserendo tutti gli elementi disponibili, i padroni di casa accennano ad una difesa press con pochi risultati positivi schierando una zone-press 3-2 che Cavagnera e compagni hanno abilmente attaccato. La partita si conclude 55-77, da menzionare la serata nera ai tiri libera della compagine operese.

Basket Cornaredo 55 – El Brellin rist. Città di Opera 77

Serbolisca 8, Gardiola 2, Giargiari 5, Michelari 3, Cazzaniga 9, Prigent, Di Fiore n.e., Zucca 13, Cavagnera 20, Ferrari 2, Guerrieri 15.