PROMOZIONE: CITTA’ di OPERA vince ma non convince!

Utile vittoria nella partita casalinga contro Borgo san Giovanni, però gara con troppe ombre e poca luce; poco gioco corale per quasi tre quarti di gara con i nostri ragazzi poco reattivi e lenti. Per il primo punto, da entrambe le squadre, occorre attendere tre minuti e mezzo, periodo contrassegnato da tiri sbagliati banalmente o eseguiti svogliatamente. Per nostra fortuna e piacere Guerrieri prende per mano la squadra e con nove punti personali la porta a chiudere in vantaggio i primi dieci minuti. Il secondo quarto copia fedelmente quanto visto giovedì scorso a Castiglione, Spartani in balia degli avversari, incapaci ad attaccare serenamente e tenuti in partita da una insolita precisione nei tiri liberi: in concreto realizzati gli undici punti solo con tiri dalla lunetta, mentre i ragazzi di Pieve Fissiraga dimostrano di avere ottime qualità e un buon impianto di gioco, supportato da esperienza di tanti anni di gioco. Mancano i punti di De Francesco, gran realizzatore nelle ultime gare, forse demoralizzato dai molteplici tentativi andati a vuoto. Comunque otto punti di svantaggio non sarebbero incolmabili se si riuscisse a giocare con maggior velocità e precisione: speriamo nell’intervallo lungo. Il terzo quarto inizia come i primi due e ci avviciniamo ai nostri avversari solo verso la metà del periodo riuscendo quasi a dimezzare lo svantaggio grazie ad una maggior attenzione in difesa e una mire lievemente migliorata nel tiro a canestro. Il quarto e decisivo periodo mostra finalmente i veri Spartani, sorretti dalla grinta di Matteo Giargiari cominciano a correre e sbagliare meno nei controllo-palla e nei passaggi; i nostri competitori vanno in affanno e diventano nervosi e fallosi e, come la nostra squadra nel secondo quarto,fanno punteggio realizzando solo tiri liberi.(merito della nostra difesa). Si mettono in luce Lorenzo Cazzaniga, preciso nei tiri, Cavagnera veloce nei contropiede e Perino che usa bene il possente fisico sotto i due canestri spendendo bene i quattro falli a disposizione. Ormai ad un terzo del campionato vorremmo vedere più gioco per maggior parte della partita, non soffrire per poi gioire di rimonte e finali emotivamente forti, ma forse è il imprinting di questa squadra, meno esperta e smaliziata di altre e sicuramente meno fisica, ma orgogliosa e tenace. Facciamo tesoro di queste ultime prestazioni e proviamo a giocare più concentrati e da squadra unita e forte, come é vero. Prossimo impegno ancora casalingo, ricordando che partite facili non esistono. Martedì 26 novembre, sempre alle 21,30 nel nostro PalaLombardia ! FORZA SPARTANI !!! SEMPRE

CITTA’ di OPERA 67 – BORGO S. GIOVANNI 55       ( 15-9, 11-25, 16-13, 25-8 )

Tabellini: GUERRIERI 14, CAZZANIGA L. 16, CHITTI 2, GIARGIARI 4, DE FRANCESCO 3. CAZZANIGA D. 1, RAO 7, DI FIORE 2, BUGLIONE, CAVAGNERA 10, ALLOTTA n.e., PERINO 8

PROMOZIONE: Vittoria faticosissima

Ancora due punti in cascina, ma quanta fatica e paura di non farcela ! Vittoria maturata nei primi dieci minuti di gara, dove tutto é filato liscio e De Francesco infilava bombe su bombe, ben cinque nel solo quarto, e i nostri avversari non riuscivano a difendere né a contrattaccare. Secondo periodo di tutt’altra pasta con i Bianchi di Castiglione d’Adda molto aggressivi e pressanti fin dalla linea della rimessa dal fondo; aggressivi, quasi duri i contrasti e i nostri sorpresi e intimiditi, se non addirittura intimoriti, non sono riusciti a trovare le contromisure e hanno subito una rimonta storica ed anche il sorpasso prima che Lorenzo Cazzaniga mettesse a segno una tripla più uno dei pochi liberi realizzati dagli Spartani. I tiri liberi continuano ad essere il nostro tallone d’Achille, anche in questa gara percentuale sotto il 50%. Chiudere il primo tempo avanti di due soli punti dopo un vantaggio di diciotto non é una nota positiva, anche se diamo merito ai nostri avversari per aver giocato un secondo periodo gagliardo. Il riposo serve a ricaricare le batterie e si rientra in campo ben decisi a giocarsi la partita e cercare di portare a Opera questi due punti. Purtroppo le polveri di De Francesco sono bagnate e i suoi tentativi da lontano incocciano sistematicamente il ferro nemico: ecco allora la difesa lavorare meglio e in avanti arrivano i punti da sottocanestro, i ragazzi di Castiglione sono più nervosi e fallosi che aggressivi, così sbagliano maggiormente e subiscono un nuovo piccolo distacco, più cinque punti per noi alla terza sirena. Il quarto ed ultimo set é combattuto e il risultato sempre in bilico e alternato, un poco avanti i Bianchi lodigiani, poi raggiunti e risuperati dai Cittadini di Opera, cosi fino al termine con l’aiuto dei canestri da tre punti di Guerrieri e Patrick Rao. Come intitolato vittoria faticosissima e perciò più importante, i nostri competitori hanno dimostrato quanto bugiarda sia la loro classifica, confermando quanto spiegato dal coach Lo Iacono: “Perdono ma con scarto minimo “. Ora week-end per recuperare forze e lunedì di nuovo sul parquet amico del PalaLombardia per affrontare il team di Borgo san Giovanni. Vi aspettiamo numerosi per un caloroso tifo: FORZA SPARTANI !!! SEMPRE

DPG FRASSATI 62 – CITTA’ di OPERA 64       (8-26; 27-11; 9-12; 18-15)

DE LA ROSA, GUERRIERI 9, CAZZANIGA L. 13, CHITTI 2, GIARGIARI, DE FRANCESCO 21, CAZZANIGA D., RAO 3, DI FIORE 8, BUGLIONE 5, CAVAGNERA 3, PERINO.

 

Promozione CDO: Trasferta vittoriosa.

Gli Spartani affrontano una delle trasferte più lontane del campionato, andando a contendere i due punti alla Cremonese basket in quel di Gerre de’ Caprioli. Forse la posizione in classifica dei nostri avversari ha tratto in inganno i gialloblu di Opera e per tutto il primo tempo subiscono i tiri lunghi, perché i ragazzi della Cremonese Basket dimostrano una particolare precisione, realizzando ben dodici canestri da tre punti nei 40’ di partita; anche i nostri rappresentanti si difendono bene ( 7 centri) ma con un maggior numero di tiri. Come gioco di squadra i ragazzi di coach Lo Iacono sono migliori, più coesi e pertanto riescono a indirizzare l’andamento della gara a proprio favore, anche se sempre con uno scarto di punti minimo. I primi due quarti sono equilibrati sia nel punteggio che nei falli, solo 11 quelli commessi dai nostri, e il tempo scorre veloce più del ritmo partita. Il break decisivo gli Spartani lo mettono a segno nel terzo periodo, chiuso con un più 10 a referto e con una buona fase difensiva a uomo, per limitare i cecchini avversari. L’ultimo atto della partita é inizialmente molto favorevole ai giocatori di Città di Opera che riescono a scavare un divario di punti significativo, ma negli ultimi due minuti un rilassamento generale permette ai bianchi cremonesi di recuperare parte dello svantaggio e a mettere un po’ di apprensione agli avversari e ai pochi tifosi operesi presenti in tribuna. E’ a questo punto che, finalmente, Cavagnera raddrizza la mira e realizza tre tiri liberi che riportano tranquillità in squadra. Questa sera realizzatore principe si erge Guerrieri ben supportato da Cavagnera , De Francesco e Buglione. Continuiamo così, migliorando gara dopo gara e certamente le vittorie aiuteranno il percorso di crescita. Prossimo incontro ancora in trasferta a Castiglione d’Adda, giovedì 14 novembre. FORZA SPARTANI ! Sempre !

CREMONESE BASKET 63 – CITTA’ DI OPERA 70     (14-17// 20-18// 11-21// 18-14)

DE LA ROSA 4, GUERRIERI 22, CAZZANIGA L., CHITTI, GIARGIARI, DE FRANCESCO 14, RAO 1, DI FIORE, BUGLIONE 10, CAVAGNERA 19.

PROMOZIONE CDO: Bella vittoria contro un avversario ostico

Una bella partita quella giocata nel nuovo PalaLombardia, due squadre toste e veloci si sono affrontate e confrontate sul nostro parquet. Il pubblico si é divertito e in diverse occasioni scaldato, forse anche un poco troppo, sia per le azioni sportive che per le decisioni arbitrali: la coppia forse troppo giovane per dirigere insieme. Una gara sempre in bilico e senza un vero padrone per quasi tutti i quaranta minuti di gioco: alla fine ha vinto chi aveva più energie e maggior precisione nei tiri. Proprio nei tiri da lontano Città di Opera costruisce quest’anno i suoi successi, anche questa sera sono ben 10 i canestri che valgono tre punti, e ancora cecchino principe il nostro numero 8 Federico De Francesco con 6 centri, realizzati oltretutto in momenti cruciali nella gara degli Spartani. Molto precisi nei colpi dalla distanza, quanto poco produttivi nel realizzare i tiri liberi, anche in questa gara raggiunta appena quota 50%. Rispetto alla trasferta di Landriano, la presenza sul parquet di Fabio Mummolo ha avuto un peso importante, dando ordine e tranquillità alla difesa e, di conseguenza, anche l’attacco ne ha guadagnato. Tutti i ragazzi hanno disputato un buon incontro e hanno alla fine battuto un avversario esperto e smaliziato; hanno tenuto nei momenti favorevoli ai rossi cremonesi e dalla metà del terzo periodo si sono presi le redini della gara senza più mollare fino alla fine. Sugli scudi naturalmente i tre cecchini, 57 punti solo loro, ma anche chi non ha segnato ha fatto un gran lavoro sia difensivo che in attacco. I giallo-blu di Opera con questa gara riprendono la marcia, dopo la sosta di quattro giorni prima e si preparano ad affrontare una delle trasferte più lontane del loro campionato. Fra otto giorni si giocherà contro la Cremonese a Gerre de’ Caprioli, paese sconosciuto alla maggior parte di noi: un trasferta insidiosa sia per gli avversari che per i tempi di trasferimento. Nessuna paura, siamo guerrieri, siamo SPARTANI ! FORZA ! SEMPRE !

CITTA’ di OPERA vs SORESINESE BASKET 78-72 ( 18-18//11-20//28-21//21-13)

Tabellini: DE LA ROSA 7, GUERRIERI 18, MUMMOLO 3, CHITTI 1, GIARGIARI, DE FRANCESCO 24, RAO 2, DI FIORE 8, CAVAGNERA 15, ALLOTTA n.e., PERINO.

PROMOZIONE: Male nel derby con Landriano

Arriva presto-4°giornata- la partita più sentita dalle due squadre e dalle tifoserie che accolgono calorosamente i due team all’ingresso sul parquet. Pronti via e Landriano mette subito le carte in tavola: 3 punti per dire”vogliamo questa vittoria”! Rispondono gli Spartani di Opera, ma i rossi di coach Ingala hanno le mani calde e infilano bombe bollenti da tutte le parti e con diversi giocatori. I nostri ragazzi non riescono ad arginare gli avversari e per tutto il primo quarto sono in balia della Vivisport, non si riesce ad accelerare il gioco e non si conquistano rimpalli né in attacco e tantomeno in difesa; con due tiri da tre punti De Francesco e Di Fiore tengono a galla la barca gialloblu, ma il divario alla sirena é di ben undici lunghezze. Il secondo atto del primo tempo é chiuso in parità di punti, ma sembra più per un lieve rilassamento dei padroni di casa che per nostra qualità. Purtroppo i nostri ragazzi dimostrano di essere troppo timorosi, e sbagliano molto più del lecito, soprattutto i tiri liberi sono spine nelle mani dei Cittadini di Opera. Portiamo comunque a referto un 17 pari che potrebbe fare morale dopo l’intervallo. Sugli spalti le due tifoserie, bollenti ma corrette, si fanno sentire con tamburi e canti di incitamento a dimostrazione della rivalità esistente fra le due squadre: rivalità rinforzata,a mio parere, anche dai tanti ragazzi ex del basket operese presenti tra le fila dei rossi di Landriano. Il secondo tempo inizia sulla falsariga del primo quarto, i padroni di casa sono anche padroni del parquet amico con assillanti marcature e grande precisione nei tiri e nelle chiusure difensive, incrementano il divario nel punteggio. I giocatori di Opera non riescono ad essere veloci come loro caratteristica, e dimostrano un nervoso senso di frustrazione vedendo troppi palloni passeggiare sul ferro senza entrare. In queste situazioni si forzano le giocate e si sbaglia di più, si va al riposo breve con altri otto punti di passivo. Inizia l’ultimo atto con gli Spartani sotto di diciannove punti, finalmente però si intravvede un nuovo spirito, giocatori più audaci e pressanti sui porta palloni avversari e, almeno nei primi 3/4 minuti, anche maggior precisione nel tiro (tranne i liberi); i ragazzi di Vivisport dimostrano qualche incertezza se attaccati e così si riesce a recuperare un poco di svantaggio e anche vincere il quarto periodo. Magra soddisfazione, perché alla fine si perde di quattordici punti, non pochi, e la nostra sconfitta permette ai nostri rivali di agganciarci in classifica. Aspettiamo il 4 febbraio dell’anno prossimo per prenderci la rivincita e cancellare la brutta prestazione di questa sera.

Prossima gara Lunedì 28 nel PalaLombardia contro i cremonesi di Soresina, cercheremo di riprendere il dritto cammino.

FORZA SPARTANI ! Sempre.

Vivisport Landriano 77 vs Città di Opera 63     (25-14//17-17//20-12//15-20)

Tabellino: DE LA ROSA 2, GUERRIERI 13, CHITTI, GIARGIARI 2, DE FRANCESCO 9, FERRARI n.e., RAO 2, DI FIORE 8, BUGLIONE 13, CAVAGNERA 11,ALLOTTA, PERINO 3.

PROMOZIONE: Terza vittoria della regular season

Seconda gara sul parquet di casa e terza vittoria con gli Spartani che viaggiano a punteggio pieno e sottomettono ampiamente degli avversari molto temibili. Città di Opera deve rinunciare ai fratelli Cazzaniga infortunati, ma anche l’equipe cremasca ha importanti defezioni nelle proprie fila. Partono forte gli ospiti, subito a canestro con una bella tripla, ma lo spirito guerriero dei gialloblu non si impressiona e con due canestri da sotto di Perino e una tripla di Di Francesco(la prima di 6 personali) raggiunge e supera i ragazzi di coach Nociti, nostra vecchia conoscenza. Da questo momento in poi saranno sempre gli operesi a condurre il gioco e il punteggio, rintuzzando i tentativi di risalita degli ospiti; gran cecchino il nostro n.8 che infila ben quattro triple solo nel primo quarto, mentre nei tiri dalla lunetta siamo al 50% (4 su 8), emulati dai nostri avversari (2/4). La squadra di Opera dimostra di cominciare ad assimilare e mettere in pratica quanto insegnato e provato in allenamento da coach Lo Iacono; il gioco é più veloce questa sera e anche le incursioni in area nemica sono più frequenti e incisive. Il punteggio parziale all’intervallo lungo é buon testimone; mai così tanti punti e anche in difesa netto miglioramento. La parte meno positiva riguarda la precisione e la freddezza nell’esecuzione dei tiri liberi: bisogna lavorare molto in merito. Si temeva che nel terzo atto della gara, visto il largo margine di vantaggio, potesse subentrare un compiacimento, ma così non é stato e i gialloblu hanno incrementato il vantaggio giocando,sempre concentrati, un bel basket supportato da una invidiabile precisione nel tiro da lontano. L’ultimo quarto ha vissuto un inizio rilassato e così si sono subiti alcuni contropiede con difesa scoperta totalmente, ma i richiami e le urla del nostro coach hanno risvegliato la voglia di far bene negli Spartani, che pur cedendo il parziale per due punti ai Blu di Offanengo, portano a casa una sonora e brillante vittoria. Il prossimo impegno sarà il sempre combattuto e duro derby contro Vivisport di Landriano, match molto sentito e con tanti supporters al seguito. Tutti a Landriano ! Vi aspettiamo giovedì 24 ottobre al Palazzetto Pasolini, firmato SPARTANI !

Città di Opera  91 – Offanengo  69  ( 24-19//21-10//25-17//21-23)

C.d.O: DE LA ROSA 10, GUERRIERI 6, MUMMOLO, CHITTI 5, GIARGIARI 3, DE FRANCESCO 25, RAO 6, DI FIORE 7, BUGLIONE 10, CAVAGNERA 9, PERINO 10.

Promozione Città di Opera: Prima trasferta, Seconda vittoria

La prima gara in trasferta é sempre complessa, soprattutto per squadre come la nostra che devono ancora trovare il miglior amalgama: i nostri ragazzi ne escono vincitori grazie ad una prestazione dalle due facce. La prima é quella delle individualità con poco gioco d’assieme per i primi tre quarti, la seconda é invece giocata con più attenzione alla fase difensiva e l’attacco pressante al limite dell’area avversaria.Tutta la gara é stata equilibrata e nel primo tempo nessuna compagine ha prevalso nettamente sull’altra: il terzo periodo ha visto i nostri portacolori in difficoltà e soltanto negli ultimi quattro minuti riuscire a correggere un trend negativo. (più di 5 minuti senza realizzare punti) Gli Spartani corrono molto ma sbagliano ancora un poco troppo, il gioco di squadra e le penetrazioni in area sono alquanto velleitarie e allora si deve puntare sulle individualità e sul tiro da lontano. Il nostro cecchino principe anche questa sera é Federico De Francesco che nel terzo periodo tiene a galla i gialloblu con due canestri da fuori, raddrizzando un punteggio parziale desolante. L’ultimo atto é un concentrato di attenzione e dedizione alle direttive del coach Lo Iacono, difesa e pressing in attacco asfissiante con tanti palloni recuperati al limite dell’area avversaria. Bravo capitan Rao a caricare di falli gli attaccanti di Corsico e a realizzare i suoi tiri liberi, ben supportato da Guerrieri Cazzaniga e De Francesco. Quando anche i nuovi ed esperti giocatori che sono arrivati quest’anno troveranno l’intesa coi compagni e con gli schemi del coach assisteremo a gare più lineari e ad un gioco di squadra più fluido.

Incassiamo questi due punti che fanno ottima classifica e concentriamo i nostri pensieri e allenamenti verso il prossimo avversario, i cremonesi di Offanengo nostri ospiti mercoledì 16 ottobre.

Forza SPARTANI ! Sempre !

C.S. CORSICO 52  vs  CITTA’ di OPERA 59    (18-18//16-18//11-8//7-15)

DE LA ROSA 2, GUERRIERI 12, CAZZANIGA L. 14, CHITTI n.e., GIARGIARI 2, DE FRANCESCO 17, RAO 2, DI FIORE, BUGLIONE 2, CAVAGNERA 6, ALLOTTA n.e., PERINO 2.

Promozione CDO: Esordio vittorioso nel nuovo PalaLombardia

Comincia il campionato 2019-2020 di Promozione e comincia bene: nella
nuova, luminosa e funzionale tensostruttura di via Lombardia gli Spartani
vincono una gara tignosa e sempre incerta nel punteggio. Quest’anno la rosa di Città di Opera è un ben congegnato mix di esperienza e gioventù nelle capaci mani di coach Gabriele Lo Iacono e si il buon giorno si vede dal mattino, la speranza è rosea.
Primi due quarti sostanzialmente equilibrati con entrambe le compagini che
dimostrano la loro abilità e precisione nei tiri da fuori, 7 a 4 per CdO nei
venti minuti, 9 a 9 alla fine della tenzone.
Nel primo tempo le squadre si dividono i quarti, il primo agli ospiti per un
punto, più sostanzioso il vantaggio degli Spartani all’intervallo lungo
(+4); in evidenza De Francesco e Cazzaniga Lorenzo ben coadiuvati dai nuovi
arrivi Buglione e Mummolo, atleti esperti e di peso. I nostri ragazzi
corrono come d’abitudine e dimostrano la voglia di imparare al meglio e al
più presto i nuovi schemi preparati e voluti dall’allenatore.    I secondi
quarti sono anch’essi altalenanti e avvincenti, il numeroso pubblico
dimostra di apprezzare lo spettacolo con un sano e caloroso tifo, mai
nessuna protesta nei confronti del duo arbitrale, giovane e preparato.   I
due periodi seguono la traccia dei primi venti minuti, e la nostra squadra
dimostra di essere pugnace anche se non ancora, giustamente, al top della
condizione.
Gli Spartani son guerrieri e lottando recuperano lo svantaggio subito nel
terzo atto, e correndo fino alla fine stroncano le gambe dei Binaschini.
Coach Gabriele potrà lavorare su un buon gruppo e partire con una vittoria
aiuterà molto.   Bravi tutti i nuovi arrivi e i rientri dalla C Gold,
conferme dai ragazzi già in Promo le stagioni passate, avremo belle
soddisfazioni e sicuramente ci divertiremo.
Alla prossima gara sul campo del Corsico : Forza Spartani, sempre !

CITTA’ di OPERA  59  vs  VIRTUS BINASCO  56    ( 14-15 15-10 15-20 15-11)
DE LA ROSA 2- GUERRIERI 3- MUMMOLO 7- CAZZANIGA L. 12- CHITTI 2- GIARGIARI 0 – DE FRANCESCO 11- RAO 0- BUGLIONE 7- CAVAGNERA 9- FERRARI 0- PERINO 6.

Promozione CDO: Peccato, ma GRAZIE RAGAZZI !!!

Purtroppo finisce con il terzo incontro l’avventura dei nostri Spartani in questi play-off 2019 ! Congratulazioni ai vincitori e complimenti ai nostri portacolori, che si sono ben comportati in tutte e tre le gare di questo spareggio. Perdere contro una squadra solida ed esperta come Binzago con uno scarto totale di soli 5 punti é molto positivo per la crescita dei giocatori Operesi. Anche in quest’ultima gara hanno dimostrato che quando giocano senza snaturare le proprie qualità, Città di Opera mette in difficoltà qualsiasi avversario: i punteggi parziali dimostrano che la squadra é sempre stata in partita, soprattutto dopo un inizio negativo. E’ mancata un poco di tranquillità nelle esecuzioni sia dentro che fuori area, e questi errori hanno fatto la differenza: per noi tanti tentativi e pochi punti, per loro l’inverso.

Grazie ancora RAGAZZI, ci avete appassionato per tutto il campionato e superando anche problemi propri o dei compagni, avete disputato una ottima annata. Adesso una settimana di relax e poi si riprenderanno gli ultimi allenamenti per andare in piena forma in vacanza.

ArrivederVi alla prossima stagione !

EL BRELLIN Città di Opera 60 -  POB Binzago 65    (13-15//11-14//13-17//23-19)

Tabellini Città di Opera : De Martino, Serbolisca, Gardiola, Lombardi 3, Giargiari 8, Cazzaniga 4, Prigent 4, Botta 2, Di Fiore 9, Cavagnera 13, Mariani, Guerrieri 17.

 

 

Promozione play-off: Male la seconda, ma…

Si deciderà tutto domenica 5 maggio al PalaDante di Opera. Come nella prima gara, anche oggi abbiamo assistito ad una partita intensa e combattuta lealmente da due compagini che volevano vincere. Avvio al fulmicotone di Città di Opera, che in duecento secondi si porta sull’ 11-0, ma altrettanto velocemente si fa raggiungere dai biancorossi di Binzago. In questo primo quarto, ritroviamo i canestri di un concreto Cavagnera e “Guerra” festeggia il compleanno con la prima tripla (purtroppo sarà l’unica). Dalla sponda avversa risponde alla grande capitan Motta e tiene in partita la sua squadra. Il primo periodo scorre veloce e si chiude con i gialloblù avanti di tre punti. I nostri ragazzi tengono bene il campo anche a fronte di un situazione ambientale molto calorosa verso la squadra di casa: il tifo biancorosso è molto rumoroso e incitante, ma anche la nostra curva si fa sentire, sono numerosi i supporters arrivati a Cesano Maderno. Il secondo periodo purtroppo è favorevole ai nostri avversari che cominciano ad infilare triple, e con giocatori diversi, rendendo più difficile la marcatura preventiva. Pur subendo i canestri dalla distanza, i ragazzi di Opera riescono a reagire e a contenere il distacco in un solo canestro, e la percentuale di tiri liberi realizzati nel primo tempo è positiva. La sirena dell’intervallo chiude la contesa con Città di Opera ancora avanti di un punto. Purtroppo come già accaduto in altre occasioni, il terzo quarto non è favorevole ai giocatori ospiti che commettono diversi errori sia nelle realizzazioni che nella gestione del pallone: si subiscono così dei dolorosi canestri in contropiede, alla fine del periodo, che vanificano la rimonta. Infatti i nostri avversari hanno puntato molto sul tiro dalla distanza, visto che in area e nei liberi sono stati meno precisi che nella gara precedente. Il quarto atto di questa bella gara è molto combattuto : le due squadre vogliono vincere entrambe, una per giocare la bella, l’altra per chiudere la serie e proseguire nei playoff. Per Opera la meta sembra raggiungibile a novanta secondi dalla fine, purtroppo tre errori consecutivi sotto canestro in solitudine e un errato controllo in palleggio, permettono a Binzago di mantenere i cinque punti di vantaggio che ci portano alla terza gara. Nella giornata in cui Città di Opera ritrova i canestri di Ricky Cavagnera, perde quelli di Guerrieri, efficace in difesa ma impreciso in attacco. Complessivamente la squadra ha retto il confronto con gli avversari, però sarà necessaria maggior concretezza sotto canestro e più attenzione nella gestione della partita, non perdere palloni ingenuamente.

Non è ancora finita, tutto in gioco: VI ASPETTIAMO per sostenere i nostri ragazzi domenica 5 maggio ore 21.00 al PalaDante di Opera.

Vi saremo più vicini con il nostro incitamento: FORZA SPARTANI !!!

 POB Binzago 68. vs El Brellin Città di Opera 63  (18-21//17-15//19-12//14-15)

Tabellini: De Martino 2, Serbolisca n.e, Lombardi 2, Giargiari 9, Cazzaniga 13, Prigent 6, Di Fiore 1, Cavagnera 24, Mariani n.e, Guerrieri 6.