UNDER 13 F: SPARTANE SCONFITTE DA UNA FORTISSIMA AZZANESE

Le Spartane, scese in campo ancora con una formazione incompleta, cedono al PalaNenni contro i pari età dell’Azzanese basket ma lottando con grande personalità per almeno due quarti. Pronostico alla fine rispettato per le ragazze bergamasche, che non solo erano imbattute ma vantavano nelle nove gare sinora disputate (fase qualificazione e classificazione) una ragguardevole media di quasi 80 punti a partita.

La gara è sin dalle battute iniziali molto fisica ed intensa, partita in sostanziale equilibrio per i primi sei minuti, dove una difesa attenta riesce a contenere le loro incursioni offensive. Sul finire del periodo però, primo importante break degli ospiti (4-13) che costringe coach Pedrinelli a chiamare minuto. La squadra rientra dal time out con una maggior concentrazione, realizzando un bel canestro in sospensione ed un libero che fissa il primo quarto sul punteggio di 7-15 per gli ospiti. E’ nel secondo periodo che le Spartane danno il meglio di sé, mostrando grande “cattiveria” agonistica e “buttandosi” su tutti palloni, il tutto però con un notevole dispendio di energia. A tre minuti dalla fine del secondo quarto un canestro dall’angolo ci avvicina a -4 (17-21). Da due palle perse in attacco scaturiscono due contropiedi per il contro break di 0-5. Si va così al riposo sul 17-26.Nel terzo periodo Opera riesce a rimanere in partita per i primi tre minuti, rispondendo prontamente ai due canestri degli avversari (21-31), ma la differenza tecnica tra le due formazioni emerge in modo dirompente. Infatti una grande pressione difensiva, con talvolta raddoppi di marcatura sulla portatrice di palla, consentono all’Azzanese di costruire ripartenze efficaci e di prendersi spesso facili tiri con il quale viene costruito il pesante break di 0-11 che chiude il quarto sul punteggio di 21-42. La partita di fatto termina qui, con le Spartane che nell’ultimo periodo litigano continuamente con il canestro.

Resta il rammarico per un punteggio finale sin troppo severo, ma la consapevolezza (per stessa ammissione dell’allenatrice ospite) di ” esser stata la prima squadra a metterle in difficoltà”. Le Spartane approfitteranno del turno di riposo del campionato, per preparare al meglio in palestra la sfida con il GEAS del prossimo 19 febbraio (ore 19,30) al PalaDante.

Città di Opera  -  Azzanese  22-49      (7-15, 10-11, 4-16, 1-7)