PROMOZIONE CdO: VITTORIA IN VOLATA

Mai come nel primo match di finale, gli Spartani si sono rifiutati di perdere, davanti ad un pala Dante stracolmo ed avvolto da un atmosfera inebriante. Match complicato per i nostri ragazzi per diverse ragioni, ma soprattutto, a livello emotivo, la banda di coach Gagliano non trova sulla panchina il loro condottiero, causa un problema fisico. L’affidatario, coach Pedro, che non ha bisogno di presentazioni, certo non fa rimpiangere a livello di motivazioni, sempre pronto a caricare i giallo blu come molle. Ma il match vive di un sostanziale equilibrio per i primi due quarti, nei quali si sbaglia tanto da entrambe le parti e con nessuna delle compagini che riesce ad avere la meglio. Con – 2 da recuperare, gli Spartani escono meglio dallo spogliatoio, capaci, con un difesa più attenta ed aggressiva e con buone iniziative davanti, ad arrivare a + 6. L’allungo però è bloccato da il ritorno dei milanesi e da qualche disattenzione di troppo nel nostro pitturato. Si inizia l’ultimo quarto sopra di 2, nel quale gli Spartani non mostrano sicuramente un buon basket. Molto confusionari e poco lucidi nelle scelte e Canottieri che a testa bassa prende un discreto margine. Mancano 3 minuti dal termine e siamo sotto con il punteggio, 50 a 56. Gli Spartani buttano il cuore oltre l’ostacolo e stringono le maglie difensive. Si recuperano buoni palloni che ci portano i liberi dalla lunetta ed con uno, dei pochi, 1 contro 1, si pareggia ad un minuto dalla termine. Gli ultimi 60 secondi sono interminabili, con molti rovesci di fronte, da una parte e dall’altra, che non hanno successo. Su un’azione di rimessa, a 5 secondi dalla fine andiamo in lunetta che ci porta 2 punti ed il sorpasso. Time out per Canottieri e si riprende nel nostro campo. L’ azione che porta al tiro del pareggio vede il Molten prendere il secondo ferro e la lotta per prendere il rimbalzo, ci premia. Tripudio in campo e sugli spalti, giocando un brutto match ma vissuto in apnea per 40 minuti. Ora il ritorno a Milano, dove bisognerà osare di più, ma soprattutto giocare il nostro basket.

CdO 58  -  Canottieri 56          (10/10 15/17 17/13 16/16)

Torresani, Rao 4, Cazzaniga L. 1, Troisi 2, Giargiari, De Francesco 14, Cazzaniga D. 9, Prigent, Botta 6, Bonechi ne, Zucca 3, Colombo 19