C GOLD: L’EDIMES SI DIMOSTRA DI UN ALTRO PIANETA

 

Poche speranze sono riservate agli Spartani contro l’Edimes scesa al Nenni senza Sifford e Sanlorenzo. Partita comunque attesa per i colori biancoverdi per dimostrare miglioramenti sia mentali che tecnici, dopo la deblache con Pallacanestro Milano. Infatti non possiamo rimproverare niente ai ragazzi ,oggi ,che sono scesi in campo con niente da perdere giocando una prima frazione alla pari con i pavesi. Galati e Andrea Cappellari si battono come leoni e tengono in scia Opera, rispondendo alle ottime giocate di Bialkowsky ed Henderson. Meno bene il secondo quarto dove perdiamo un po’ di intensità nel nostro pitturato e troviamo difficoltà sotto le plance avversarie, dove spadroneggia il lungo Bialkowsky. Abbiamo una buona reazione nel terzo quarto nel quale le rotazioni pavesi ci aiutano. Meglio sotto il canestro dove finalmente Velardo ritrova punti e sostanza, insieme ad Andrea Cappellari ed al solito Galati che rispondono all’immarcabile Henderson, che in questo periodo fa da solo. L’ultima frazione non ha più niente da dire, se non che Pavia è in totale controllo, ma gli Spartani ci provano fino alla fine, con la testa ben salda sulla partita. I 17 punti di scarto con cui si conclude il match ci stanno tutti; troppa Pavia per i biancoverdi e troppo il sig. Henderson, veramente sublime, in quanto a tecnica e precisione al tiro. Buona prestazione dei nostri, che hanno dimostrato, comunque, caparbietà ed intensità contro una delle squadre che si contenderanno la B.

OBC 68 Edimes Pavia 85 

Alberto Cappellari 2, Rao n.e, Colombo, Roppo 5, Sita n.e, Galati 15, Gurioli 5, Velardo 10, Vercesi 10, Andrea Cappellari 16, Daverio 5, Botta n.e.

 

C Gold – Ko casalingo con Vigevano

Nel palazzetto di Siziano, gli Spartani non riescono a fermare la forte formazione vigevanese e ad invertire il trend negativo. Buona la gara condotta dai biancoverdi per tutto il primo tempo, dove abbiamo risposto bene agli attacchi dei loro lunghi e alle buone percentuali dei loro esterni.
Dopo un primo quarto in balia di Pozzi e di Grugnetti  e limitato Venturelli, gravato di 3 falli, rispondiamo con una discreta seconda frazione , nella quale salgono in cattedra gli ottimi Vercesi e Galati, che ci tengono in scia. Chiudiamo la prima parte di gioco sotto di 1 punto, andando negli spogliatoi con buone sensazioni. Ma il rientro di Venturelli dà una sferzata alla squadra pavese alla quale riesce quasi tutto in zona d’attacco, complice nostre indecisioni difensive e ritardi sugli esterni. Vigevano alza d’intensità anche la fase difensiva  causando, per l’ennesima volta, un black out nei biancoverdi e il normale sviluppo sono azioni confuse e frenetiche. I pavesi hanno creato un gap di 13 punti alla fine del terzo quarto, troppi per essere sorpresi negli ultimi 10 minuti. Vigevano è in pieno controllo della partita e pur provando fino alla fine a riprendere in mano la gara, i biancoverdi riescono solo ad accorciare e limitare i danni. Vigevano superiore tecnicamente, ma anche noi ci abbiamo messo del nostro, per far portare a casa i due punti ai pavesi con l’ennesimo regalo di un quarto concesso agli avversari.
OBC 74  Vigevano 82:  (21/28  22/16  13/25  18/13)
Alb. Cappellari 8, Rao n.e, Colombo 5, Roppo 10, Sita n.e, Galati 15, Gurioli,, Velardo 11, Vercesi 20, And. Cappellari 4, Botta n.e, Daverio 1

C Gold – Importante vittoria contro la Nervianese

Di fronte al pubblico amico gli Spartani piegano la Nervianese dopo un OT.

Un primo quarto scintillante, con Roppo a tutto gas che apre con due bombe consecutive. Gli attacchi di ambedue le formazioni, hanno vita facile sulle difese, visto che il finale del quarto è 33/27. La seconda frazione si apre con Nerviano a zona e come spesso accade la lucidità ci viene a mancare nel pitturato avversario, anche per causa di un gioco avversario al limite della durezza; gli alto milanesi approfittano delle nostre amnesie difensive sui loro lunghi e riducono lo svantaggio a soli 3 punti.

Dopo l’intervallo lungo, il canovaccio non cambia; lo stesso gioco sporco dei nervianesi a cui ci opponiamo con troppa leggerezza, permette di mettere la testa avanti e portarsi sul + 2 alla sirena della frazione. Con un break di 6 –0 , firmato dai fratelli Cappellari, inizia l’ultimo quarto nel segno biancoverde. Buona frazione per vedere il giovane Vercesi che lotta come un leone sotto le plance e mettere a referto punti importanti e il ritrovo fondamentale di Andrea Capellari.

Ma Nerviano non molla e si riporta avanti di 5 punti con una serie di tiri dall’arco che non contestiamo. Dopo la risposta di Alberto Cappellari dai 6,75 mt, a 6 secondi dalla fine, siamo a meno 3 con palla in mano su rimessa in zona di attacco. Un tiro dall’arco, contestato, impensabile ed improponibile in condizioni di stabilità pessime di Roppo, ci permette di impattare il risultato ed andare al Over Time.

Negli ultimi cinque minuti, Galati, fino ad ora un po’ in ombra, prende per mano la squadra coadiuvato dall’ottimo Vercesi e da un suntuoso Velardo. Difesa intensa e tiri forzati lasciati agli avversari, ci permettono di condurre in porto una partita fisica, ma divertente. Due punti importanti per come la squadra a condotto la parte finale di gara e per come i ragazzi sono stati sempre con la testa sul match, non lasciandosi innervosire dal gioco duro degli alto milanesi.

OBC 98 – Nervianese 95

Parziali: 33/27 15/18 15/20 23/21 OT 12/9

Tabellino:

Alberto Cappellari 10, Colombo 6, Roppo 19, Sita, Galati 14, Gurioli, Velardo 18, Vercesi 12, Andrea Cappellari 19, Botta n.e, Cazzaniga n.e, Daverio.

C Gold – Beffati nel finale

 Nel freddo campo del Polivalente a Malnate, i bianconeri subiscono la seconda sconfitta, che per come è maturata, ci riporta alla prima stagionale contro Gazzada.

L’inizio dei nostri è soporifero tanto che crea subito un break per Il Valceresio di 9-0. Per fortuna ci svegliamo e dopo un riadattamento in campo, gli operesi prendono in mano il gioco e concludono sopra di 2, la prima frazione. Ma è un fuoco di paglia perchè nel secondo quarto si scatena il play avversario Lepri che comincia a martellare il nostro canestro. Facciamo fatica a rispondere e la difesa a tutto campo dei lupi ci mette a disagio con diverse palle perse. I nostri attacchi non sono all’altezza, lasciamo doppie opportunità sotto i canestri e teniamo poco l’uno contro uno. Un secondo quarto disastroso con un gap di 8 punti da rincorrere.

Gli Spartani sembrano aver poca voglia di lottare e con un Lepri in gran spolvero, coadiuvato da un ottimo Rulli, c’è davvero da preoccuparsi. Qualcosa cambia nella terza frazione in cui recuperiamo 2 punti. Comunque siamo sempre poco sereni in avanti e la frenesia che ci sovrasta fa si che semplici appoggi al tabellone, vengano sbagliati. Le buone le combinazioni che portano Gurioli e Colombo a mettere le bombe dall’arco, le incursioni di Galati in area avversaria e l’omnipresente Velardo sotto le plance, ci permettono di non far scappare i varesotti. Bene anche Vercesi in difesa, vero mastino sul pericoloso Clerici.

Si entra nell’ultimo periodo con Valceresio a tutto campo su cui siamo poco reattivi ed ancora Lepri che con le sue scorribande crea sempre scompiglio nella nostra difesa. A due minuti e quaranta secondi dal termine,siamo sotto di 6 ( 77- 71 ). Colombo recupera un ottimo pallone e scarica una bomba. I lupi ora sono alle corde, non riuscendo più a segnare e sui nostri attacchi, dei falli creano una serie di liberi che ci portano ad impattare il risultato a 17 secondi dal termine ( 77 – 77 ). Si decide di spendere un fallo sulla ripartenza avversaria. 1 su 2. Palla in mano e l’incursione di Galati a pochissimi secondi dal termine, con un dubbio fallo non fischiato sull’appoggio sbagliato di poco, sancisce in pratica il termine dell’incontro.

Troppo poco abbiamo fatto per vincere l’incontro, seppur siamo stati bravi a ricucire il gap e giocarcela fino alla fine. Ma non possiamo permetterci di regalare niente agli avversari e dobbiamo scendere in campo sempre al massimo della concentrazione. Gli Spartani si aspettino una lunga e dura settimana di lavoro.

Valceresio 79 - OBC 77

Parziali: 17/19 27/17 22/24 13/17

Tabellino:

Al. Cappellari 6, Rao n.e, Colombo 16, Roppo 3, Sita, Galati 12, Gurioli 6, Velardo 19, Vercesi 7, An. Cappellari 8, De Francesco n.e, Daverio

C Gold – Espugnata Cislago

Sul difficile campo di Cislago, gli Spartani sono messi a dura prova, fin dalla prima palla a due,dagli ostici esterni giallo viola per tutto il primo quarto da un buon Cattaneo. Meglio la seconda frazione dove prendiamo le misure e Velardo , Galati e Colombo ci tengono a galla, pur con qualche palla persa e attacchi frenetici a canestro. – 1 al rientro negli spogliatoi.

Con un mini break di 6- 0 ed una attenta difesa, portiamo la testa avanti. Un buon Vercesi limita Cattaneo e lasciamo solo tiri forzati ai loro esterni. I palloni messi a terra sui rimbalzi creano, spesso, favorevoli ribaltamenti di fronte, dove un effervescente Galati, porta scompiglio nella difesa cislaghese. +4 negli ultimi dieci minuti, nei quali non caliamo di intensità in difesa ed in zona di attacco troviamo con facilità canestri spesso accompagnati da falli. Tocchiamo i + 10 negli ultimi minuti, ma le bombe di Parietti e di Vanzulli sono ben ripagate dai buoni giochi in attacco, dove si erge un sempre presente Andrea Cappellari.

Buona la partita dei biancoverdi che, pur con qualche difficoltà iniziale, fanno leva su una buona ripartizione di punti. Partita vinta in difesa dove la nostra intensità ha avuto la meglio sui pericolosi esterni avversari. Settimana prossima ancora trasferta, a Malnate, per incontrare Valceresio e mantenere la striscia positiva.

Cislago 66 – OBC 73

Parziali: 21/17 13/16 12/17 20/23

Tabellino:

Alberto Cappellari 8, Rao n.e, Colombo 7, Roppo 4, Sita 3, Galati 15, Gurioli 3, Velardo 13, Vercesi 6, Andrea Cappellari 14, De Francesco n.e, Daverio

C1 Gold – Primo referto rosa della stagione

Prima stagionale in casa per gli Spartani, difronte alla squadra di Mortara, in un PalaNenni che ha richiamato un buon numero di spettatori. I biancoverdi devono mostrare i passi in avanti a livello di gioco, dopo l’amara sconfitta di settimana scorsa, ma il primo quarto è una frazione ,dove nessuna delle due compagini sembra avere la meglio. Così il tempo passa con botta e risposta dei due team, che impattano il risultato.

Nel secondo quarto i pavesi mostrano la zona, ma funziona bene l’asse Velardo – Andrea Cappellari, che colpiscono ripetutamente la difesa schierata avversaria. +5 all’intervallo lungo e dopo i 10 minuti di riposo, Mortara schiera una 1/3/1 che ci manda in confusione.

Le nostre azioni sono rallentate dall’aggressività pavese. La palla non gira più velocemente e i nostri tiri, spesso contestati, sono preda dell’arcigna difesa giallo-blu. Sul capovolgimento di fronte, Boffini, Cattaneo ed il lungo Jovic imperversano nella nostra area,portando i pavesi a –1 per gli ultimi 10 minuti.

Sempre Mortara con la 1/3/1 aggressiva, ma rispetto al quarto precedente, i pavesi sono gravati di falli e prima Jovic, e poi Ferretti, devono abbandonare il campo. Rotazioni corte per i pavesi, ma Mortara è viva e sempre un ottimo Boffini e Cattaneo,tengono a galla la loro formazione. Ma l’inerzia dell’incontro è dalla parte biancoverde e i piazzati di Colombo e Alberto Cappellari, insieme alle buone percentuali di Velardo dalla lunetta, chiudono l’incontro.

Bella partita e ben giocata da entrambe le formazioni,con il pubblico divertito dal buon gioco sul parquet. Vittoria meritata per gli Spartani che hanno messo in campo intensità,carattere e voglia di vincere.

OBC 80 – Battaglia Mortara 76

Parziali: 15/15, 26/21, 15/19, 24/21.

Tabellino:

Alberto Cappellari 12, De Francesco n.e, Colombo 9, Roppo 10, Sita, Galati 8, Gurioli 5, Velardo 16, Vercesi 6, Andrea Cappellari 12, Botta n.e, Daverio 2.

C1 Gold – La stagione inizia con un amara sconfitta

Ad una settimana dal cambio allenatore, gli Spartani sono in trasferta a Gazzada per la prima di campionato. I biancoverdi partono subito con forte e grazie anche ad una buona difesa, si portano a + 10 alla fine del primo quarto.

La seconda frazione vede il ritorno dei varesini,favoriti da una certa flessione difensiva. Discreto primo tempo degli Spartani,in cui Velardo e Daverio tengono viva la squadra biancoverde.

Al rientro per la seconda parte,siamo sopra di 8; un ritrovato Terzaghi, fino a quel momento ben curato dai biancoverdi, prende in mano la squadra gialloblu e ben coadiuvato dal tonico e preciso Hamadi, lanciano la squadra varesotta in gran rimonta. I nostri ragazzi ora fanno fatica a contenere le uscite dai blocchi e i conseguenti piazzati,che uniti alla nostra poca precisione al ferro,contribuiscono al ritorno in partita di Gazzada,che chiude il quarto sopra di 1.

Gli Spartani sono comunque vivi e Roppo e Gurioli ci tengono in scia fino alla fine dell’incontro,quando a 6 secondi dal termine,sotto di 3, Andrea Cappellari con canestro e fallo,impatta il punteggio. L’azione successiva Passerini con palla in mano;attraversa tutto il campo e s’incunea nella nostra difesa subendo un fallo. I tiri e i canestri dalla lunetta sanciscono la fine dell’incontro.

Lasciamo Gazzada con l’amaro in bocca,ma consapevoli che la strada imboccata e’quella giusta. Il nuovo coach ha in mano la squadra da meno di una settimana e già qualcosa si intravede,come intensità di gioco e voglia. Gli Spartani ci sono.

BC 7 Laghi 81 – OBC 79

Parziali: 16/26 19/17 25/16 21/20

Tabellino

Alberto Cappellari 9, Rao n.e, Colombo 4, Roppo 15, Sita, Galati 2, Gurioli 14, Velardo 10, Vercesi 2, Andrea Cappellari 11, Daverio 12, Magnani n.e

C Nazionale – Opera Basket Club (News ufficiale)

Comunica che Davide Vercesi, ala forte classe 96, scuola Olimpia (lo scorso anno a Bernareggio in C Gold) e Nicola Sita, play classe 96, scuola Ferrara ( lo scorso anno in C Silver a Cusano) faranno parte del roster di C Gold a disposizione di coach Maligno. A Tutte e due un caloroso benvenuto.